cultura

Si ripete a Porano la Convention Italiana della Giocoleria

sabato 21 agosto 2004
di Laura Ricci
Sebbene la filosofia delle Convention della Giocoleria sia di spostarsi di luogo ogni anno, per far conoscere e propagare il più possibile questo stile di vita pacifico e alternativo, sono ben tre anni che l'evento si ripete a Porano. Vuoi perché ha trovato terreno favorevole nella popolazione - che ha mostrato di gradire e comprendere questa cultura particolarmente attenta all’equilibrio tra mente e corpo e ai valori della solidarietà, del rispetto della persona e della cura dell’ambiente - vuoi perché l'esperienza dell'Associazione Giocolieri e dell'amministrazione poranese che insieme organizzano l'evento è ormai consolidata; e, non ultimo, il fatto che, in periodo pre-elettorale, non è stato facile trovare chi si arrischiasse a stanziare un budget senza l'assoluta sicurezza di vincere le elezioni. Solo una padronanza organizzativa già sperimentata poteva dar corso a questa VII Convention, dopo le elezioni, in tempi tanto brevi. D'altra parte il sindaco Enrico Brugnoli assicura che, anche se non fosse stata possibile la Convention, un'iniziativa che avesse come protagonista il mondo della giocoleria si sarebbe fatta comunque, dato l'habitat favorevole di Villa Paolina e le sinergie e il gradimento che rispetto a questo tema si sono create.
Con direzione artistica di Andrea Antoniella e Roland Krappmann, la VII Convention si svolgerà dal 24 al 29 agosto. Patrocinata e sostenuta dalla Provincia di Terni, ente proprietario del Parco, la manifestazione è ovviamente cofinanziata dal Comune di Porano, dalla Regione dell’Umbria, dalla Comunità Montana Monte Peglia-Selva di Meana e dalle entrate autonome dell’AIG (Associazione Italiana Giocolieri).
Tutti, anche semplicemente gli appassionati, potranno iscriversi ai diversi laboratori. Ogni sera, sotto il tendone a partire dalle 21.30, si svolgeranno le sempre valide performance degli Ope Stage e, venerdì 27, il sempre atteso Gran Galà, in cui si esibiranno le massime vedette della giocoleria mondiale; sabato 28, invece, la Grande Parata e i Giochi Olimpici che, dal pomeriggio alle 17.00, porteranno la solita vivace festa di suoni e colori nelle strade e nelle piazze di Porano.
Per tutto il periodo della Convention sarà presente il bus del gruppo teatrale Alia di Perugia, che il prossimo 11 settembre partirà, insieme a due altri furgoni e una moto apripista, per portare una carovana di artisti in un viaggio di pace da Perugia a Nuova Delhi. La carovana toccherà l'Europa dell'Est, la Turchia, l'Iran e il Pakistan e farà incontrare in esibizioni gratuite e scambi di esperienze compagnie e popolazioni locali.

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire