cultura

Al via il Concorso Ippico di Porano.

lunedì 19 maggio 2003
Il Concorso Ippico di Porano tornerà a svolgersi puntualmente nel Parco di Villa Paolina dal 23 al 25 maggio. Dopo varie vicende, legate a problemi economici e di gestione in cui il Concorso si dibatteva da tempo e culminate con le dimissioni della maggior parte dei membri del comitato organizzativo, si temeva seriamente che Porano dovesse perdere questo importante evento.
Ma Comune e Provincia, fortemente intenzionati a non rinunciare al prestigioso appuntamento, hanno organizzato un nuovo gruppo di lavoro, con vecchie e nuove presenze, che è riuscito, in breve tempo, ad organizzare una 29°edizione di tutto rilievo. Si tratta della tradizionale tappa del Circuito Classico di salto a ostacoli, che, nonostante la sovrapposizione del concorso romano di Piazza di Siena, ha fatto registrare l'en plein, con l'iscrizione di oltre 300 cavalieri.
"Nonostante le difficoltà del passato - ha dichiarato il Sindaco di Porano Enrico Brugnoli- siamo riusciti ad appianare la situazione finanziaria, anche con la disponibilità della Provincia, che ha acquistato parte del patrimonio del concorso - nella fattispecie la tribuna - e, lavorando alacremente, siamo riusciti a mettere in piedi la manifestazione."
La vice presidente della Provincia Loriana Stella, oltre a mettere in evidenza il sostegno economico della Provincia all'evento, ha voluto sottolineare come si sia in attesa del probabile contributo economico sia della Regione dell'Umbria che dell'Arusia. Ha tenuto inoltre a ringraziare, per il loro determinante lavoro, persone d'esperienza come Pier Luigi Neri, Mauro Nibbio, Anna Maria Salvati, Giancarlo Fortinelli, Fernando Moncelsi.
L'edizione 2003 avrà un costo di 75 mila euro e fa registrare, da parte della FISE, un monte premi di 63 mila euro. Sponsor importante della manifestazione è stata la Cassa di Risparmio di Orvieto, che tutti hanno ringraziato per il generoso sostegno offerto all'evento.
Per il futuro dell'equitazione a Porano ci sono in programma progetti ambiziosi, che riguardano la realizzazione di un polo ippico permanente nelle adiacenze del Parco di Villa Paolina. Sempre a Villa Paolina, sono in corso delle trattative tra Provincia e CNR per realizzarvi un ostello o un piccolo albergo, al fine di ospitare chi frequenterà l'istituenda Alta Formazione, e sono già stati stabiliti accordi con le università di Perugia e della Tuscia per alcuni Master.

Commenta su Facebook