cultura

Morto a Porano l'architetto Brasini.

domenica 21 luglio 2002
di Fausto Cerulli
Cronaca da un villaggio che villaggio non è, ma è anzi la perla del circondario Cronaca mesta, dunque, da Porano. E' morto l' architetto Luca Brasini, un architetto anomalo quanto mai, un architetto fuori dal comune, se non altro perché non ha mai lavorato per il Comune Gli pesava il cognome, visto che il Brasini senior . Fu uno degli architetti del regime fascista: un regime che produsse molti guasti, ma anche qualche architettura decente.

A Roma, in via Germanico, quartiere Prati, c'è un palazzo "firmato" Piacentini: da profano che quando cammina ogni tanto alza la testa oltre il livello delle vetrine, penso che sia uno dei palazzi più interessanti dell'architettura del nostro novecento. Brasini senior era della schiera di Piacentini. Architetto, per questo, di regime. Ogni regime, del resto, ha i suoi architetti: fno allo scorso anno, se volevi concorrere ad una gara per l'erezione di un gabinetto pubblico, dovevi vedertela con Renzo Piano. E se non vinceva lui, vinceva qualche geometra del suo studio.

Chiudo la digressione polemica, e torno al nostro architetto. Penso che tutti ricordino il suo fisico asciutto, la sua altezza che lo faceva inchinare nei saluti, il suo buon garbo che traspariva dalla sua voce quasi impercettibile, dal suo sorriso ironico ma senza farti male. Aveva un vezzo: comprare case per ristrutturarle, e poi rivenderle a meno di quello che le aveva pagate.

E come ristrutturazioni non era secondo a nessuno: ricordo di aver visto un palazzo in via Francalancia, rimesso a vecchio da lui. E si capiva l'amore per il bello, il rispetto per l'antico. Non credo che abbia mai abitato nei palazzi che comprava: per lui erano arnesi del mestiere. corpi di reato dell'arte. Per qualche tempo tenne aperto un negozio di antiquariato nel vicolo che dal Corso porta a Piazza del Popolo: non dava l'impressione di essere molto interessato a vendere; ma se capitavi da lui potevi trascorrere buon tempo a parlare di cose d'arte.

E ti spiegava gli oggetti che aveva in mostra, e capivi che se glieli avessi comprati magari ci sarebbe rimasto anche male E nella sua boutique dell'antico trovavi le riviste più interessanti di architettura e design. Pagine lise, segno che erano lì per esser lette e non per dar nell'occhio ai gonzi. L'ho rivisto a Porano. Aveva comprato, finalmente, un palazzetto tutto per sè e per la sua compagna americana; l'aveva ristrutturato un po' alla buona, ma alla buona bella. E lo vedevo spesso seduto su una panchina di basalto accorpata al palazzetto.

Negli ultimi tempi aveva coltivato un suo sogno: voleva aprire una sorta di museo in cui ospitare i disegni del più celebre padre. Arrivano i tempi della memoria, quando si è contenti e accontentati di fare i conti con la propria storia, e con la propria cronaca familiare. Non gli riuscì: per colpa, mi diceva, di qualche burocrazia ministeriale: Magari avranno pensato che un museo dedicato a Brasini senior sarebbe stato una specie di apologia del fascismo.

Quell'impaccio burocratico gli fece male, contribuì a farlo incurvare: così sembrava che fosse sempre pronto ad un inchino cortese. Poi la panchina cominciò ad essere sempre più spesso vuota. Seppi che era stato ricoverato all'ospedale. E pensavo sempre di andarlo a trovare, per parlare con lui magari dell'arte di morire senza troppo strepito. Non sono andato, come spesso accade a chi è un po' vigliacco come me. Aspettavo che tornasse a sedersi sulla panchina di pietra, in qualche pomeriggio fresco di Porano.Con le auto che gli passavano a pochi centimetri dalle gambe lunghissime. Ma lui sembrava non vederle: aveva sempre l'aria distratta delle persone con gli occhi chiari e la vita sapiente.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 ottobre

"Frantoi Aperti" compie vent'anni. Eventi a macchia d'olio nei borghi dell'Umbria

"Autunno. Archeologia, Arte, Architettura", quattro incontri alla Rocca dei Papi

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello e cede il passo a Caserta

Liste d'attesa...di morire

Orvieto FC, secondo anno di iscrizione a tutti i campionati della Figc

Gloria in Excelsis Deo

A Sferracavallo Dom Quix realizza un'opera murale dedicata ad Aldo Netti

"Festa dell'Aria". Parrano BioDiversa riflette su qualità dell'aria e cambiamenti climatici

Erasmus+, tra gli studenti che partecipano anche quelli dell'Agrario di Fabro

"Il Governo eroghi risorse necessarie alla gestione dei servizi da parte della Provincia"

Pampepato, via al percorso per il riconoscimento della certificazione Igp

"World Francigena Ultramarathon", domenica l'arrivo dei partecipanti

Volatili

Nuova sede di Cittaslow International, incontro con il presidente Stefano Pisani

La Fondazione "Peres center for peace" premia la presidente della Regione Catiuscia Marini

Zambelli Orvieto scontenta ma pronta a lavorare per migliorare

Sì della giunta al Piano per il passaggio a tariffa puntuale sui rifiuti

Amerina, convenzione tra Comune e Provincia per concessione di aree di pertinenza stradale

Sì al progetto per opere di urbanizzazione in vocabolo Fosso Fanello

Giornate della Castagna, nel secondo weekend arriva il Palio degli Asini

Rinnovato il Consiglio Provinciale dell'Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Perugia

"Ospedale da campo. Memorie di un medico cattolico dalla guerra di Libia a Caporetto"

Il punto di Guido Barlozzetti: "Una brutta notizia"

Riscaldamento in Via Scalza, Olimpieri (IeT): "In assenza di interventi Ater, provveda il Comune"

"La Libreria dei Sette di Orvieto compie 95 anni...e adesso rischia la chiusura. Parliamone!"

Autunno ricco di proposte alla Biblioteca Comunale

Il Boni pronto a volare. Aperta la campagna abbonamenti, via alla nuova stagione teatrale

Sogni incrociati

Bollette pazze, Olimpieri (IeT) chiede conto con un'interpellanza dell'accaduto

L'Istituto Agrario di Fabro vola in Sicilia per conoscere la cooperativa "Lavoro e non solo"

Le impressioni di capitan Serena Ubertini dopo l'esordio vincente della Zambelli Orvieto

Uffici postali. Gori: "Bene tavoli confronto regionale, impegno comune evitare riduzioni servizio"

Ceramica, Paola Biancalana e Andrea Miscetti sul podio del concorso "Il segno del tempo"

Forza Italia: "Acquapendente invasa dai topi, c'è troppa immondizia in giro"

In marcia con la Polisportiva verso la chiesa della Madonna di Loreto

Le tre slide mancanti di Palazzo Chigi

"Senza Monete" compie tre anni. Festa all'Emporio del Riuso e dello Scambio

Per "Lezioni di Storia" al Teatro Mancinelli arriva Alberto Mario Banti

Mano tesa tra la Scuola di Musica "Casasole" e la Filarmonica "Mancinelli"

Sicurezza all'ex caserma Piave con "Crash Scene. Indicazioni Salva Vita"

Dopo otto anni torna il "Bollettino sulla situazione economica e sociale dell'Area Orvietana"

Case popolari, c'è il bando. Per la presentazione delle domande c'è tempo fino al 29 novembre

FotograMia

Giubileo, in corso le iniziative per le Settimane della Misericordia

Torna l'Operazione Mato Grosso. Giovani al lavoro a sostegno dell'America Latina

"Aspettando Halloween". Festa alla sala parrocchiale della Segheria

"Non c'è sicurezza senza prevenzione". Sul tavolo, le criticità del territorio umbro

Ritrovato l'uomo smarrito nei boschi. Terzo caso in quindici giorni

Orvietana, faccia a faccia con i due fratelli Fillippo e Giuliano Avola

Al frantoio Cecci di Monterubiaglio torna "Pane e Olio". Le degustazioni si fanno solidali

Ilaria Alpi si è suicidata?

"Arte sui muri. Street art e urban art". Giornata di studi all'Università della Tuscia