cronaca

Nuovo intervento dei Vigili del Fuoco sul Duomo

venerdì 6 settembre 2019
Nuovo intervento dei Vigili del Fuoco sul Duomo

Nella mattinata di venerdì 6 settembre i Vigili del Fuoco di Orvieto, insieme ai colleghi del Nucleo Speleo Alpino Fluviale di Terni, sono intervenuti sulla guglia sinistra del Duomo. Si è trattato di un'attenta ispezione nel punto esatto da dove, circa un mese fa, si era distaccato un frammento del rivestimento probabilmente a causa dell'escursione termica, compiendo un volo di circa 40 metri prima di finire sul sagrato.

Avvalendosi di una speciale piattaforma, dotata di braccio e cestello meccanico, messa a disposizione dall'Opera del Duomo, è stato possibile eseguire un'attenta ispezione. L'intervento è stato decisivo per concludere lo stato di emergenza che da sabato 10 agosto aveva richiesto il transennamento dell'area interessata, ai fini della pubblica sicurezza. In quello stesso giorno, era stato svolto un sopralluogo insieme al Nucleo Droni di La Spezia per pianificare le successive operazioni.

Visionata da vicino anche da Gerardo De Canio, ingegnere dell’Enea, e da Maurizio Damiani, funzionario di zona della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria, la superficie è risultata in buone condizioni. Un restauratore specializzato ha proceduto, quindi, al consolidamento localizzato di alcuni elementi lapidei circostanti a quello distaccatosi. Le operazioni si sono svolte con il coordinamento dell'ingegnere Giancarlo Cuglietta, comandante provinciale dei Vigili del Fuoco.

Presente anche il presidente dell'Opera del Duomo, Gianfelice Bellesini, già prefetto di Terni, che ha costituito un tavolo tecnico proprio per pianificare il monitoraggio necessario alla tutela, promozione e valorizzazione della cattedrale. “Un simile gioiello – ha detto – necessita di interventi di manutenzione costanti. Le nostre risorse finanziarie sono limitate, ma confidiamo anche nel sostegno dello Stato”.

 

Commenta su Facebook