cronaca

Esplodono due tombini, cinque ore di blackout nel centro storico

venerdì 5 luglio 2019

E' durato circa 5 ore il blackout che dalle 21.50 di giovedì 4 luglio ha interessato il centro storico di Orvieto, lasciandolo al buio in due distinti punti. Rispettivamente la zona di Via Garibaldi e l'area di Piazza Cahen. All'origine di tutto, la doppia esplosione di due tombini dovuta all'incendio di un cavo sotterraneo da 20.000 volt. Non è escluso che a monte del corto circuito possano esserci state le temperature alte di questi giorni e la forte escursione termica che ne consegue nelle ore serali.

Sul posto sono intervenuti il sindaco Roberta Tardani e l’assessore Gianluca Luciani, sua la delega ai servizi manutentivi del capoluogo e delle frazioni, che d'intesa con la Polizia Locale hanno disposto l'apertura manuale delle sbarre dei parcheggi insilati di Via Roma e di Foro Boario così da facilitare l'uscita delle auto in caso di necessità e verificare insieme ai tecnici dell'Enel l'entità dei danni e la tempistica di risoluzione. Al buio, abitazioni, negozi e vie pubbliche. La normalità è stata ripristinata solo intorno alle 3.

Le  operazioni hanno visto impegnati anche Vigili del Fuoco, Forze dell’Ordine e Protezione Civile. Nella prima mattinata di venerdì 5 luglio, intanto, i tecnici Enel sono intervenuti per risolvere un ultimo problema in zona Sette Piagge, lungo la Strada della Patarina dove erano ancora senza corrente elettrica circa 40 utenze. L'intervento di ripristino della funzionalità della distribuzione elettrica è stato completato intorno alle 10.30. Tuttavia nel pomeriggio, nella stessa zona, per circa due ore potrà essere interrotta la corrente elettrica al fine di effettuare la sostituzione di un cavo elettrico danneggiato.

Commenta su Facebook