cronaca

"Orvieto Città Aperta". Tardani incontra i familiari di Lersen

venerdì 14 giugno 2019
"Orvieto Città Aperta". Tardani incontra i familiari di Lersen

Il 14 giugno 1944, 75 anni fa, Orvieto fu dichiarata “Città Aperta” ed evitò la barbarie dei bombardamenti con la conseguente perdita di vite umane e distruzione del patrimonio storico e artistico. In attesa dello svolgimento delle celebrazioni ufficiali programmate per ricordare quell’importante avvenimento storico, i figli e il nipote del tenente colonnello Alfred Lersen hanno voluto salutare nella mattinata di venerdì 14 giugno presso il Palazzo Comunale il neo-sindaco, Roberta Tardani.
 
Un incontro sobrio e particolarmente cordiale, nel corso del quale il primo cittadino ha ringraziato i signori Lersen per l’affetto che nutrono nei confronti della città di Orvieto e per l’impegno che ogni anno rinnovano nel mantenere viva la memoria su un fatto importante della storia che ha un grandissimo significato per tutti gli orvietani. 
 
Al tale proposito, Tardani ha spiegato che "dalla fine della guerra fino ad oggi, quando quella decisione storica di non bombardare Orvieto è stata divulgata con maggiori particolari storici, a mantenere viva la memoria tra le varie generazioni di orvietani è stato proprio il racconto fatto da nonni e genitori che vissero i tormentati anni della Seconda Guerra Mondiale.

A loro volta i signori Lersen hanno ringraziato il sindaco di Orvieto per l’accoglienza e le belle espressioni rivolte loro, cogliendo l’occasione per augurarle buon lavoro avendo iniziato da pochissimi giorni  il suo mandato amministrativo.

Commenta su Facebook