cronaca

Caso Comunità Incontro, fuori dal processo gli amministratori comunali

mercoledì 6 marzo 2019
Caso Comunità Incontro, fuori dal processo gli amministratori comunali

Non dovranno presentari dinanzi alla sezione giurisdizionale umbra glia amministraori del Comune di Gurdea coinvolti nella vicenda della ristrutturazione di un immobile pubblico poi destinato ad attività di recupero di ex tossicodipendenti.

Il cosidetto "colpo di scena" è avvenuto al termine dell’udienza dinanzi alla Corte dei Conti di Roma, Seconda Sezione Giurisdizionale Centrale di Appello. Il Collegio era presieduto dal Dottor Luciano Calamaro.

Il Pubblico Ministero, Vice Procuratore Generale Dottor Luigi D’Angelo, ha adottato una scelta parzialmente abdicativa decidendo di concludere per la riforma della sentenza di primo grado (dichiarativa della prescrizione) ed il rinvio del procedimento dinanzi alla Sezione giurisdizionale territoriale umbra solo nei confronti della Comunità Incontro onlus, assistita dal professor Federico Tedeschini ma non degli amministratori del Comune di Guardea (Giampiero Lattanzi, Vasco Scianca, Pascuccio Varasi, Pietro Innocenzi e Fabio Latini), tutti rappresentati e difesi dall'avvocato Nicola Pepe (foto).

"Ho molto apprezzato la scelta del Pubblico Ministero presso la Corte dei conti, Sezioni Giurisdizionali Centrali di Appello  - ha evidenziato l'avvocato Nicola Pepe - segno di assoluta indipendenza e grande sensibilità nell’apprezzare le ragioni ed i rilievi della difesa, oggetto del contraddittorio di tutte le parti. Ho massima fiducia nella Corte e nel Collegio che ha assicurato l'approfondimento di ogni profilo della interessante, ma complessa, questione giuridica sottesa alla vicenda".

 

Commenta su Facebook