cronaca

Un progetto contro le frodi comunitarie, la Regione in prima linea per la sperimentazione

venerdì 8 febbraio 2019
Un progetto contro le frodi comunitarie, la Regione in prima linea per la sperimentazione

È stato presentato a Roma, presso il Dipartimento delle politiche europee della Presidenza del Consiglio dei ministri, il progetto del Consiglio Nazionale dei commercialisti, finalizzato a rafforzare e migliorare la qualità dei controlli di primo livello sui Fondi strutturali per contenere il fenomeno delle frodi comunitarie del nostro Paese. All’iniziativa, ideata dalla perugina Marcella Galvani, Consigliere nazionale dei commercialisti, hanno garantito il loro pieno sostegno il Ministro per gli Affari europei Paolo Savona, quale Presidente del Comitato per la lotta contro le frodi nei confronti dell'Unione Europea (Colaf) e il Ministro per il Sud Barbara Lezzi, delegata alla Coesione Territoriale.

La Regione Umbria con i responsabili dell’Autorità di Gestione e dell’Autorità di Certificazione  Por Fesr-Fse è in prima linea nella sperimentazione del progetto al quale hanno aderito anche gli Ordini dei commercialisti di Perugia e di Terni e che mira alla definizione di standard omogenei sul territorio nazionale e alla creazione di una sezione di commercialisti specializzati nella materia.

Il Direttore regionale alla programmazione, affari internazionali ed europei, Lucio Caporizzi, responsabile del Piano di Rafforzamento Amministrativo (P.R.A.) nell’ambito del quale sarà sviluppata l’iniziativa ha dichiarato: "La Regione Umbria aderisce convintamente alla sperimentazione del progetto relativo al rafforzamento dei controlli di primo livello dei Programmi europei, progetto proposto dal Consiglio nazionale dei Commercialisti. L'Umbria può già vantare un ridotto tasso di errore nelle procedure di attuazione delle misure comunitarie, attestando ciò per una sana e corretta gestione dei fondi europei.

Il concorso delle indubbie professionalità possedute dai commercialisti, nei modi e nelle forme che verranno sperimentate e quindi sviluppate nel progetto, potrà ulteriormente migliore la qualità delle spesa derivante dai programmi europei. Si auspica,  inoltre, - ha aggiunto -  che il progetto possa portare ad uno snellimento e semplificazione dei controlli, cosa di cui i programmi europei hanno estremo bisogno per poter meglio perseguire gli obiettivi di sviluppo dei territori".

Secondo Marcella Galvani, Consigliere nazionale già Presidente dei commercialisti di Perugia, “il progetto, altamente innovativo e qualificante in una materia specialistica quale quella di controllore di progetti cofinanziati con risorse comunitarie, si colloca all’interno di un processo di condivisione e confronto tra diversi soggetti istituzionali e risponde appieno alle regole del Partenariato, uno dei principi di riferimento della politica europea di coesione economica e sociale”.

Per Galvani “la collaborazione tra i diversi soggetti pubblici nazionali, regionali e gli ordini professionali è parte, di un’azione complessiva di rafforzamento che deriva dall’analisi dei fabbisogni e dalla raccolta e messa a sistema di strumenti ed esperienze da condividere. Un’azione che punta anche a orientare l’operato dei soggetti coinvolti, a vario titolo, nella governance multilivello, con iniziative che hanno un impatto finale sullo sviluppo economico e sociale e quindi sul benessere dei cittadini, i finali destinatari di queste politiche, garantendo, al contempo, l’attuazione di procedure adeguate di tutela dei flussi finanziari di spesa e quindi del bilancio comunitario”.

Fonte: Regione dell'Umbria

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire