cronaca

La Federazione Coisp ai vertici della provincia di Terni

mercoledì 6 febbraio 2019
La Federazione Coisp ai vertici della provincia di Terni

Grande soddisfazione per il risultato raggiunto dalla Federazione Coisp nella provincia di Terni. Con ben 84 poliziotti rappresentati, il sindacato ha scalato il vertice del consenso sindacale nella Polizia di Stato della provincia di Terni. Un risultato mai raggiunto dalla Federazione, negli scorsi anni, per rappresentatività nella provincia ternana, fatto questo che ha scosso il panorama sindacale locale.

“Ora, più che mai - afferma il segretario generale provinciale del Coisp, Francesco Zumbo - la nostra Organizzazione Sindacale sente, sulle proprie spalle, la responsabilità di garantire la difesa dei diritti dei Poliziotti e posso assicurare che ne io, né gli altri quadri sindacali del Coisp ci risparmieremo in questo senso. L’elevato consenso raggiunto non lo consideriamo un punto d’arrivo ma un punto di partenza. Il Coisp ha sempre dialogato costruttivamente con l’Amministrazione ma anche con fermezza e determinazione quando è stato necessario, e proprio questo metodo ci ha consentito di raccogliere l’enorme consenso tra i poliziotti ternani.

Un ringraziamento va ovviamente, prima di tutti, a quest’ultimi che hanno deciso di rinnovare, o dare per la prima volta, la fiducia alla nostra Organizzazione sindacale. Voglio poi ringraziare, a nome di tutta la segreteria provinciale di Terni, la segreteria nazionale Coisp che non ha mai fatto mancare il proprio supporto. Ringrazio infine gli amici del Mosap (Movimento Sindacale Autonomo di Polizia) e tutti coloro che hanno dato fiducia a questo nuovo progetto rassicurandoli, sin da ora, che il futuro sarà fondato su un continuo lavoro a tutela del personale".

Grande soddisfazione è espressa anche dal segretario nazionale del Coisp, Stefano Spagnoli, con un trascorso ai vertici anche di altre organizzazioni sindacali, il quale nel ringraziare tutti coloro che hanno lavorato per raggiungere questo importantissimo traguardo. "L’elevato consenso di un sindacato di Polizia - dichiara - consente, a chi lo  rappresenta, di far sentire ancora più forte la propria voce in difesa dei diritti dei poliziotti che, ormai da troppo tempo, la politica del passato, aveva relegato al ruolo di capro espiatorio in tema di sicurezza quando le colpe erano invece proprio delle scellerate scelte fatte negli ultimi anni dalla politica stessa in materia di difesa della legalità”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire