cronaca

Guardia di Finanza, riorganizzazione con nuovi reparti anche in Umbria

lunedì 4 febbraio 2019
Guardia di Finanza, riorganizzazione con nuovi reparti anche in Umbria

Dall'inizio del 2019, la Guardia di Finanza ha revisionato l’assetto ordinativo dei relativi Reparti, per assicurare una più diffusa presenza sul territorio nazionale nell’espletamento dei compiti di polizia economico-finanziaria volti alla tutela del bilancio pubblico, delle Regioni, degli Enti locali e dell’Unione Europea, e, più in generale, della legalità economica, dei cittadini e delle imprese rispettosi delle regole.

La riorganizzazione - che si pone in rapporto di continuità con analoghi interventi, come quelli del 2018 inerenti ai Reparti Speciali del Corpo che collaborano con le diverse Autority di riferimento - si è sostanziata, tra l’altro, nell’elevazione delle Brigate (oramai soppresse) a livello di Tenenza, nell’istituzione di nuovi Gruppi territoriali e nuove Stazioni SAGF (Soccorso Alpino della Guardia di Finanza) e nella rivisitazione dei Reparti specializzati Anti Terrorismo – Pronto Impiego, i cosiddetti “Baschi verdi”, che assicurano il contrasto ai traffici illeciti e concorrono al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Detti Reparti continueranno ad operare in sinergia con i Nuclei di Polizia Economica e Finanziaria, anch’essi recentemente riorganizzati, presenti in ogni capoluogo di provincia. L’intento perseguito, di chiara evidenza, è l’innalzamento della qualità della presenza dei Reparti su tutto il territorio nazionale e, nel contempo, la crescita dei livelli di responsabilità con l’affidamento di tutte le unità operative a militari di qualificata competenza.

In Umbria la riorganizzazione della Guardia di Finanza è stata attuata con l'istituzione di ulteriori Reparti nell'ambito del Comando Regionale. Ciò con riferimento ad entrambi i relativi Comandi Provinciali di Perugia e di Terni, il cui assetto è stato ulteriormente potenziato, rispettivamente:

- con la creazione di una Compagnia, con sede nel capoluogo regionale - dove sono già presenti il Nucleo di Polizia Economica e Finanziaria ed il Gruppo di Perugia - e di un Gruppo nella città di Foligno, cui è affiancata la già esistente Compagnia alla stessa sede;

- con l'elevazione del livello della Compagnia di Terni a Gruppo, in aggiunta al locale Nucleo di Polizia Economica e Finanziaria.

Il dispositivo operativo delle Fiamme Gialle umbre si completa con la presenza degli ulteriori Reparti già presenti in varie città delle due provincie, ossia con la Compagnia di Spoleto e le Tenenze di Città di Castello, di Gubbio, di Assisi e di Todi per la provincia perugina e di Orvieto per quella ternana.

Il potenziamento della struttura organizzativa è tra l’altro da correlare all’ulteriore intensificazione dell'azione di servizio, anche per effetto del progressivo aumento delle deleghe per indagini conferite dall’Autorità Giudiziaria, sovente sulla scorta degli esiti di attività di controllo svolte dalla Guardia di Finanza dell’Umbria verso posizioni connotate da alert di rischio.

Nonostante il breve periodo decorso dall'attuazione della riorganizzazione, in continuità con i precedenti risultati di servizio, si sono già registrate importanti ricadute positive sull'operatività dei Reparti perugini e ternani.

Commenta su Facebook