cronaca

Il Comitato Pendolari Orte sollecita un incontro al Ministro Toninelli

mercoledì 7 novembre 2018
Il Comitato Pendolari Orte sollecita un incontro al Ministro Toninelli

A due mesi dalla precedente missiva, il Comitato Pendolari Orte si rivolge nuovamente al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli, sulla scorta della risposta ricevuta dal Direttore Generale TPL-Divisione 3 del Ministero Angelo Mautone.

"La missiva - spiegano i pendolari - si riferisce al nostro disperato appello di richiesta chiarimenti sui molti ritardi che i treni stanno accumulando, da tempo, sulla tratta Orte-Roma-Orte. In realtà, nella nostra richiesta chiedevamo anche un incontro con Lei, signor Ministro, che ha più volte e, giustamente, manifestato interesse per la sorte di noi pendolari. Purtuttavia ad oggi non registriamo alcuna Sua risposta alla nostra richiesta di incontro, anzi l'unico riscontro che registriamo è la suddetta risposta del Direttore Generale dott. Mautone qui allegata.

La invitiamo a leggere attentamente questa lettera, che a nostro parere, dimostra come il ns. Paese stia precipitando nel vuoto di responsabilità. Noi, signor Ministro, viviamo quotidianamente le inefficienze di questo sistema ferroviario che promette orari di arrivo il più delle volte disattesi. Questo si ribalta sulla vita reale in: soldi buttati per chi deve assistere i figli o i propri anziani, ore di produttività perse presso le aziende, permessi personali non goduti poiché impiegati a copertura dei ritardi. Problemi reali. 

La risposta del dott. Mautone invece è burocrazia alla stato puro, è una risposta che non risolve nulla e che dimostra che tutto il sistema non deve funzionare. Qualcuno che lavora per il dott. Mautone, nel suo ufficio avrà  perso almeno 3 o 4 ore per argomentare questa risposta priva di qualsiasi contenuto. Lo stesso dott. Mautone avrà  perso parte del suo tempo, crediamo, almeno nel rileggerla. 

Non dice nulla questa lettera, ci rimanda alle Associazioni di consumatori territoriali cui dovremmo inviare i ns. reclami per fini statistici. Tra l’altro neanche vengono forniti riferimenti chiari. Noi Le chiediamo aiuto, non vogliamo risposte burocratiche, vogliamo solo che i treni siano in orario e che chi non è in grado di garantire efficienza, venga rimosso. Nella speranza che colga il senso di frustrazione che siamo costretti a vivere ogni giorno su treni impossibili ed in costante ritardo, Le chiediamo di passare dalle belle parole ai fatti. Le rinnoviamo pertanto l'invito a convocarci per darci modo di spiegarLe bene dove sta il problema, al fine di individuare soluzioni definitive".

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 novembre

Tanta Umbria, ancora poco Orvietano nell'Atlante dei Cammini d'Italia

Mostrare per esserci, il progetto di cartellonistica per rifondare sulla bellezza Salci

Chiusa la fase congressuale del Pd, Scopetti confermato segretario

Pendolari sul piede di guerra: "Il futuro dei treni a Orvieto e il silenzio degli amministratori"

Tari, tariffe corrette e conformi alla normativa. Creta: "Non ci sono stati errori"

L'Orvietana punta il Castel Del Piano per riscattarsi dalla sconfitta

A Magione si corre l'Individual Race Attack, tanti orvietani al via

La Filarmonica festeggia Santa Cecilia. Concerto al Teatro Concordia

Parlare di violenza sulle donne per cambiare prospettiva. In Biblioteca, tre appuntamenti

Visita Pastorale del vescovo Benedetto Tuzia. Il decreto di indizione

Alla Rocca dei Papi, conferenza sul genio di Michelangelo

"Orvieto in Philosophia". Per la città della sapienza, Festival di Filosofia in Dialogo e Decade Kantian

Confetti rossi per Alessandra Polleggioni, prima laureata in Informatica Umanistica dell'Orvietano

Scuole, Variati (Upi): "Del totale dei fondi generali solo il 14 per cento destinato alle Superiori"

Ladri in azione in pieno giorno. Paura sull’Alfina

L'Università dell'Arizona presenta il progetto del Museo Archeologico "Poggio Gramignano"

In tanti agli Stati generali della Scuola. Bartolini: "Temi vitali per il futuro dei nostri giovani"

Anas, investimenti per quasi 200 milioni di euro per servizi di progettazione definitiva e fattibilità tecnico-economica

Monte Peglia e Provincia Autonoma di Bolzano, esperienze a confronto per il riconoscimento Mab Unesco

"La Natività ad Orvieto". Decima edizione per il concorso dei presepi, come partecipare

Al Museo di Palazzo Davanzati a Firenze, si presenta il volume di Lucio Riccetti

Giornata di studio su gestione pazienti con Bpco, integrazione Ospedale-Territorio

Al Museo Emilio Greco si presenta il volume "Cristo e il potere. Teologia, antropologia e politica"

Liberati (M5S): "Alta velocità? Poco chiare le risorse, Umbria tagliata fuori dalle opportunità"

Sostanze tossiche, rischio sismico. Consegnata la diffida ai sindaci

"100 Mete d'Italia", riconoscimenti a Monteleone d'Orvieto e Civita di Bagnoregio

"Il Tabarro" di Puccini risuona al Museo della Navigazione nelle Acque Interne

La Quercia

"Non fate come me". A Caffeina Incontri, l'esordio letterario di Massimiliano Bruno