cronaca

"Mai più guerre", a Monteleone d'Orvieto un giorno per riflettere sull'importanza della pace

domenica 4 novembre 2018
di Livia Di Schino
"Mai più guerre", a Monteleone d'Orvieto un giorno per riflettere sull'importanza della pace

La tradizionale commemorazione dei caduti di tutte le guerre, un'occasione per la comunità di Monteleone d'Orvieto per dire "Mai più guerre" e riflettere anche attraverso un dialogo intergenerazionale sul significato della pace.

Domenica 4 novembre, nel giorno della commemorazione, è stato presentato all'ombra della Torre dell'Orologio, dopo la celebrazione della messa e l'annunciata apposizione della corona di fiori, il lavoro di ricerca dei ragazzi della terza media di Monteleone d'Orvieto.

A presiedere l'evento, accanto al sindaco Angelo Larocca, il presidente dell'Associazione Combattenti e Reduci - Sezione di Monteleone d'Orvieto Michele Polverini e il presidente onorario Francesco Antolini. All'evento ha partecipato anche la Banda Musicale di Monteleone d'Orvieto intonando l'Inno di Mameli.

Tanti auguri, inoltre, al presidente onorario dell'Associazione Combattenti e Reduci - Sezione di Monteleone d'Orvieto Francesco Antolini, detto Alpino, che compirà 97 anni mercoledì 7 novembre.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 gennaio