cronaca

Caccia al Cinghiale: squadre pronte al ricorso al Tar, intanto "Partirà la Stagione"

sabato 6 ottobre 2018
Caccia al Cinghiale: squadre pronte al ricorso al Tar, intanto "Partirà la Stagione"

Una scelta ponderata e soprattutto indirizzata a mantenere un elevato grado di controllo del numero di cinghiali per salvaguardare le numerose attività agricole che svolgono la loro attività nel territorio dell’Orvietano. Sulla scorta di queste considerazioni le squadre di Caccia al Cinghiale dei distretti 2, 3 e 4 ricadenti nel territorio dell’Atc3 Ternano-Orvietano hanno deciso di “ritirare i registri" per dare avvio alla stagione venatoria.

Un gesto di responsabilità che non intende assolutamente soprassedere alla spiacevole situazione venutasi a creare con la richiesta di aumento delle quote di iscrizione all’Atc rivolta alle squadre con l’intento, decisamente ingiusto - con criteri peraltro non uniformi negli Atc Umbri - di farle contribuire al risarcimento dei danni causati dai cinghiali. Per questo, pur avendo dato avvio alla stagione, le squadre di Caccia al Cinghiale dei distretti 2, 3 e 4 hanno deciso di approfondire la vicenda tanto da verificare l’opportunità di presentate ricorso al Tribunale Amministrativo dell’Umbria contro la scelte adottate dall’Atc3. Scelte, per altro, sostenute dalla Regione Umbria che nonostante gli incontri con le associazioni venatorie non ha affrontato la questione con la necessaria responsabilità che il caso necessitava.

La decisione è stata assunta dopo una riunione a cui hanno partecipato circa 20 squadre di caccia al cinghiale coinvolgendo oltre 900 persone. I cacciatori dei distretti 2, 3 e 4 si rivolgono, quindi, a tutte le associazioni venatorie per sostenere insieme le ragioni di un ricorso nei confronti dell’Atc3 rispetto ad un piano di gestione della specie cinghiale insufficiente e inadeguato.

Il buon senso e soprattutto la consapevolezza delle necessità che il mondo agricolo richiede da tempo per un controllo efficiente dei cinghiali, hanno contribuito a rivedere l’iniziale posizione dei cacciatori. Dal dibattito di questi mesi è emersa la totale mancanza di confronto e partecipazione dell’Atc3 con le squadre di caccia al cinghiale, in particolare per quanto riguarda i piani di gestione. A differenza di molte squadre che autonomamente e senza nessun contributo hanno collaborato in modo serio e costruttivo con il mondo agricolo per la realizzazione di recinzioni elettriche ed altre azioni di tutela delle colture.

Siamo essenzialmente di fronte all’ennesimo caso di chi vuole rivendicare, come ha fatto l’Atc 3, azioni di autonomia burocratica che alla prova pratica si rivelano incomprensibili, divisive e inappropriate. Se l’intento dell'Atc3 era quello di destabilizzare il mondo venatorio e di segnare una divisione netta tra gli enti di gestione della caccia e i cacciatori: lo scopo è stato raggiunto. Ma il risultato preoccupante è che mentre altre Regioni, Provincie e Territori italiani guardano ad una forma condivisa dell’attività venatoria nell’Atc3 si sceglie di fare dei pericolosi passi indietro che rischiano di produrre seri danni per il mondo agricolo.

Per questo chiediamo alle associazioni venatorie umbre di sostenere la nostra posizione e soprattutto di sostenere un cambiamento reale dei metodi di gestione della caccia, anche partendo da risparmi e razionalizzazione della spesa degli enti di controllo a favore di un complessivo miglioramento dell’organizzazione dell'attività venatoria e di tutte le altre attività connesse.


Nota di: Squadre di Cinghiale dei Distretti 2, 3 e 4

Commenta su Facebook

Accadeva il 16 febbraio

Escursione nel Parco Fluviale del Tevere, tra il Campione e la Canepaccia

"Orvieto is our home". Non dobbiamo deluderli…

In tanti all'Unitre per l'incontro con la Guardia di Finanza

In arrivo l'Isola Ecologica comunale, dalla Regione 200.000 euro

"Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo" al Teatro Comunale

Sei totem per la sicurezza e la "cardio-protezione" del paese

Unione Intercomunale del Trasimeno, "il territorio c'è"

Orvieto e Allerona in onda su "Sereno Variabile", fra tradizioni e bellezze

Frecciarossa Perugia-Milano: 3.200 prenotazioni. Chianella: "Numeri straordinari"

Riparto fondo sanitario nazionale, all'Umbria oltre 1,6 milioni di euro

"Un sorriso per Raffaella. I clown di corsia arrivano a Orvieto!"

Quattordici "occhi" sul territorio. Potenziato il sistema di video-sorveglianza

Intitolate ad Eugenio Fumi, piazza e area di ricerca e sviluppo in Vetrya 2

Via agli incontri per la Cabina di regia per la programmazione della rete scolastica

Orvietana in pausa. Il Campionato riprende il 25 febbraio

Differenziata, novità in vista. Per i commercianti c'è tanto da migliorare

Carta Tutto Treno, "la strada è quella del reddito individuale"

Wine Show, da Orvieto a Todi. "Prendere impegni era un salto nel buio"

Chiusura dell'Archivio di Stato, la palla ora passa al Ministero

Rti avanza richieste economiche al Comune, la questione approda in Consiglio

Contratto di fiume Paglia, sì del consiglio al secondo report intermedio

Destinazioni d'uso per Villa Valentini e Casale Trentavizi. Strade al demanio, sì del Consiglio

Centro storico in affanno, ma il Consiglio boccia la mozione e non torna indietro

Sì del Consiglio alla mozione che dice no a impianti geotermici

"Vincere la sfida del lavoro significa sostenere la cultura agricola della Tuscia"

"Il Modello Civita deve servire da traino a tutto il resto della Tuscia"

Comitato pendolari Orte: "Siamo alla frutta"

Borgo Hescana, ancora nessuna videosorveglianza. Olimpieri (IeT): "Solite promesse non mantenute"

Tra Oasi e Castello di Alviano, un "Tandem" di bellezze in concorso fotografico

Roberto Ciufoli da solo si moltiplica. Sul palco del Mancinelli arrivano i suoi "Tipi"

Discarica "Le Crete", le minoranze chiedono la convocazione della Commissione speciale di studio

"Le Grandi Firme della Tuscia". In distribuzione il quinto numero dell'aperiodico di Letteralbar

Orvieto Fc al PalaPapini contro il Montebello. Nobuyuki Hayashi traccia il punto

Un volo troppo lungo

Blitz della polizia contro la banda dei tir, trovato un mezzo rubato alla ditta Ciotti

Vetrya incrementa i ricavi del 54%

Furto nelle campagne orvietane, ladri in fuga con trattore e salumi

Partenariato tra Allerona e Castel Viscardo per la promozione di prodotti agro alimentari filiera corta

La differenziata sale al 75%, Castel Viscardo nella top ten dei Comuni più virtuosi

Emergenza terremoto, via al dialogo per salvare il patrimonio dell'Umbria

Dal 21 febbraio, Urp e Anagrafe di Orvieto Scalo aperti solo di martedì

Piazza della Pace, via ai lavori di riqualificazione delle strutture

"It's time. Questo è il momento!!!". Orvieto Fotografia-Convention FIOF fa tredici

"Scolar-mente". Al Csco incontro su "Matematica e metodo scientifico"

Province, Lattanzi: "Il Governo fermi i tagli e dia risorse agli enti, ricorso al Tar contro provvedimenti non costituzionali"

Variati (Upi): "Manca un miliardo e 300 milioni, aspettiamo il Governo fino a fine febbraio, poi esposti in procura"

Bando speciale servizio civile, 208 volontari richiesti per progetti di assistenza alla popolazione colpita dal sisma

Uisp Scherma, il Trofeo Pegaso fa centro. Tutti i premiati

Tesori nascosti tornano alla luce, riscoperto l'Ambulacro sotterraneo

Acque e seno