cronaca

Protesta di CasaPound contro l'apertura di un nuovo centro d'accoglienza

mercoledì 13 giugno 2018
Protesta di CasaPound contro l'apertura di un nuovo centro d'accoglienza

Una gigantografia di Zio Paperone e lo striscione recante la scritta "Hot€l Paradiso…per la cooperativa!". Questa la protesta inscenata alle prime luci del mattino di mercoledì 13 giugno dai ragazzi di CasaPound Italia Orvieto per protestare contro l’apertura di un nuovo centro d’accoglienza presso la struttura ricettiva di Orvieto Scalo.

"Con questa azione – commenta CPI in una nota – abbiamo voluto ribadire la nostra contrarietà al business dell'immigrazione, utile a far arricchire le solite associazioni, come quest’ultimo giro di affari da 865.000 euro, che coinvolgerà direttamente la cooperativa".

A tal proposito, specifichiamo che la nostra protesta non è indirizzata ai ragazzi rifugiati (peraltro minorenni) che verranno ad abitare lo stabile, ma a chi trae profitto da questa tratta degli schiavi.

"Riteniamo che lucrare sull'accoglienza - conclude il movimento - sia un insulto alle famiglie indigenti locali, sempre più abbandonate da uno Stato che mette al primo posto gli interessi degli altri".

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 ottobre