cronaca

Attestato di solidarietà all'appuntato Franco Scopigno per aver salvato una donna

lunedì 19 marzo 2018
Attestato di solidarietà all'appuntato Franco Scopigno per aver salvato una donna

Non si sente un eroe, eppure l'attestato di solidarietà conferitogli domenica 18 marzo a Terni dall'Associazione Nazionale Carabinieri riconosce l'alto valore del suo gesto. Originario di Rieti, ma in forze presso la Stazione dei Carabinieri di Allerona, l'appuntato Franco Scopigno si è distinto, infatti, per aver tratto in salvo, a giugno 2017, una donna che in stato confusionale dimostrava l'intenzione di togliersi la vita gettandosi nel vuoto.

Probabilmente di origine straniera e senza fissa dimora, la signora era riuscita ad arrampicarsi su uno dei tralicci dell’alta tensione che si trovano lungo la linea ferroviaria. Una volta raggiunta la sommità del traliccio, è stata notata da alcune persone che hanno tentato di farla desistere dalla sua scelta. Intanto è stata prontamente disattivata la linea elettrica e sono giunti sul posto i carabinieri di Allerona che hanno iniziato un lungo dialogo con la donna cercando di evitare il peggio.

Una "trattativa" durata almeno quattro ore, che ha bloccato anche la circolazione ferroviaria. Il caso si è risolto quando l'appuntato Scopigno, sfruttando un momento di distrazione della donna, è riuscito a salire sul traliccio e a metterla in salvo, dimostrando sangue freddo e determinazione.

"Credo che questo gesto eroico e l'altissimo senso del dovere compiuto - sottolinea l'assessore Danilo Bellezza - sia la dimostrazione che ci sono ancora valori di umanità per cui vale la pena sacrificarsi per gli altri e rischiare la propria vita. Per me è stato un onore essere presente alla cerimonia in rappresentanza dell'Amministrazione Comunale di Allerona". Presente alla cerimonia nel corso della quale sono stati conferiti anche altri riconoscimenti, anche il tenente Giuseppe Viviano, comandante della Compagnia Carabinieri di Orvieto.

Commenta su Facebook