cronaca

Servizio telefonico interrotto per alcune utenze di Canale Nuovo. "Scandaloso e incredibile"

lunedì 17 luglio 2017
Servizio telefonico interrotto per alcune utenze di Canale Nuovo. "Scandaloso e incredibile"

"Una storia drammaticamente italiana, nel senso peggiore del termine". Così la definisce Rambaldo degli Azzoni Avogadro. "A Canale Nuovo - riferisce - la combinazione fra l’inadeguatezza del gestore telefonico, con lavori di manutenzione straordinaria iniziati e mai portati a termine, e il comportamento quantomeno fuori luogo (e molto probabilmente illegale) del proprietario del terreno ha portato alla distruzione di una linea telefonica, che sta lasciando da 5 giorni diversi utenti senza telefono fisso e connessione Internet.

Senza alcun riscontro legato a quanto sta realmente avvenendo da parte del gestore telefonico (che si limita a rimandare giorno per giorno la riattivazione del servizio e a comunicare di essere all'opera per la risoluzione del problema, quando non c'è traccia di loro presenza nei luoghi dei misfatti) e, visti i danni gravissimi apportati alla linea, senza nessuna prospettiva plausibile di riattivazione del servizio (dato che ci troviamo in Italia nel Medioevo prossimo venturo). Con tutte le ripercussioni del caso.

Sono titolare di un’utenza di telefonia fissa con ASDL con sede nella frazione di Canale Nuovo di Orvieto, poco dopo il cimitero, in direzione di Bagnoregio. Vorrei rendere nota una situazione gravemente incresciosa che riguarda una serie responsabilità di Telecom Italia e che sta causando da mercoledì 12 luglio alle 11h00 circa l’interruzione del servizio di telefonia fissa e ADSL della mia linea (e in altre utenze della zona).

Io non risiedo dove ha sede l’utenza, ma a Parigi, e ne usufruisco solo per brevi periodi durante l’anno, pur pagando un canone mensile per tutto l'anno (non essendo possibile interrompere il servizio quando non necessario). In questi giorni, cercando di capire le cause dell'interruzione del servizio, ho scoperto cose veramente gravi. Dopo aver chiamato il 187 subito dopo l’interruzione verso le 11h00 di mercoledì 12 luglio, mi è stato detto che c’era un guasto ad una cabina (una piastra) che interessava più utenze e che il servizio sarebbe stato ripristinato entro 48 ore.

Il 13 luglio, dopo circa 30 ore dalla mia chiamata (alle ore 16h30 circa), ho incontrato due persone con una auto rossa con insegne Telecom presso una cabina sita fuori dall’abitato di Canale Nuovo di Orvieto, fra la chiesa e il cimitero. Da lì si dirama il cavo che dopo circa 700/800 mt raggiunge per via aerea la proprietà dove ha sede la mia utenza. Le due persone erano appena arrivate per la prima volta alla cabina per questo "guasto" e hanno detto di essere appena state mandate (dopo 30 ore dalla mia chiamata) e di aver solo verificato che il cavo risultava interrotto a circa 150 mt dalla cabina (in direzione della mia utenza).

Non sapevano nulla del percorso del cavo, né di chi fosse la proprietà da questo attraversato per via aerea. Ho chiamato un vicino (anch’egli senza servizio telefonico) che mi ha detto di chi è la proprietà attraversata dal cavo e che da almeno due anni quel cavo era caduto a terra e correva in mezzo ad un vigneto. Ho informato le persone presso la cabina. Il 14 luglio ho potuto ben osservare sul grande campo attiguo alla proprietà ove è la mia utenza il punto in cui il cavo da un palo scende a terra.

In quel campo, di cui so chi essere i proprietari, almeno dall’ 11 luglio sono in atto grossi lavori di movimento terra con grossi scavatori, immagino per preparazione a nuove coltivazioni. Ho deciso di recarmi sul posto per verificare da vicino la situazione e comprendere finalmente cosa stesse succedendo. Alle ore 11h00 del 14/07 ho raggiunto il campo, e oltre a filmare tutto nel dettaglio, ho parlato con il responsabile dei lavori, che credo essere il titolare dell’azienda proprietaria del campo.

Ho potuto vedere che il cavo telefonico, a causa dei lavori di movimento terra, nel tratto in cui si trovava a terra (lungo circa 150/200 mt o anche di più) è stato completamente sotterrato fra le macerie del terreno e degli alberi e sicuramente distrutto. E quindi interrotto. Fino a quel momento (12 luglio ore 11h00), pur non trovandosi il cavo sulla sua sede opportuna (per aria sorretto da pali in legno), il collegamento telefonico e ADSL funzionava regolarmente (nel mio caso fino a 18 Mbit in entrata per Internet)

La situazione, che come ho detto ho ampiamente documentato, è veramente scandalosa. La persona con cui ho parlato sul campo ha dichiarato che il problema del cavo a terra a causa della rottura di due pali in legno per cause atmosferiche esiste da oltre 2 anni, e di aver mandato almeno 4 mail o fax a Telecom richiedendo la riparazione del danno, con la rimessa del cavo in sede aerea. Che in questi due anni i due pali in legno danneggiati sono stati sostituiti con nuovi da parte di ditte appaltate da Telecom, ma che il cavo non è poi mai stato riportato in quota.

Ha poi dichiarato che, dovendo intervenire sul proprio terreno per renderlo atto a nuove coltivazioni, non ha esitato ad utilizzare i mezzi meccanici (con ripper) nei punti dove passava il cavo telefonico, sotterrandolo e distruggendolo. Aggiungendo che anche il suo magazzino è rimasto senza collegamento telefonico (congratulazioni….). E’ evidente che l’interruzione del servizio di telefonia fissa e ADSL da parte di Telecom Italia è dovuto a quanto sopraccitato.

In questo momento, a quasi 5 giorni dall’inizio dell’interruzione del servizio, non risulta a vista alcun intervento di ripristino in atto. E anzi, sabato 15 e domenica 16 luglio, il novello Attila ha continuato i suoi lavori di movimento del terreno, tranciando di netto anche l’ultimo pezzo di cavo rimasto indenne e completando il lavoro di distruzione della nostra linea telefonica. Io, tra l’altro, pago per tutto l’anno un servizio di cui usufruisco solo per pochissimo tempo e credo di avere il diritto di averlo funzionante almeno in quel momento …. Non come sta succedendo ora per gravi inadempienze della società telefonica e per il comportamento incredibile del proprietario del terreno dove passava il cavo". "Una 'pessima storia' - conclude - che è purtroppo tipica di un modus comportamentale molto frequente, che fa un gran male all’Italia e alla sua immagine, oltre che ai cittadini che subiscono danni e beffe".

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 aprile

Colpo di scena in Consiglio Comunale. Loriana Stella dimissionaria

Patto di amicizia fra Orvieto e Pesaro nel segno di Padre Gianfranco Maria Chiti

"Tentazioni", personale di pittura di Ioan Pascu al Centro Studi "Città di Orvieto"

Sei nuovi ingegneri "junior" dal Corso di laurea in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni di Orvieto

"Voci del Sacro". Sabato 24 aprile a Guardea la "Passio secondum Joannem"

In difesa del Tribunale di Orvieto: interrogazione Belcapo in Consiglio. Barberani: "L'aria che tira non è incoraggiante"

Interrogazione Gialletti sulla disciplina transitoria riguardante gli allietamenti: "Tutti devono attenersi a delle regole". Il Sindaco: "a molti sfugge la distinzione tra allietamento ed intrattenimento"

"La scultura lignea in Italia, in Umbria e nella Diocesi". Sabato 24 aprile seminario a cura della associazione "Pietre Vive"

Episodi di vandalismo, a matrice politica e non, compiuti nel territorio comunale. Rosmini: "deplorevoli e frutto di stupidità"

Ancora su Commercio e Turismo. Chi discrimina chi?

Anas, i diserbanti utilizzati sulle strade di competenza non sono dannosi né per l'uomo né per l'ambiente

Effetto Stella: entra in Consiglio Cecilia Stopponi

Vicenda Grinta Srl. Tutto rimandato a fine maggio, l'azienda ha tempo un mese per trovare soluzioni concrete

"Dalla traccia alla prova. Il contributo dei RIS all'attività della Polizia Giudiziaria e della Magistratura": Fabro incontra i suoi illustri cittadini

L'Italia che non finisce di stupire. Assurda la proposta Fieg sulla tassa Internet per finanziare l'editoria

Guido Scorza: "L’idea è inaccettabile e giuridicamente illegittima. Nel Paese dei dinosauri paga sempre l'innovazione"

Il Gala perde e attende l'ultimo impegno. In arrivo il 1° Torneo Gala5

I legali degli indagati all'opera per il dissequestro: "in regola i permessi per costruire"

Lo stalking diventa reato autonomo. Non tutto è perfetto ma si esce finalmente dal silenzio

Viabilità, sicurezza e servizi all'area residenziale ed industriale di Bardano, respinta in Consiglio la mozione del Gruppo Misto

Corso di laurea in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni di Orvieto: laureati altri otto ingegneri "junior"

Istituite forme di previdenza e assistenza complementare per il personale della Polizia Municipale

Il Comune di Orvieto aderisce alla Carta Europea per l'uguaglianza e le parità fra donne e uomini nella vita locale

Paolo Trippini scelto per concorrere al premio "Miglior Chef del Centro Italia"

Vauro e la Rai, tra nuovi partigiani e vecchi regimi

Le cave si stanno mangiando il bel Paese. Un contributo alla Settimana della Cultura

1600 euro i fondi raccolti dai Giovani Democratici per l'Abruzzo

25 aprile: "E' una ricorrenza di tutti, festeggiamola insieme". Molte le iniziative a Orvieto e nel Comprensorio

A Castelviscardo incontro tra Fausto Ermini e Massimo Tiracorrendo

A San Venanzo intitolazione della Biblioteca Comunale a Stefano Millesimi. Mostra personale di pittura dell'artista

Passeggiata ecologica a San Venanzo

La Sapienza intitola a Sante De Sanctis l'aula magna delle facoltà di Psicologia

A Montegabbione incontro su "La battaglia dimenticata". Pomeriggio sportivo con la cronoscalata Faiolo-Montegabbione

Ad Orvieto in mostra le opere di Paolo Antonini

"Un Canto per la Vita". Al Palazzo dei Congressi la Corale Polifonica della Cattedrale di Orvieto

25-26 aprile sull'altopiano dell'Alfina manifestazione di aeromodellismo

Partito da Orvieto il VII Giro Podistico dell'Umbria sotto il maltempo

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni