cronaca

"Dalla sicurezza integrata all'integrazione delle competenze in materia di sicurezza"

giovedì 20 aprile 2017
"Dalla sicurezza integrata all'integrazione delle competenze in materia di sicurezza"

Sarà dedicata al tema della “sicurezza integrata”, ovvero all’insieme degli interventi applicabili grazie al nuovo modello di “governance” integrato tra Stato, Regioni ed Enti locali, introdotto dal decreto legge voluto dal ministro dell’Interno Marco Minniti, la tavola rotonda in programma giovedì 27 aprile, a Villa Umbra.

L’incontro intitolato “Dalla sicurezza integrata all’integrazione delle competenze in materia di sicurezza. Modelli, percorsi e sviluppi futuri” è promosso da Regione Umbria e Forum Italiano per la sicurezza urbana. L’obiettivo è analizzare le implicazioni pratiche e le ricadute operative connesse all’applicazione delle politiche locali di sicurezza urbana, aggiornate dal Decreto legge numero 14 del 20 febbraio scorso, di recente convertito in via definitiva. È prevista la presenza, tra gli altri, del vicepresidente della Regione Umbria con delega alle Politiche per la sicurezza urbana, Fabio Paparelli.

I lavori si apriranno alle ore 9,30 con i saluti dell’amministratore unico della Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, Alberto Naticchioni, per poi concentrarsi sulla nuova disposizione normativa di cooperazione tra Stato, Regioni e Comuni in tema di sicurezza, che prevede la sottoscrizione di accordi tra Stato e Regioni e l’introduzione di patti con gli Enti locali.

Previsti gli interventi, oltre che del vicepresidente della Regione Paparelli, dei sindaci di Perugia, Andrea Romizi, e di Terni, Leopoldo Di Girolamo. Attesi anche relatori provenienti dal centro – nord d’Italia: Gian Guido Nobili, Regione Emilia Romagna e Coordinatore Forum Italiano per la sicurezza urbana; Vittorio Bugli, Assessore alla Presidenza della Regione Toscana con delega alle Politiche per la sicurezza dei cittadini e cultura della legalità; Mario Giammarrusti, Direttore Vicario Sicurezza della Regione Lombardia; Carmela Rozza, Assessore alla Sicurezza e Coesione sociale, Polizia locale, Protezione civile del Comune di Milano.

Le conclusioni sul provvedimento che interviene prevalentemente sull’apparato sanzionatorio amministrativo, con il fine esplicito di prevenire fenomeni che minacciano la sicurezza ed il decoro urbano, saranno affidate a Gianpiero Bocci, Sottosegretario al Ministero dell’Interno.

Fonte: Regione dell'Umbria


Questa notizia è correlata a:

Stop all'accattonaggio: il centro destra chiede un'ordinanza per arrestare il fenomeno

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 maggio

L'Alta Tuscia riscopre i gioielli. Invito a Civita, Palazzo Monaldeschi e la Serpara

Due ori e tre bronzi per la Scuola Keikenkai al 2° Campionato Europeo di Karate Iku

Staffetta dei Quartieri. All'ombra del Duomo si corre la 51esima edizione

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello col Casal De' Pazzi

"Focus on pain" a Palazzo Alemanni. Seconda edizione per il congresso medico

Piazza del Popolo, parcheggi a disco orario non più a pagamento

"L'Eucarestia nell'arte cristiana". Conferenza Rotary in Duomo

Corso da tecnico audio e corso di informatica musicale al "Tuscia in Jazz 2016"

Alla Galleria Falzacappa Benci di passaggio i pellegrini di Giorgio Pulselli

A Guardea ed Alviano le musiche di Piovani e Morricone per il Concerto di Primavera

"Basta un Sì per cambiare l'Italia". Incontro a Sferracavallo con Luca Castelli

La Kansas State University sempre più presente sul territorio orvietano

Legambiente denuncia gravi profili di illegittimità del calendario venatorio

Il Coro degli Alpini dei Monti Lessini in concerto

Filippo Orsini relaziona su "Bartolomeo d'Alviano, Todi e l'Umbria tra XV e XVI secolo"

"Una buona stagione per l'Italia. Idee e proposte per la ricostruzione del Paese e dell'Europa"

Alla scuola Frezzolini di Sferracavallo s'inaugura la biblioteca "Sheradzade"

Nasce l'Albo sostenitori "Orvieto Cittaslow". Ecco da chi è composta la commissione

Divieto di pesca per consumo alimentare sul Paglia, scatta l'ordinanza del sindaco

"Etruschi 3D". Presentata la mostra multimediale curata dall'Associazione Historia

Che cos'è "Etruschi 3D"