cronaca

Dimissioni al Corteo: Bellini, Ciotti, Mandini e Stella lasciano

martedì 14 febbraio 2017
Dimissioni al Corteo: Bellini, Ciotti, Mandini e Stella lasciano

Non c’è pace tra i velluti del Corteo storico di Orvieto. A distanza di pochi giorni dal “tranquillizzante” incontro di presentazione del nuovo Comitato di gestione dell’associazione Lea Pacini, quello che si ipotizzava uno strappo difficile da ricucire si dimostra ora una lontananza incolmabile.

All’inizio della settimana, nella cassetta postale del primo padiglione della Caserma Piave, sarebbero arrivate le dimissioni in blocco dei quattro componenti del Comitato eletti dall’assemblea dei soci. Alberto Bellini, Sandro Ciotti, Roberto Stella e Federico Mandini avrebbero affidato a una lettera di poche righe la loro decisione di abbandonare il gruppo direttivo del Corteo storico dopo che l’assemblea dei soci li aveva eletti con un ampio numero di consensi. Sulle motivazioni emerge l’ormai nota “incompatibilità” tra i membri del comitato.

Le dimissioni, infatti, rappresentano un esito scontato per una vicenda, quella delle elezioni del nuovo direttivo del Corteo storico, che da novembre si trascina dietro polemiche e accese discussioni. Il clima all’interno del Comitato non pare essere così tranquillo come lo aveva rappresentato il presidente, Silverio Tafuro, rieletto dopo le prime dimissioni di Franco Barbabella che aveva ottenuto la fiducia della maggioranza. Pochi giorni dopo, lo stesso Barbabella, aveva lasciato l’incarico denunciando il clima di tensione riscontrato all’interno del Comitato.

La rielezione di Tafuro non ha affatto mitigato gli attriti, considerando che altri due rappresentanti dei Collegio dei Decani (l’organo composto dai figuranti più anziani) nominati per la prima elezione sono stati sostituti. La modifica del “corpo elettorale” ha permesso l’elezione a presidente di Silverio Tafuro e vice presidente Lucio Riccetti. Gli altri rappresentanti del comitato sono Giuseppe Andrei, Franco Pietrantozzi e Stefano Nulli. A questo punto si attende la decisione del Comitato, mentre tra gli orvietani cresce la preoccupazione sul futuro del corteo.

 

 


Questa notizia è correlata a:

Corteo Storico, Ciotti: “Solo chiacchiere, la città deve sapere come stanno le cose"

Pubblicato da aurelio il 14 febbraio 2017 alle ore 08:39
Ecco....mo per litigare fra loro, vuoi vedere che a Orvieto non faremo più neanche la festa più importante? Da orvietano non so se preoccuparmi o vergognarmi! È possibile che in questo posto sia tutto difficile, complicato e che le cose si fanno sempre per fare in modo da creare problemi? Ma quando vedevi sfilare quella gente che neanche ti degnava di uno sguardo, non era bello? In quella giornata venivano i parenti e noi eravamo tutti orgogliosi della festa! Ora sembra solo che si discuta apposta per rovinarla!!! Non ho mai partecipato e mi pento, perchè a 74 anni certe cose non le capisco...ma se potessi tornare indietro vorrei a comandare uno solo. Solo uno e basta! Perchè come diciamo noi vecchi "troppi galli a cantà non se farà mai giorno"! Altro che comitati, consiglio degli anziani e barzellette varie! Uno solo e possibilmente giovane e con gli attribbuti grossi!!! Il resto...se volete litigare, per me possono pure
stare a casa tutti!
Pubblicato da GIANNI PIETRO MENCARELLI DI CITTADINANZATTIVA il 14 febbraio 2017 alle ore 15:31
"fra decani non si mordono" peccato constatare che le lotte per ottenere chissà quali vantaggi o potere ,riducano tutto ad una battaglia fra diversi modi di concepire e condurre il corteo. non trapela nulla sulle reali motivazioni che hanno indotto personaggi "Storici" ad abbandonare la direzione dell'associazione; spero che si giunga ad un chiarimento nell'interesse della città che, rischia di perdere uomini importanti che hanno dato molto al corteo storico, sui quali, è stata sempre riposta la piena fiducia per il loro operato.
Pubblicato da Indignato il 14 febbraio 2017 alle ore 17:55
Basterebbe far fare il Presidente ad una persona che lo merita ed è capace di farlo. Invece si insiste con soluzioni a dir poco bizzarre. Una soluzione in questi casi è quella di rinunciare a sfilare fino a che la situazione di governo resta questa. Meditate, gente, meditate.
Pubblicato da elisabetta il 15 febbraio 2017 alle ore 15:35
LEA dove sei????? Se fosse a conoscenza di tutto questo si rivolterebbe nella tomba!!!!! La sua creatura ridotta ad un gioco politico, come tutto ormai ad Orvieto!!!!! Ci vorrebbero due sberle fatte bene come solo lei sapeva dare.....
Pubblicato da sergio zanchi il 16 febbraio 2017 alle ore 15:17
Per quel che può valere i miei quattro concittadini che hanno lasciato l'incarico hanno tutta la mia solidarietà. Saluti a tutti da sergio zanchi
Pubblicato da il sacrestano di San Lorenzo in Vineis il 18 febbraio 2017 alle ore 10:09
Questi quattro sono proprio quelli che hanno per primi (specialmente i due anziani...) portato veleno all'interno dell'Associazione, sentenziando giudizi alla Zaratustra, impacchettando i voti della vecchia maggioranza, proprio con queste chiacchiere sterili. Per quanto riguarda il tamburino anziano, uno che da circa un decennio, ogni riunione ripete la frase: <> Che ricchezza culturale è per il corteo? Poi ci lamentiamo che il Corteo Storico non cresce? Il corteo storico dovrebbe essere patrimonio culturale del mondo, non il carosello "per la gente del contado"...

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 28 maggio

Meteo

domenica 28 maggio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 24.4ºC 34% buona direzione vento
15:00 27.2ºC 28% buona direzione vento
21:00 17.2ºC 51% buona direzione vento
lunedì 29 maggio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 24.6ºC 36% buona direzione vento
15:00 27.7ºC 31% buona direzione vento
21:00 16.9ºC 62% buona direzione vento
martedì 30 maggio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 25.4ºC 32% buona direzione vento
15:00 28.1ºC 29% buona direzione vento
21:00 16.9ºC 53% buona direzione vento
mercoledì 31 maggio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 25.1ºC 31% buona direzione vento
15:00 27.7ºC 27% buona direzione vento
21:00 16.4ºC 57% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni