cronaca

Via con portafoglio e cellulare, denunciati per furto aggravato due topi d'auto

mercoledì 20 luglio 2016
Via con portafoglio e cellulare, denunciati per furto aggravato due topi d'auto

I carabinieri della Stazione di Ficulle hanno denunciato in stato di libertà per furto aggravato due uomini di origine campana, entrambi gravati da numerosi precedenti penali per delitti contro il patrimonio, rispettivamente di 52 e 34 anni. Le indagini sono iniziate dopo la denuncia di furto presentata da un operaio di una ditta edile che stava eseguendo a Ficulle dei lavori stradali per conto del Comune.

L'uomo ha riferito che alcuni ignoti gli avevano asportato il portafoglio e il cellulare che aveva lasciato all’interno di un furgone. Nel portafoglio c'era anche una tessera bancomat poi utilizzata dai malfattori per prelevare 750 euro da uno sportello ATM di Fabro. La stazione dei carabinieri ha inoltre acquisito la notizia di un tentato furto avvenuto nella stessa mattinata a Fabro nel corso del quale i malfattori, scoperti dal proprietario a rovistare all’interno del suo veicolo, erano fuggiti.

La vittima è riuscita a vedere parte della targa dell'utilitaria verde utilizzata dai due. Ritenendo che potesse trattarsi delle stesse persone, i dettagli dell’auto sono stati così inseriti dai carabinieri nella banca dati delle Forze di Polizia. Grazie a quell’inserimento è emerso che un equipaggio del Nucleo Radiomobile di Bari, durante un controllo, aveva fermato un mezzo con caratteristiche compatibili con quelle notate dalla seconda vittima, identificandone i due campani a bordo.

Nel frattempo i Carabinieri della Stazione di Ficulle, dopo aver acquisito le fotografie dei due uomini, le confrontavano con quelle registrate dalle telecamere della Banca di Fabro dove era stata utilizzato fraudolentemente il Bancomat rubato, appurando con certezza che si trattava degli stessi soggetti. Ulteriore conferma della reità della coppia veniva fornita dalla persona che aveva sporto denuncia. Attraverso l’identificazione fotografica ha riconosciuto con certezza i due campani. Oltre alla denuncia penale, sia per il reato di furto di Ficulle che per il tentato furto di Fabro, ai due pluripregiudicati è stata applicata la misura di prevenzione del divieto di ritorno in entrambi i Comuni di commissione dei reati.

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 dicembre

Anatomia di un addio

Fine settimana da incorniciare per l'Orvieto FC. Palmerini: "Stiamo crescendo"

"Tanto per dire", seconda edizione. Al Liceo Classico "Tacito" torna il corso di dizione

Jazz e strumenti antichi al Museo Archeologico Nazionale in occasione di Ujw

Celebrata la Giornata Garibaldina, in memoria della battaglia di Mentana

Inaugurata la prima area di sgambatura per cani, previste altre due

Denunciata dalla Polizia una giovane pluripregiudicata

Partita la procedura di rilascio del passaporto elettronico

Rischio ghiaccio per i contatori, i consigli per proteggerli ed evitare spese

Umbria.GO raddoppia e si presenta nella versione dedicata ai pendolari regionali

Campagna Ocm Vino 2017/2018, incrementate le risorse a sostegno delle imprese

"Intrecci", inaugurata la scuola di alta formazione della famiglia Cotarella

"Concerto di Natale" nella Sala Unità d'Italia del Palazzo Comunale

"Geotermia a bassa e media entalpia, rischi e conseguenze"

"È nato un Re povero". Rappresentazione nei Giardini di Villa Faina

Presentata l'edizione 2018 della "Guida ai sapori e ai piaceri della regione Umbria" di Repubblica

Vetrya riceve il Premio Imprese per l'Innovazione di Confindustria e il Premio dei Premi dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Eletto il nuovo Coordinamento delle Cittaslow Italiane. Barbara Paron al vertice

Il tenente Giuseppe Viviano è il nuovo comandante della Compagnia Carabinieri

"Madonna con Bambino appare a San Filippo Neri", il dipinto su tela torna a splendere

Storia e segreti di Palazzo Franciosoni nel volume "Anatomia di un palazzo"

E dico ancora di Bianca

"La Tregua di Natale. Lettere dal Fronte". Lettura ad alta voce in Biblioteca

Nuovo video di Francesco Barberini in Campania con la LIPU

Infiltrazione d'acqua a scuola, le precisazioni del Comune