cronaca

Inquinamento: tutti i dati sulle analisi di Fabro, l'Arpa predispone nuove indagini

lunedì 11 gennaio 2016
Inquinamento: tutti i dati sulle analisi di Fabro, l'Arpa predispone nuove indagini

"Allo stato attuale delle conoscenze, il dettaglio informativo non consente di correlare con sufficiente certezza tali caratteristiche alla presenza dei CCPs e necessita di essere completato mediante un ampliamento di indagine, che verrà avviato a partire dal prossimo mese di gennaio". A scriverlo sono i tecnici dell'Arpa, l'Agenzia regionale per l'ambiente, che tra settembre e novembre scorso hanno effettuato i controlli e le analisi chimiche nell'area della zona industriale di Fabro per valutare la presenza di sostanze inquinanti.

Le analisi, disponibili sul sito internet dell’Arpa, non hanno al momento evidenziato una situazione di estrema gravità come si era inizialmente ipotizzato. Ma la necessità di effettuare ulteriori accertamenti è volta, proprio, a scongiurare qualsiasi si trazione di pericolo per gli abitanti del territorio. Un elemento che evidenzia proprio la necessità di approfondire le indagini sono i risultati dei campioni prelevate nelle aree dove, a fine anni ottanta, furono abbancati le ceneri derivate dalla combustione del carbone.

“L’indagine effettuata nell’area della zona industriale e artigianale, denominata “complesso Borgosole”, nel Comune di Fabro – scrive l’Arpa – costruita su un terrapieno costituito da CCPs riferibili alla centrale ENEL di La Spezia, ivi stoccati nel periodo attorno al biennio 1988-89, ha consentito di accertare vari superamenti delle Concentrazioni Soglia di Contaminazione (CSC), per solfati, boro e manganese e tetracloroetilene (PCE). Tali superamenti delle CSC si realizzano in un contesto geologico caratterizzato, oltre che dalla presenza di CCPs, dalla presenza di sedimenti alluvionali fluviali, attuali e recenti, in parte apportati da operazioni di bonifica per colmata, sovrastanti depositi pliocenici di origine marina, con livelli salmastri e gesso. I sedimenti marini pliocenici presentano varie caratteristiche composizionali simili a quelle dei CCPs. Il confronto tra le caratteristiche proposte dai punti di monitoraggio ubicati nell’area di abbancamento dei CCPs e quelli della Rete Regionale, distribuiti in un’area più vasta, propone un quadro idrochimico caratterizzato da parziali analogie ma anche notevoli differenze, specialmente per i campioni raccolti nel settore ubicato sottogradiente piezometrico all’abbancamento di CCPs. In tale settore, il punto ZIF4 propone caratteristiche solo parzialmente correlabili a caratteristiche naturali e che, soprattutto per quanto attiene alle concentrazioni in Mn e soprattutto del Mo, evidenzia la possibilità di apporti esterni correlabili alla presenza dei CCPs”.

Duranti i sopralluoghi sono state effettuante anche le analisi per il controllo della radioattività e dell’eventuale contaminazione della zona. Le analisi hanno rilevato che: “Allo stato attuale non risulta evidenza di contaminazione di aria, acqua e suolo. Non è possibile comunque escludere una futura contaminazione di queste matrici qualora mutassero le condizioni di utilizzo del sito (rimozione dello strato di asfalto, lavori di escavazione”.

 

 

di: @direorvietonews

 

Pubblicato da Cittadino il 11 gennaio 2016 alle ore 10:08
Ci auguriamo tutti che attraverso le analisi per il controllo della radioattività ed altre contaminazioni, si registrino parametri nella norma.Purtroppo resta aperta la domanda: perché aver atteso tanti anni per effettuare tali verifiche, quando da più parti emergevano dubbi e timori su queste ceneri? In ogni caso i cittadini non ringraziano.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 settembre

Simona Atzori e le sue mani basse: "Tra danza e pittura, sorrido sempre alla vita"

Falsa partenza per la Vetrya Orvieto Basket

Geotermia, Brega a difesa del territorio: "Basta giochini, pronto a chiedere il Referendum"

Una politica, quella renziana, non al passo con i tempi

Biomasse, Agricola Macchia Alta Srl: "La verità è un'altra"

Gsd Romeo Menti, il settore giovanile in visita al Museo del Calcio di Coverciano

Nuova seduta per il consiglio comunale. L'ordine del giorno

"Poraneggiando" con i "Cavalieri del Torrione", a Bomarzo con "Percorsi Etruschi"

Ufficializzato l'ingresso di Allerona nel club de "I Borghi più belli d'Italia"

Olimpieri (IeT): "Vogliono salvare il Crescendo con i nostri soldi"

"Aspettando Altrocioccolato", il commercio equo e solidale fa festa in Piazza Mazzini

Giornata mondiale del malato di Alzheimer, festa alla residenza protetta "Non ti scordar di me"

Gianfranco Foscoli in concerto a Colonia. Conquista gli States e va in onda su Canale Italia

Lavori pubblici, il Comune utilizzerà l'Elenco Regionale delle Imprese da invitare alle procedure negoziate

Caccia vietata il 21 settembre nelle aree interessate dalla visita di Mattarella e Papa Francesco

Pali spezzati dal maltempo, da mesi nessuno interviene

La Parrocchia del Duomo festeggia i Santi dei Rioni

"Anonimi elettori" interrogano l'ex consigliere comunale Cristiano Federici

Notte dei Ricercatori, al CSCO c'è il convegno "Scolar-Mente: divulgazione del metodo scientifico"

Stefano Baldi, un pievese ambasciatore italiano a Sofia

Biomasse, "Passione Civica" contro-replica: "Ci interessa il risultato"

Sessantenne di Monteleone muore schiacciato dal crollo del solaio

Al via anche in Umbria la campagna congiunta di sicurezza stradale "Edward"

Sisma, emergenza e ricostruzione al centro di incontri con parlamentari e organizzazioni sindacali

Meteo

martedì 19 settembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento

--

--

--

--

--

--

15:00 17.4ºC 62% buona direzione vento
21:00 12.0ºC 79% buona direzione vento
mercoledì 20 settembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 15.3ºC 54% buona direzione vento
15:00 18.7ºC 35% buona direzione vento
21:00 10.9ºC 68% buona direzione vento
giovedì 21 settembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.3ºC 49% buona direzione vento
15:00 20.6ºC 33% buona direzione vento
21:00 12.4ºC 70% buona direzione vento
venerdì 22 settembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 18.0ºC 55% buona direzione vento
15:00 21.5ºC 34% buona direzione vento
21:00 13.4ºC 71% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni