cronaca

Atti osceni in luogo pubblico, la Polfer denuncia un quarantenne

giovedì 10 dicembre 2015
Atti osceni in luogo pubblico, la Polfer denuncia un quarantenne

Gli agenti della polizia ferroviaria di Orvieto hanno denunciato a piede libero per atti osceni in luogo pubblico, il quarantenne camerunense che nella prima mattinata di mercoledì 9 dicembre si sarebbe masturbato di fronte agli avventori del bar della stazione.

Invitato ad uscire dal locale, avrebbe quindi ripetuto nuovamente il suo copione sul piazzale esterno. Circostanza, quest'ultima, confermata anche da un gruppo di ragazzi che hanno assistito alla scena.

Di lì a poco sono intervenuti gli agenti della polfer che hanno provveduto all'identificazione dell'uomo - munito di regolare permesso di soggiorno in Italia, dove vive da tempo insieme alla famiglia - attraverso foto-segnalamento.

Agli agenti il quarantenne è apparso in stato di disagio e non ha saputo fornire particolari spiegazioni rispetto al gesto che stava compiendo in quel momento. 

Commenta su Facebook