cronaca

Ladro ucciso. Consap contro la giustizia fai da te: "Più risorse alla Polizia"

venerdì 23 ottobre 2015
Ladro ucciso. Consap contro la giustizia fai da te: "Più risorse alla Polizia"

La giustizia, quella che nasce dal buon senso di capire da che parte sta il male in Italia è ormai definitivamente defunta” con queste parole la Confederazione Sindacale Automa di Polizia (Consap) interviene sull’uccisione dell’albanese nel milanese da parte di Francesco Sicignano.

“E’ certo importante capire la dinamica per sapere dove il ladro sia stato attinto dal colpo che ne ha determinato il decesso ma è altrettanto e forse più importante prendere atto piuttosto che questo Stato non è più in grado di garantire la sicurezza ai propri cittadini, non soltanto sulla strada, ma ora anche all’interno delle loro abitazioni - afferma il Segretario Nazionale della Consap Stefano Spagnoli - in un paese civile e soprattutto giusto, non è accettabile che venga incriminato chi, all’interno della sua proprietà, per difendersi, spara e malauguratamente uccide. Una cosa però è certa al di la degli sviluppi dell’indagine, quel criminale pluri-pregiudicato, (e già incappato nelle maglie della Giustizia), non era stato invitato a casa dai Sicignano e non era lì per pulire l’abitazione bensì, nella migliore delle ipotesi, ripulirla”.

“Non facciamo di Sicignano un eroe, dice il premier protetto giorno e notte dalla giusta tutela delle Forze di Polizia - prosegue Spagnoli che solo qualche mese aveva consegnato a nome della Consap un medaglia al valore al benzinaio Graziano Stacchio - al premier però i poliziotti vorrebbero fare una domanda. Chi sarebbero allora gli eroi? Tutti quei politici arrestati o indagati perché corrotti nonostante percepissero stipendi, pensioni e liquidazioni milionarie?”

“Cominciamo a credere che lo smantellamento delle Forze di polizia, mediante il taglio delle risorse economiche e umane e la vergognosa proposta di un aumento di appena 6 euro netti al mese, che denigra la professionalità degli operatori di Polizia, sia un “assist” per quei politici corrotti e corruttibili che vogliono continuare a fare i propri comodi a spese dei cittadini senza essere “disturbati” dalle indagini delle Forze dell’Ordine”.

“Se così non fosse – conclude Spagnoli - che si cominci a legiferare per la certezza della pena con previsione dell’ergastolo per i corrotti e confisca di tutti i loro beni e per l’assegnazione di risorse economiche alle Forze dell’Ordine, magari da reperire fra i miliardi di euro del denaro trafugato dai politici disonesti”.

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 gennaio

Madame Bovary

Indagine della Procura, le puntualizzazioni di Enel

Giorno della Memoria, ricordare per prevenire. Iniziative della Cgil a Perugia e Terni

Conferenza su "Il mito di Giulia Farnese: amori, potere, storia…"

Robotica e agricoltura di precisione con il Progetto Pantheon

Orvieto FC, la prima squadre batte il GubbioBurano secondo in classifica

Per la Zambelli Orvieto è un momento magico, conquistata Montecchio Maggiore

Orvietana, sconfitta pesante contro il San Sisto

Finisce in carcere per una rapina in banca messa a segno due anni fa

Sicurezza, trecento controlli in due settimane sul territorio

Rti avanza richieste economiche al Comune, Tardani interroga il sindaco

Lia Tagliacozzo presenta il libro "La Shoah e il Giorno della Memoria"

L'Istituto per la Storia dell'Umbria Contemporanea per il Giorno della Memoria

In biblioteca lettura di "Sonderkommando Auschwitz" di Shlomo Venezia

Dal Castello Baronale alla Cappella Baglioni, fino al caffè a Villa Lais

Contro Azzurra Orvieto, Campobasso resiste ma non passa

Una brutta Vetrya Orvieto Basket lascia la vetta a Perugia

Violenza di genere, firmato il protocollo d'intesa per la realizzazione del sistema regionale di contrasto

"A spasso con ABC", giornata finale per i narratori del futuro

Sul palco del Rivellino, Anna Mazzamauro è "Nuda e Cruda"

Iniziative in tutta l'Umbria per San Francesco di Sales, patrono di giornalisti e comunicatori

"Col trattore in Complanare", in 140 a Ciconia per la benedizione dei mezzi agricoli

Il consiglio regionale FIE Umbria conferma alla presidenza Giulia Garofalo

Rumori di lavori in corso a Palazzo Monaldeschi, Olimpieri (IeT) interroga il Comune

Al Concordia, serata dedicata al teatro con "Il Canto del Gallo"

Comitato Scansano Sos Geotermia: "Il pericolo non va esportato in Maremma"