cronaca

Dipendenti e pensionati dichiarano più degli imprenditori. A Orvieto i redditi più alti, Castel Giorgio quelli più bassi

giovedì 18 giugno 2015
Dipendenti e pensionati dichiarano più degli imprenditori. A Orvieto i redditi più alti, Castel Giorgio quelli più bassi

Nei 33 Comuni della provincia di Terni i redditi dei lavoratori dipendenti (19.315 euro) sono più alti dei redditi degli imprenditori (15.427 euro) mentre i redditi dei pensionati (16.776 euro) sono più alti dei redditi da rendite finanziarie e immobiliari (12.006 euro). Il 90,5% dei contribuenti ternani hanno redditi di lavoro dipendente e pensione.

I redditi dichiarati dagli oltre 158 mila contribuenti residenti in provincia di Terni ammontano a 18.601 euro medi, superiori alla media regionale (18.439 euro medi), ma inferiori a quella nazionale (19.572 euro).

Nello specifico, in provincia di Terni, i lavoratori e lavoratrici dipendenti dichiarano un reddito medio di 19.315 euro; i pensionati un reddito medio di 16.776 euro; i liberi professionisti (avvocati, medici, farmacisti, commercialisti, notai ecc), dichiarano un reddito medio di 27.952 euro; gli imprenditori, commercianti e artigiani dichiarano un reddito medio di 15.427 euro; coloro che vivono con redditi provenienti da rendite finanziarie e immobiliari dichiarano un reddito medio di 12.006 euro. Il 90,5 % dei contribuenti ternani hanno reddito da lavoro dipendente e pensione. In particolare il 47% dei contribuenti sono lavoratori e lavoratrici dipendenti; il 43,5% dichiarano redditi da pensione; il 2,3% redditi da lavoro da professioni; il 4,5% redditi da impresa, il 2,8% sono rentier. 

I più ricchi risiedono a San Gemini dove il reddito medio dichiarato con 19.971 euro è il più alto della provincia, segue Terni con 19.871 euro; Montefranco con 18.747 euro; Orvieto con 18.739 euro; Porano con 18.483 euro. Mentre i redditi più bassi sono dichiarati a Calvi dell’Umbria (14.690 euro); a Lugnano in Teverina con 14.967 euro; Castel Giorgio (14.982 euro); Guardea 15.078 euro; Alviano 15.402 euro.

 E’ quanto emerge dal “Rapporto sulle dichiarazioni dei redditi” della Uil di Terni, che ha elaborato – con il supporto del Servizio di Programmazione economica e finanziaria della UL nazionale - dati del Ministero dell’economia sulle dichiarazioni dei redditi per l’anno 2014 (dichiarazioni 2013), nei 33 Comuni della provincia.

Sono questi solo alcuni dei dati che emergono dal Rapporto della Uil di Terni e che riguardano dettagliatamente, in riferimento ai 33 Comuni della Provincia, anche l’ Iuc (Imposta Unica Comunale), l ‘addizionale Comunale Irpef, la Tari, l’Imposta di soggiorno, la spesa in conto capitale dei Comuni e il piano annuale e triennale delle opere pubbliche, la spesa corrente dei Comuni.

“Questo Rapporto che la Uil di Terni ha realizzato consente per la prima volta di disporre - ha sottolineato Gino Venturi segretario provinciale della Uil - di approfonditi ed articolati dati da cui partiamo per la definizione di una piattaforma territoriale fatta di proposte concrete ed efficaci da presentare in tutti i comuni del territorio a tutela dei cittadini".

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 novembre

Tanta Umbria, ancora poco Orvietano nell'Atlante dei Cammini d'Italia

Mostrare per esserci, il progetto di cartellonistica per rifondare sulla bellezza Salci

Chiusa la fase congressuale del Pd, Scopetti confermato segretario

Pendolari sul piede di guerra: "Il futuro dei treni a Orvieto e il silenzio degli amministratori"

Tari, tariffe corrette e conformi alla normativa. Creta: "Non ci sono stati errori"

L'Orvietana punta il Castel Del Piano per riscattarsi dalla sconfitta

A Magione si corre l'Individual Race Attack, tanti orvietani al via

La Filarmonica festeggia Santa Cecilia. Concerto al Teatro Concordia

Parlare di violenza sulle donne per cambiare prospettiva. In Biblioteca, tre appuntamenti

Visita Pastorale del vescovo Benedetto Tuzia. Il decreto di indizione

Alla Rocca dei Papi, conferenza sul genio di Michelangelo

"Orvieto in Philosophia". Per la città della sapienza, Festival di Filosofia in Dialogo e Decade Kantian

Confetti rossi per Alessandra Polleggioni, prima laureata in Informatica Umanistica dell'Orvietano

Scuole, Variati (Upi): "Del totale dei fondi generali solo il 14 per cento destinato alle Superiori"

Ladri in azione in pieno giorno. Paura sull’Alfina

L'Università dell'Arizona presenta il progetto del Museo Archeologico "Poggio Gramignano"

In tanti agli Stati generali della Scuola. Bartolini: "Temi vitali per il futuro dei nostri giovani"

Anas, investimenti per quasi 200 milioni di euro per servizi di progettazione definitiva e fattibilità tecnico-economica

Monte Peglia e Provincia Autonoma di Bolzano, esperienze a confronto per il riconoscimento Mab Unesco

"La Natività ad Orvieto". Decima edizione per il concorso dei presepi, come partecipare

Al Museo di Palazzo Davanzati a Firenze, si presenta il volume di Lucio Riccetti

Giornata di studio su gestione pazienti con Bpco, integrazione Ospedale-Territorio

Al Museo Emilio Greco si presenta il volume "Cristo e il potere. Teologia, antropologia e politica"

Liberati (M5S): "Alta velocità? Poco chiare le risorse, Umbria tagliata fuori dalle opportunità"

Sostanze tossiche, rischio sismico. Consegnata la diffida ai sindaci

"100 Mete d'Italia", riconoscimenti a Monteleone d'Orvieto e Civita di Bagnoregio

"Il Tabarro" di Puccini risuona al Museo della Navigazione nelle Acque Interne

La Quercia

"Non fate come me". A Caffeina Incontri, l'esordio letterario di Massimiliano Bruno