cronaca

Spagnoli (Consap): "L'allarme è rientrato, ma le misure anti-ebola restano inadeguate"

lunedì 12 gennaio 2015
Spagnoli (Consap): "L'allarme è rientrato, ma le misure anti-ebola restano inadeguate"

All'indomani dell'allerta scattata nella giornata di domenica 11 gennaio sul presunto caso di ebola, poi rivelatosi malessere, che ha interessato uno dei dieci profughi africani giunti ad Orvieto, la Confederazione sindacale autonoma di polizia denuncia "il pressapochismo con cui il Governo e in particolare il Ministro dell'Interno affrontano il problema dell'immigrazione".

"Questa volta - denuncia il segretario nazionale Stefano Spagnoli - la paura ebola ha toccato da vicino l’Umbria e precisamente la città di Orvieto dove sono arrivati 10 cittadini extracomunitari, sembra della Sierra Leone, per esser collocati in una struttura della zona. Uno di questi disperati non stava bene ed aveva la febbre e, per un paio d’ore, fintanto che i sanitari dell’Ospedale di Orvieto non hanno scongiurato il pericolo, si è sparsa la voce che potesse essere affetto dalla famigerata ebola, un allarme per fortuna poi rientrato.

"Stavolta - prosegue - è andata bene ma non possiamo continuare ad affidarci alla sorte. L’episodio ha posto chiaramente in evidenza quanto il pericolo di contrarre malattie sia concreto e reale e più vicino di quanto si pensi, e non si tratta più di tutelare soltanto la salute dei poliziotti e delle forze dell'ordine, che comunque non possono e non devono essere considerati come “carne da macello” ma qui è in gioco la pelle dei cittadini tutti. Polizia e Carabinieri hanno dovuto ricevere questi poveretti ad Orvieto dotati soltanto di semplici mascherine che peraltro, ci è stato riferito da alcuni sanitari, nel caso dell’Ebola sarebbero state assolutamente inutili e non avrebbero dato alcuna garanzia di protezione a chi li utilizzava (Vedasi protocollo operativo Istituto Nazionale Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” di Roma)".

"Tutti noi - afferma il segretario - abbiamo visto, in televisione, quali e quante protezioni utilizzano coloro che hanno contatti con questa malattia. Ritengo che uno stato che si reputa credibile e civile non possa più permettersi di fronteggiare estemporaneamente il fenomeno migratorio, ormai fuori controllo e cronico nonostante quello che si vuol far credere agli italiani, che invece va trattato con il potenziamento di organici e mezzi per consentire che le visite mediche e l’identificazione delle centinaia di migranti che ogni giorno arrivano in Italia siano eseguite scrupolosamente e con le dovute protezioni e non nelle improvvisate strutture di destinazione collocate su tutto il territorio nazionale perché così si mette a repentaglio la salute delle forze dell'ordine ma anche di tutti i cittadini".

"E mai, come ora – conclude Spagnoli – visto anche l’allarme terrorismo che incombe sull’occidente e quindi anche nel nostro paese, è necessaria un’immediata inversione di marcia sull’intero sistema sicurezza che non può assolutamente essere considerato una spesa bensì un investimento. Il pericolo infatti non sono soltanto le malattie, di per sé già rilevante, ma anche la possibilità di non riuscire ad intercettare ed identificare possibili terroristi che giungono sulle nostre coste confondendosi tra migranti disperati.

E’ inutile che il Ministro dell’Interno dichiari di aver alzato il livello di attenzione ed allarme nel nostro paese perché le parole non bastano a fermare le braccia armate di questi “animali assassini” e perché altrimenti dovrebbe anche spiegarci con quali risorse e mezzi sono stati alzati i livelli di sicurezza nel nostro paese dal momento che che le forze dell'ordine hanno un vuoto d’organico complessivo di oltre 40.000 unità e i 2/3 dei loro veicoli di servizio fuori uso e, peraltro visto che, proprio domani, al Viminale si discuterà della chiusura di 251 uffici di Polizia sparsi su tutto il territorio nazionale. Il Governo ed il Ministro dell’Interno comprendano che non stiamo giocando a “Risiko” dove non si rischia niente".

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 marzo

"Ficulle, Borgo del Belvivere". Progetto aperto, verso l'Ospitalità Diffusa

Al Mancinelli, "Ferite a Morte" di Serena Dandini. Con Lella Costa per dire "No" al femminicidio

"Le Elezioni viste della Rete", gli esiti del seminario all'Unitus

La Fit'n Dance Academy vola a Barcellona per il Campionato Mondiale di Danza

Paparelli al food show "Ciao Italia": "Grande vetrina per le produzioni umbre di qualità"

Vetrya, nuovo contratto con Vodafone Spagna per erogazione servizi mobile payment

Da Allerona Scalo, gli indirizzi pastorali del nuovo parroco

Le more

Le opere di Rita Paola in esposizione al Museo Colle del Duomo

Apertura straordinaria ed eventi in Biblioteca per la Settimana dell'Arte

"Orvieto per Tutti" sul centro storico: "Quale è il progetto?"

"Esercizio in tre atti per ritrovare le ragioni del legame tra luogo e comunità"

Pantano

Al Museo Civico di Zoologia presentazione del libro "Il mio primo grande libro sugli pterosauri"

Nuova seduta per il Consiglio Provinciale. L'ordine del giorno

Torna "Storie Sottobanco", i giovani studenti umbri diventano scrittori e si mettono in gioco

Alluvione, sei anni dopo. Il Comitato 12 Novembre 2012 sollecita interventi

Nessun dietro front su Piazza del Popolo. Aperto il confronto anche sul commercio

Inizia dal Porto Romano di Pagliano, la sensibilizzazione sull'Art Bonus

La soprintendente Margherita Eichberg in visita al Parco di Vulci

"Maremma d'aMare". Al via la quinta fiera delle tradizioni maremmane

L'Asd San Venanzo festeggia mezzo secolo di storia

Orvietana, Fatone spara sui "gufi"

Ingresso gratuito per tutti gli studenti per il docufilm "Pertini. Il Combattente"

A Magione si accendono i motori, driver e scuderie orvietane non stanno a guardare

"Coloriamoci di lilla". Luce accesa sui disturbi del comportamento alimentare

Brunori Sas, sold out la tappa umbra di "A Casa Tutto Bene Tour"

Michel de Montaigne per il secondo incontro dell'Osteria Philo

Alla Casa Laboratorio "Il Cerquosino", torna il progetto Erasmus Plus

Valeria Deanesi pronta al gran finale della Zambelli Orvieto

Il vescovo Benedetto Tuzia visita il Vicariato di San Terenziano

Under 20, seconda giornata del concentramento interregionale

A Villalba la “Sagra della Primavera”

Parlando di una lei

Nuovo team ufficiale Osella, a Fattorini la guida della PA30 V8 Zytek Evo

Ultimi giorni per visitare la mostra "Etruschi à la carte" e una nuova esposizione di carattere archeologico

Spacciavano droga a minorenni, in manette giovani orvietani

Quaresima: la guarigione pericolosa

Operazione Albornoz, tutti i dettagli del blitz

Lavori pubblici, quasi mille imprese iscritte nell'elenco regionale

"Slow life / Slow city. Ambiente, architettura, paesaggi del cibo: le piccole città del buon vivere come modello per le comunità urbane"

Eccidio di Camorena, corteo cittadino e presentazione del libro "Gli uomini di Mussolini"

La droga veniva nascosta nelle batterie, le foto

"Mille giorni di fallimenti politici e di arroganza". Olimpieri (IeT): "Germani alla frutta"

"Respira Parrano", Comune ed Università avviano lo studio aerobiologico dell'aria

Provincia, mobilitazione no tagli. "Niente più risorse per le strade", venerdì iniziativa per le scuole

Marcia per l'Europa, nel 60esimo anniversario dei Trattati di Roma

Bellezza ferita dal sisma, visita alle opere d'arte custodite a Santo Chiodo di Spoleto

Convenzioni tra ospedali, ad Acquapendente due medici specialisti di Orvieto

Riunito il "Tavolo Verde", dai provvedimenti post-sisma forte accelerazione pagamenti Psr

Asd Pm Pertica Orvieto: Vice Campioni Nazionali al campionato italiano a staffetta di pentathlon moderno

Settimana dell'Arte all'Istituto di Istruzione Artistica Classica e Professionale

È @governo.it, bellezza!

Al via la terza edizione del Master per gli "investigatori dell'arte"

Terza edizione per il Festival Nazionale dell'Educazione

"Fiorito è bello". Laboratorio di Primavera alla Biblioteca Ragazzi

Dio

Porano

Ampliata l'offerta di trasporto pubblico tra San Venanzo e Marsciano