cronaca

Piazza del Popolo, i commercianti temono per i saldi. Croce: "C'è un progetto organico"

sabato 3 gennaio 2015
Piazza del Popolo, i commercianti temono per i saldi. Croce: "C'è un progetto organico"

La maggior parte dei commercianti continua a dirsi contraria alla pedonalizzazione di piazza del Popolo, vedendo nella nuova chiusura alle auto attesa per il 5 e il 6 gennaio l'ennesima minaccia, in concomitanza con l'avvio dei saldi. “Le prove fin qui fatte – dicono – non hanno dato i risultati attesi. Una piazza vuota è una piazza sottratta agli imprenditori. Siamo stufi di sperimentazioni sulla nostra pelle”.

Dal canto suo, l'amministrazione comunale è intenzionata ad andare avanti rispetto ai percorsi che si è prefissa. Auspica un punto di incontro e annuncia entro il mese la nuova organizzazione del centro storico, con l'ennesimo piano della mobilità e l'obiettivo di vendere il brand Orvieto come centro commerciale diffuso.

Alle rassicurazioni rese in consiglio comunale dal primo cittadino, si aggiungono le parole della vicesindaco Cristina Croce.

“Crediamo in un progetto organico e di ampio respiro – dice – riguardante la pedonalizzazione del centro storico. Le ragioni di ciò, più volte palesate in questi, come nei giorni passati, anche durante la campagna elettorale, sono innumerevoli e comuni a quelle di tutte le altre realtà cittadine di interesse storico-artistico-culturale. Una per tutte la consapevolezza che una città libera dalle auto, nelle sue piazze e nelle sue vie più importanti, è una città più vivibile, più armonica, più sicura, più tranquilla e più salubre. In questo progetto rientra, necessariamente, una razionalizzazione della mobilità cosiddetta alternativa che permetterà agli orvietani e ai turisti, che lo vorranno, di poter usufruire al meglio dei servizi ed apprezzare al massimo le bellezze della città. Ciò avverrà anche attraverso una ottimizzazione della gestione della funicolare ed un potenziamento dei servizi di navette e bus, oltre ad una riqualificazione del complessivo arredo urbano. L’apertura ai pedoni di piazza del Popolo è quindi solo uno dei tanti elementi di una progettazione più ampia ed organica, collegata alle possibili modalità di utilizzo della piazza stessa”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 ottobre