cronaca

Trovata l’auto dei fratelli dispersi, di loro nessuna traccia dopo 6 ore di ricerche

domenica 16 novembre 2014
di G. An.
Trovata l’auto dei fratelli dispersi, di loro nessuna traccia dopo 6 ore di ricerche

Sono scattate intorno alle 18 del di sabato 15 novembre le ricerche dei due fratelli dispersi nei boschi tra Corbara e Baschi. Secondo le prime ricostruzioni i due uomini, provenienti dall’hinterland romano, sarebbero giunti questa mattina nella zona di Corbara registrandosi in uno degli agriturismi che si trovano nei pressi dell’abitato della frazione di Orvieto.

La loro permanenza in agriturismo, però, non pare essere durata molto in quanto dopo poche ore sono usciti con la loro autovettura. Intorno alle 18 dal cellulare di uno dei due fratelli sarebbe partita la chiamata di aiuto ai carabinieri. Pare, stando alle indiscrezioni circolate in queste ore, che il tenore della telefonata fosse quello di chi sei era perso tra i boschi.

Infatti in un primo momento le ricerche si sono concentrate nei boschi vicini alla zona dove è stata ritrovata l’autovettura, quella che viene comunemente chiamata “Bulgari”. Sembra, però, che da alcune testimonianze qualcuno ha visto due uomini a bordo di una piccola imbarcazione alla deriva. Tanto che a circolare sembra essere anche l’indiscrezione che, durante la telefonata al 112, sia stata riferita la strana circostanza che uno dei due avrebbe perso il cellulare nelle acque del lago.

Comunque, dopo sei ore di ricerche, dei due fratelli sembrano non esserci tracce. Sul posto, oltre ai Carabinieri, Protezione Civile, Vigili del Fuoco sono anche intervenuti gli agenti del Corpo Forestale dello Stato, gli specialisti del Soccorso alpino speleologico e le squadre di sommozzatori dei Vigili del Fuoco che stanno battendo le rive del lago a bordo di alcune imbarcazioni.

Ovviamente l’oscurità della notte non agevola le ricerche, tantomeno le condizioni meteorologiche. I due dispersi sembrano siano fratelli gemelli e hanno un’età compresa tra i 30 e i 35 anni. Pare provengano dalla zona della provincia Roma.

Lo stesso sindaco di Orvieto, Giuseppe Germani, si è recato presso la sede operativa della Protezione Civile nella ex Caserma Piave per seguire l’evoluzione delle ricerche dei due scomparsi.

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 dicembre

Anatomia di un addio

Fine settimana da incorniciare per l'Orvieto FC. Palmerini: "Stiamo crescendo"

"Tanto per dire", seconda edizione. Al Liceo Classico "Tacito" torna il corso di dizione

Jazz e strumenti antichi al Museo Archeologico Nazionale in occasione di Ujw

Celebrata la Giornata Garibaldina, in memoria della battaglia di Mentana

Inaugurata la prima area di sgambatura per cani, previste altre due

Denunciata dalla Polizia una giovane pluripregiudicata

Partita la procedura di rilascio del passaporto elettronico

Rischio ghiaccio per i contatori, i consigli per proteggerli ed evitare spese

Umbria.GO raddoppia e si presenta nella versione dedicata ai pendolari regionali

Campagna Ocm Vino 2017/2018, incrementate le risorse a sostegno delle imprese

"Intrecci", inaugurata la scuola di alta formazione della famiglia Cotarella

"Concerto di Natale" nella Sala Unità d'Italia del Palazzo Comunale

"Geotermia a bassa e media entalpia, rischi e conseguenze"

"È nato un Re povero". Rappresentazione nei Giardini di Villa Faina

Presentata l'edizione 2018 della "Guida ai sapori e ai piaceri della regione Umbria" di Repubblica

Vetrya riceve il Premio Imprese per l'Innovazione di Confindustria e il Premio dei Premi dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Eletto il nuovo Coordinamento delle Cittaslow Italiane. Barbara Paron al vertice

Il tenente Giuseppe Viviano è il nuovo comandante della Compagnia Carabinieri

"Madonna con Bambino appare a San Filippo Neri", il dipinto su tela torna a splendere

Storia e segreti di Palazzo Franciosoni nel volume "Anatomia di un palazzo"

E dico ancora di Bianca

"La Tregua di Natale. Lettere dal Fronte". Lettura ad alta voce in Biblioteca

Nuovo video di Francesco Barberini in Campania con la LIPU

Infiltrazione d'acqua a scuola, le precisazioni del Comune