cronaca

Ripristinata la fermata di Orte per i treni diretti a Roma

venerdì 17 ottobre 2014
Ripristinata la fermata di Orte per i treni diretti a Roma

“La Regione Umbria ha individuato insieme alla Regione Lazio una soluzione adeguata al problema annoso del sovraffollamento dei treni regionali diretti a Roma, nell’interesse dei pendolari umbri e laziali: Trenitalia aumenterà infatti in maniera significativa l’offerta complessiva dei posti”. È quanto afferma l’assessore regionale ai Trasporti, Silvano Rometti, sottolineando l’importanza del protocollo d’intesa per l’incremento dell’offerta ferroviaria sovraregionale definito tra le Regioni Umbria e Lazio. Dal 3 novembre prossimo, ricorda Rometti, verrà ripristinata la fermata ad Orte dei treni regionali RV 2481 (con partenza da Perugia alle ore 5.54 e arrivo a Roma alle ore 8.48) e RV 2488 (con partenza da Roma Termini alle ore 17.58 e arrivo a Perugia alle ore 20.32) di cui la Regione Umbria, in via sperimentale, aveva disposto la soppressione nei mesi estivi.

“Dopo questa scelta drastica – dice l’assessore - con cui abbiamo voluto sperimentare un’alternativa tecnica per porre rimedio ad un’annosa e gravosa situazione, non più sostenibile, abbiamo avviato insieme all’assessore ai Trasporti della Regione Lazio, Michele Civita, un confronto serrato con Trenitalia e Rfi per trovare ogni possibile soluzione che consentisse di dare una risposta alle richieste e alle proteste dei pendolari”. “La forte collaborazione tra le due Regioni – conclude Rometti – ha permesso la concretizzazione di quegli interventi in grado di soddisfare le esigenze di tutti i viaggiatori, sia umbri sia laziali, con una rivalutazione complessiva dell’offerta del trasporto ferroviario. Continueremo, comunque, a mantenere alta l’attenzione e a monitorare gli effetti delle decisioni assunte”.

Comitato pendolari soddisfatto: "Più treni, più carrozze, meno disagi"

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 gennaio