cronaca

Tuzia: "Cerchiamo di essere una Chiesa che cerca nuove strade"

domenica 21 settembre 2014
Tuzia: "Cerchiamo di essere una Chiesa che cerca nuove strade"

Punto cruciale dell'Assemblea Diocesana è stata la relazione di Monsignor, Bnedetto Tuzia, Vescovo della Diocesi di Orvieto - Todi.  Il presule nel ricordare che da poco è iniziato il suo terzo anno di cura pastorale della diocesi, ha annunciato un itinerario pastorale per i prossimi anni frutto del confronto nella riflessione e nella preghiera con l’esperienza e la sapienza di alcuni confratelli sacerdoti.

“Ed allora, quale sfida – si è domandato Mons. Tuzia - attende la nostra Chiesa diocesana e in particolare le comunità parrocchiali? Quale è la Chiesa che sogniamo e cui vorremmo insieme dare corpo? Provo ad esprimerlo con le parole forti che Papa Francesco ha rivolto ai giovani nel recente viaggio in Asia, esattamente in Corea:
In particolare - ha affermato il Santo Padre - a voi giovani, voglio rivolgere l’appello del Signore: Gioventù, alzati! La gloria dei testimoni, annunciatori che arricchiscono la tua storia brilla sopra di te. Alzati e risplendi. Lascia che la bellezza e la luce di Cristo risorto brilli come in uno specchio, nella tua testimonianza. Vorrei ripetere - ha detto Mons. Tuzia - alla nostra Chiesa: Alzati… è ora di andare, di riprendere il cammino. Sii una Chiesa con il fuoco nel cuore e con le ali ai piedi. Abbandona la rigidità di chi non riesce a stupirsi, a commuoversi, a provare meraviglia… Ci sono numerose paralisi, o tratti di immobilismo generati da altrettante paure: paura di assumere le responsabilità, paura di deludere, di perdere l’approvazione, di soffrire; paura dell’opinione altrui, paura di non essere apprezzato, paura di vergognarci… Qualunque sia la tua situazione, il motivo che ti blocca: Alzati! Riprendi il cammino. Questo è il primo comando della vita. Gesù ci ripete: la tua paralisi è dentro di te. Libera il tuo cuore. Rimettiti in via. La via, il cammino, è metafora della vita. È un nome antico del cristianesimo. Cristo afferma di sé: Io sono la via, e fa di noi dei viandanti".

"Papa Francesco ha elaborato quello che potremmo indicare come il suo catechismo missionario, attorno a questa espressione: “uscire”. Egli sogna una Chiesa “in uscita”, incamminata verso le periferie, “i luoghi di frattura”. È vitale che oggi la Chiesa esca ad annunciare il Vangelo a tutti, in tutti i luoghi, in tutte le occasioni, senza indugio e senza paura (EG 23). Il Papa insiste continuamente sull’uscire, sulla cultura missionaria in opposizione alla staticità, immobilità al “sempre si è fatto così”, al ripiegamento su se stessi. Egli scrive: “La gioia del Vangelo che riempie la vita della comunità dei discepoli è una gioia missionaria (EG 21)”. E ancora: “Preferisco una Chiesa accidentata, ferita e sporca per essere uscita per le strade, piuttosto che una malata per la chiusura e la comodità di aggrapparsi alle proprie sicurezze (EG 49)”. Il Papa è molto chiaro: “Non possiamo restare chiusi nella parrocchia, nelle nostre comunità, nella nostra istituzione parrocchiale o diocesana quando tante persone sono in attesa del Vangelo… Non si tratta solamente di aprire la porta per cercare e incontrare… Invece di essere solo una Chiesa che accoglie e che riceve, tenendo le porte aperte, cerchiamo di essere una Chiesa che trova nuove strade, che è capace di uscire da se stessa e andare verso chi non la frequenta, chi se ne è andato o è indifferente. Ma per questo ci vuole audacia e coraggio”. È un forte appello a uscire da noi stessi, dai luoghi ecclesiali e vivere l’incontro".

Proseguendo Mons. Tuzia ha poi affermato: "Quando abbiamo inaugurato l’anno giubilare a Bolsena e nella nostra cattedrale di Orvieto, il cardinale che presiedeva la celebrazione, si è avvicinato alla porta santa e mediante una forte spinta, l’ha spalancata e tutta la folla esultante, dietro di lui, è entrata nel tempio carico di luce e di suoni. Il mio desiderio invece è poter inaugurare un anno santo al rovescio. Tutti in Chiesa, il vescovo vicino alla porta chiusa che viene aperta verso l’esterno e il popolo di Dio che esce fuori, sulla piazza, in un incontenibile bisogno di comunicare la Buona Novella, che è Cristo, all’uomo della strada".

"Sì, perché oggi il problema più urgente per le nostre comunità cristiane non è quello di inaugurare porte che si aprono verso l’interno degli spazi sacri. Il problema più drammatico dei nostri giorni è quello di aprire le porte che dall’interno del tempio, diano sulla piazza. È di questa simbologia che abbiamo bisogno per far capire che l’intimismo rassicurante delle nostre liturgie diventa incomprensibile e ambiguo se non si spalancherà sugli spazi del territorio profano. E per affermare che la forza del rito che celebriamo deve raggiungere le nostre strade, i luoghi di lavoro e di impegno, le nostre abitazioni e afferrare l’uomo nei cantieri del quotidiano. Io resto affascinato davanti a questa metafora di “un anno santo a rovescio”, di porte sante che si aprono verso l’esterno. È la visione della Chiesa di Papa Francesco. Sentiamo cosa ha risposto in un’intervista rilasciata a Civiltà Cattolica: “Di che cosa la Chiesa ha più bisogno in questo momento storico? Di una capacità di curare le ferite e riscaldare il cuore dei fedeli, la vicinanza, la prossimità. La prima riforma deve essere quella dell’atteggiamento. I ministri del Vangelo, coloro che lo annunciano, devono essere capaci di riscaldare il cuore delle persone, di camminare nella notte con loro, di saper dialogare e anche di scendere nella loro notte, nel loro buio senza perdersi”. Ci chiediamo: Siamo ancora una Chiesa capace di scaldare il cuore?... A questo siamo chiamati: a “uscire”, perché tutti possano godere del profumo di Gesù e del suo Vangelo".


Questa notizia è correlata a:

Il Vescovo Tuzia taglia i vicariati e ridisegna le parrocchie oltre Tevere, trasferiti i parroci di Baschi e Montecchio

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 ottobre

"Come difendersi da truffe e raggiri". Incontro all'Unitre con il maggiore Rovaldi

Un progetto di formazione per operatori del sociale porta "attimi di resilienza" a Parrano

"Sulle Tracce del Mistero. Una settimana dedicata a ignoto, mistero e paranormale"

Terminati i lavori sulla SR 205 Amerina, sistemate barriere di sicurezza e paramassi

Fissate al 26 ottobre le elezioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi

Carta Tutto Treno Umbria sospesa, Sacripanti (GM): "Il sindaco si attivi"

Karate, la Scuola Keikenkai in partenza per i Mondiali Iku a Kilkenny

Venticinque candeline per Umbria jazz Winter, nel segno di Thelonious Monk

Cambio al vertice di Ance Umbria. Stefano Pallotta succede a Massimo Calzoni

Orvieto per Tutti: "Varco di Via Malabranca, nuovo provvedimento disomogeneo"

Infoteam della Scuola Sottufficiali dell'Esercito per la Giornata Tricolore

#UjW25, ricco programma di star per celebrare un grande anniversario

Umbria Jazz Winter, storia di passioni e successi

Quattro passi tra le meraviglie di Viterbo. Visita guidata nel centro storico

Turismo, Anci e CAI rilanciano quello sostenibile dei 110 mila chilometri di sentieri italiani

Cammini ed escursioni, intesa tra Pro Loco e CAI per la valorizzazione

Modifiche allo statuto dell'Associazione "Lea Pacini", prima la Commissione costituente

Umbria Jazz Winter # 25, un connubio indissolubile con la Città del Duomo

Quattro giorni nel Villaggio del Teatro con Isola di Confine

"Campioni in Cattedra". I più piccoli intervistano il campione di pallavolo Jack Sintini

Accanto al Duomo, Ippolito Scalza "perde" la testa

Mogol si racconta ad Alessandra Carnevali: "Il mio mestiere è vivere la vita"

Ripartono le attività del Lions Club Orvieto. Anno lionistico 2016/17 dedicato ai giovani

All'Unitre torna "Solo solo canzonette?". La quarta puntata del format è dedicata agli anni '80

Incontro sul Soccorso Alpino e Speleologico Umbria "Sasu" promosso dal CAI

I ladri colpiscono ancora. Nel mirino bar e tabaccherie ai piedi della Rupe

Il Comitato per il No di Parrano diventa sempre più grande

Il patto scellerato

Viabilità, lavori per 250mila euro sulle strade regionali 79 e 61

L'associazione Ippocampo presenta i corsi di teatro per bambini, ragazzi e adulti

Editoria, preadottata la nuova legge regionale. Via alla partecipazione

Nuova seduta per il consiglio provinciale. L'ordine del giorno dei lavori

Tutto pronto per "Zafferiamo". Colori, aromi e sapori invadono Città della Pieve

Umbria Jazz Winter #24, dal 20 ottobre via alle prevendite. Tutto il Programma

Nuove attività all'Unitre. Il plauso del sindaco Gianluca Filiberti

Stella al Merito Sociale al giornalista orvietano Stefano Corradino

Informazione locale, Asu: "Bene la preadozione del Ddl regionale"

"Orvieto sotto le stelle", quaranta auto storiche per la terza edizione

Nuovo incontro ISAO: Agostino Paravicini Bagliani e "Il Bestiario del Papa"

Testate giornalistiche digitali locali, Anso protagonista a Dig.it

Sciopero FS, Trenitalia regionale: "Frecce e servizi locali regolari"

Teatro Null, si riparte. Laboratorio di Teatro al Palazzo della Cultura

Legambiente fa le pulci alla differenziata dell'Umbria. "E i Comuni che fanno?"

Il volo nascosto

Il Grand Tour di Dodecapoli arriva a Vigevano. Ambra Laurenzi e Laura Ricci alla Cavallerizza del Castello Ducale per la rassegna letteraria “Italia Italiae”

Continua la raccolta tappi. I risultati dei primi due anni della benefica iniziativa

Bagni, frazione dimenticata. Grido d'allarme dei Comunisti Italiani: "non c'è più nemmeno il cartello di località!"

Lei lo lascia, lui la insegue, lei chiama il 112. In manette trentottenne di Ficulle per stalking

Approvato il progetto preliminare per i lavori di completamento della Biblioteca "Luigi Fumi"

Energia da fonti rinnovabili, la Giunta individua alcune aree giudicate non idonee alla installazione di impianti

Linux Day #6. Approfondimenti su didattica e sicurezza informatica al Centro Studi

Il Gal Trasimeno-Orvietano finanzia 14 progetti "Cultura che nutre" nelle direzioni didattiche del territorio

Più potere alle donne. A Orvieto forum nazionale delle amministratrici del Partito Democratico

1° Forum nazionale delle Amministratrici democratiche - Programma

Turreni in merito alla falsa lettera attribuita al presidente Frizza: "Sfido il PD a denunciare la mia presunta incompatibilità"

Le produzioni di ArTè. Gli appuntamenti di Ottobre nei vari teatri

Confermare la cassa integrazione alle lavoratrici della Grinta. La CGIL torna sulla vicenda del tessile orvietano

I parlamentari umbri del PD chiedono un rapido intervento del Ministro della Giustizia: "fatti non parole per le carceri umbre"

"Sogni di Autori Vari". Parte il progetto finanziato dalla Fondazione CRO dedicato a ragazzi e ragazze con diversa abilità

"Sogni di autori vari" - Il progetto e le modalità di accesso ai corsi

Una diffusa esigenza di cambiamento

Presentato ad Allerona il progetto Parchi Attivi

Bilancio: Il riequilibrio del poco o niente

Ma secondo il PdL siamo a un passo dal risanamento