cronaca

Brutta disavventura per alcuni turisti inglesi sul lago di Corbara

giovedì 21 agosto 2014
Brutta disavventura per alcuni turisti inglesi sul lago di Corbara

Erano le 16:10 del 21 Agosto, quando al numero d’emergenza “112” arriva la telefonata di un anziana donna con accento inglese. Con voce singhiozzante chiede aiuto all’operatore della Centrale Operativa. I suoi due figli (classe 62’ il primo e portatore di un handicap mentale e classe ’68 il secondo) e le sue tre nipoti (due gemelline di 11 anni ed una di 10 anni), tutti residenti ad Oxford, due ore prima stavano facendo il bagno nel lago di Corbara giocando con un materassino gonfiabile. L’anziana donna, rimasta sulla riva del lago, dopo poco li aveva persi di vista ed a distanza di due ore tutta la famiglia sembrava sparita nel nulla. Si teme il peggio, i Carabinieri conoscono le insidie del bacino della diga sul Tevere. La corrente del lago è un nemico infido, latente, arriva ed in un batter di ciglia ti allontana dalla riva con la sua forza tale da rendere difficile in alcuni giorni anche la navigazione per i piccoli natanti figuriamoci ai bagnanti; ieri di corrente ce ne era più del solito. E poi pericolosissima è la costa dove è avvenuta la scomparsa, fango alto almeno un metro, nessun veicolo riesce a passare figuriamoci le gambe di bambine in difficoltà. L’operatore della centrale operativa della Compagnia CC di Orvieto non si perde d’animo. Immediatamente avvisa la pattuglia della Stazione CC di Baschi in servizio, e subito dopo chiede l’ausilio dei natanti dei Vigili del Fuoco di Terni, di un elicottero per le ricerche e della Protezione Civile. Le speranze di ritrovare la famiglia sono davvero esigue. Alle 16.30 una telefonata arriva in Centrale Operativa, sono i Carabinieri della Stazione di Baschi che avevano avviato le ricerche, riescono a scorgere delle sagome in lontananza forse sono tre o forse quattro, ma non riescono ad avvicinarsi alla riva, troppo il fango, il mezzo non cammina. Uno dei due militari chiama i pescatori della “Cooperativa Valle dell’Oro di Baschi (TR)”, l’altro carabiniere si spoglia della divisa, e corre, con il fango che arriva all’altezza del ginocchio, verso la famiglia in difficoltà. Dopo circa 5 minuti ecco la barca dei pescatori. I 5 inglesi a causa della corrente che li spingeva verso il centro del lago e a causa del fango, non riuscivano a risalire le sponde. Erano circa 2 ore che erano aggrappati ad un materassino.
Con l’aiuto dei pescatori e dei carabinieri, che nel frattempo avevano raggiunto via terra i 5 inglesi, la famiglia, visibilmente provata, spaventata ed esausta riesce a tornare al sicuro sulle rive di quello che un lago non è. Tutti e 5 potranno raccontare della disavventura patita nelle acque del fiume Tevere, perché anche se tutti lo chiamano lago di Corbara, quello resta sempre il punto in cui, per mezzo di una diga artificiale, il Tevere si allarga tanto da sembrare un lago, ma sotto sotto resta un fiume, imprevedibile per le sue correnti, pieno di fango e ricco di detriti che un fiume porta con se nel suo lungo percorso.

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 settembre

Fiori e luci alle finestre, San Domenico celebra la Madonna della Mercede

Seconda Categoria Umbra: Ferro di Cavallo pareggia la prima in casa

Orvieto, forse il Duomo

La Zambelli Orvieto vince la settima edizione del Trofeo Agricola Zambelli

L'assessore al turismo Andrea Vincenti replica alla minoranza: "L'unico vero flop"

Al PalaPapini l'Orvieto Fc punisce il Calvi

Cortile di Francesco. Migranti, l'Umbria accoglie e non rifiuta

Orvietana schiacciasassi, tre colpi al Massa Martana e si va avanti

A cena per riqualificare la Chiesa dell'Immacolata Concezione

Roberto Meffi nominato vice coordinatore provinciale di Forza Italia

Nuovo anno scolastico per la Scuola Comunale di Musica di Orvieto

"Non si può più stare tranquilli, adesso rubano anche i vestiti"

Saluti istituzionali tra il presidene della Provincia e l'ex comandante della Compagnia Carabinieri

Turismo, guerra all'ultimo numero. Opposizione: "Sugli insulti gratuiti, non ci pronunciamo"

Gli studenti dell'Unitus a lezione da Vetrya, parte il secondo corso in Marketing e Qualità

Federazione Ordini Ingegneri della Regione Umbria, Marco Balducci è il nuovo presidente

All'Unitus si presenta il libro fotografico "Dentro Santa Rosa. Oltre Santa Rosa"

Maria Beatrice Autizi presenta il romanzo "Le Stelle di Giotto. Enrico Scrovegni e i Templari"

Interruzione dell'erogazione idrica in via Tevere e zone limitrofe

Open Day alla Scuola Comunale di Musica "Fabrizio De André"

Csco, il console USA inaugura il Fall Semester 2017. Annunciato il programma delle attività formative

Dalla filiera agroalimentare passa il rilancio dell'economia del territorio della Rupe

Dedicata al tema "Voci dal Borgo", l'edizione 2017 di "Umbrialibri" omaggia Anna Marchesini

Edi Dottori, chef de "La Sala della Comitissa" ospite d'onore a ChocoMoments

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni