cronaca

In coma farmacologico il parroco di Acquapendente salvato dall'annegamento

martedì 19 agosto 2014
In coma farmacologico il parroco di Acquapendente salvato dall'annegamento

E' tenuto in coma farmacologico nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale Belcolle di Viterbo, don Enrico Castauro, trentotto anni, parroco di Acquapendente. Il sacerdote è stato salvato in extremis dall'annegamento in mare domenica mattina a Montalto Marina.

Quando è stato portato a riva dai vigili del fuoco - ricostruiscono i colleghi di viterbonews24.it - che l’hanno soccorso insieme con altri due bagnanti in difficoltà, don Enrico era privo di coscienza e cianotico. Un medico che si trovava sulla spiaggia gli ha praticato il massaggio cardiaco finché non sono arrivati i soccorritori del 118 che l’hanno trasportato al pronto soccorso dell'ospedale di Viterbo dove è stato intubato, posto in coma farmacologico e costantemente monitorato.

Nelle ultime ventiquattro ore, le sue condizioni sono rimaste stazionarie, tanto che i medici hanno potuto diminuire il dosaggio dei farmaci che lo tengono in coma. Ieri sono giunti dalla Calabria a Viterbo i suoi familiari.

Don Enrico, d'origine calabrese, è parroco di Acquapendente da quattro anni. In precedenza era stato per un periodo viceparroco. Molto attivo, soprattutto con i ragazzi, il giovane sacerdote è molto apprezzato anche da chi non frequenta abitualmente la parrocchia.

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità