cronaca

La polizia arresta in flagranza topo d'appartamento

martedì 10 dicembre 2013
La polizia arresta in flagranza topo d'appartamento

Nel primo pomeriggio di ieri, la Polizia di Stato di Orvieto ha arrestato in flagranza un quarantottenne romano pluripregiudicato, G. C., in trasferta ad Orvieto per rubare in un appartamento di Corso Cavour. Un'altra operazione che testimonia l'importanza della collaborazione tra i cittadini e le Forze dell'Ordine nella lotta ai reati predatori: controlli intensificati e segnalazioni tempestive non possono che portare al raggiungimento di risultati positivi, come quello ottenuto ieri dagli agenti del Commissariato di Orvieto.
Alle ore 14 è arrivata una chiamata al 113, in cui il padrone di casa, noto imprenditore locale che in quel momento si trovava al lavoro, ha riferito alla Polizia che la figlia sedicenne, nel rientrare dopo la scuola, aveva trovato la porta dell'appartamento spalancata e aveva sentito rumori provenire dall'interno. Il padre, allarmato, si è diretto rapidamente verso casa, chiamando nel frattempo il 113.

L'agente della sala operativa ha immediatamente allertato la Volante che però in quel momento si trovava nella periferia nord della città impegnata nello svolgimento di mirati servizi di controllo del territorio e di contrasto ai reati contro il patrimonio, programmati ed intensificati in occasione delle imminenti festività natalizie in tutta la provincia dal Questore Carmine Belfiore, e attuati nella zona di Orvieto dal Dirigente del Commissariato, Antonello Calderini.

Vista la gravità della situazione, contemporaneamente all'equipaggio della Volante, è stato allertato anche il personale in borghese che in quel momento si trovava all'interno del Commissariato, situato nei pressi del luogo del reato; considerata la vicinanza, gli uomini dell'Ufficio Controllo del Territorio, quelli della Squadra Anticrimine e della Squadra Amministrativa, coordinati dal sostituto Commissario Valter Fabbri, sono riusciti ad arrivare in pochi minuti nell'abitazione.

La tempestività della reazione della Polizia ha permesso di sorprendere il topo d'appartamento mentre ancora si trovava in piena azione nella camera da letto dei padroni di casa con in mano un grosso cacciavite. E' stato immediatamente arrestato e perquisito sul posto. Dalla perquisizione è stato possibile recuperare l'ingente bottino: gioielli, orologi, monili di ogni genere e denaro contante, che aveva già occultato in uno zaino, subito restituiti alla parte offesa, e due grossi arnesi utilizzati per scassinare il portone d'ingresso dell'appartamento.

La perquisizione ha inoltre permesso agli agenti del Commissariato di sequestrare anche della sostanza stupefacente che il ladro teneva nelle tasche dei pantaloni, probabilmente detenuta per uso personale. Il romano verrà giudicato per direttissima dal Tribunale di Terni, inoltre per la detenzione della sostanza stupefacente, verrà segnalato alla Prefettura di Terni come assuntore per le sanzioni amministrative previste dalla Legge.

Commenta su Facebook

Accadeva il 25 marzo

Semaforo mobile blocca il traffico sul Ponte dell'adunata

Comprensorio e Intercomunale del Pd pronti per le Regionali, ampio consenso su Galanello

Coppia di Ficulle vittima della truffa della casa di legno, i carabinieri denunciano due messinesi

La Conferenza permanente delle Donne Democratiche di Orvieto elegge portavoce Alice Leonardi

Il clero della diocesi di Orvieto-Todi in ritiro spirituale a Spagliagrano

Zambelli Orvieto: sarà una Coppa Italia di grande attrattiva

Un logo per Civita di Bagnoregio. Via al concorso di idee per realizzarlo

Polemica rientrata, la sala piccoli interventi dell'ospedale è operativa

Le iniziative a cura del Centro di Documentazione Popolare di Orvieto

Il Lions Club vicino al Gruppo Fai di Orvieto per le Giornate di Primavera

Rupe di Sugano. Entro fine estate, via agli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico

Nuova data per la tappa di Orvieto del tour "In strada con sicurezza"

Sacripanti (FdI-An): "Affidare quanto prima il Centro Congressi a soggetti esterni competenti"

Royale Confrerie Prestige des Sacres. Serata di beneficenza per sostenere la lotta contro il cancro

Sul palco di "Amateatro" è la volta di "Come d'Autunno"

La Farsiccia di Archeofood pronta a conquistare il San Giovanni di Orvieto

A Camorena le celebrazioni in ricordo del sacrificio dei Sette Martiri orvietani

"SNS Meeting" al Palazzo dei Congressi. Attività svolta e programmi di gestione e di sviluppo

Verso la candidatura del merletto italiano come patrimonio immateriale dell'Unesco

Cerimonia delle Candele e due nuovi ingressi per la Fidapa di Orvieto

Centrale a biomasse. Ancora un contributo per capire meglio

Perché aderire all’associazione Libera. Anche in Umbria occorre impegnarsi contro le mafie

Buoni frutti dall'impegno politico di Emily Umbria: molte le socie elette. Nell'immediato un'iniziativa politica il 7 aprile e la piena attuazione sul lavoro dei diritti per le pari opportunità

Settimana della Cultura: '...che il buon Dio ci faccia ritornare a casa sani e salvi e vincitori'. Lettere e cartoline di soldati della I guerra mondiale. All'Archivio di stato di Orvieto fino al 30 aprile

Settimana della Cultura: 25-31 marzo 2008. Domenica 30 Marzo visite guidate presso i tre Antiquarium Comunali di Baschi, Lugnano in Teverina e Tenaglie

Un voto a sinistra per una scelta di parte. Mercoledì 26 marzo incontro-dibattito con il candidato al Senato Giuseppe Ricci: ore 21 a Palazzo dei Sette

La valorizzazione della Tuscia passa per il Casello autostradale Nord. Soddisfazione di Assocommercio per il comune impegno dei Comitati dell'aeroporto di Viterbo e del Casello Nord

La Nuova Biblioteca Luigi Fumi si arricchisce della donazione Giuseppe Gadda Conti

Il Dottor Terrezza confermato direttore sanitario alla Divina Provvidenza di Ficulle. 600 firme a suo sostegno

Protestano i lavoratori dell'autogrill di Fabro chiuso per inagibilità. Summit in Prefettura per trovare una celere soluzione

Confagricoltura Orvieto chiede coinvolgimento e trasparenza sulla centrale a biomassa

Giovedì 27 marzo a Orvieto incontro alle 21 con Giampiero Bocci e Carlo Emanuele Trappolino. Altri incontri a Viceno, Castelgiorgio, Porano