cronaca

Schiamazzi notturni e disturbo alla quiete pubblica, sotto sequestro il ClanDestino

giovedì 20 giugno 2013
Schiamazzi notturni e disturbo alla quiete pubblica, sotto sequestro il ClanDestino

Nel primo pomeriggio di mercoledì 19 giugno, gli uomini del Commissariato di Polizia e quelli della Compagnia dei Carabinieri di Orvieto hanno eseguito un provvedimento di sequestro preventivo penale emesso dall'Autorità Giudiziaria, ai danni del Caffè ClanDestino. Il provvedimento di chiusura dell'esercizio è giunto a seguito dei numerosi esposti e denunce presentate nel corso degli ultimi anni da cittadini abitanti nei pressi del bar che hanno sempre lamentato musica ad alto volume provenire soprattutto di notte e in concomitanza con i fine settimana, sia dagli impianti stereo sia dai vari gruppi musicali che suonavano intrattenendo gli avventori, molti dei quali spesso ubriachi, anche molto oltre l'orario consentito.

L'esplodere dell'estate ha riportato prepotentemente a galla il problema, mai risolto bonariamente tra le parti né dal Comune, i cui provvedimenti - lo sostiene il Giudice delle Indagini Preliminari del tribunale che ha scritto il decreto di sequestro - sono stati quasi sempre disattesi. "Le immancabili chiamate al 113 e al 112 e non solo nei fine settimana - riferiscono dalla Questura - avevano pressoché monopolizzato l'intero operato notturno delle Forze di Polizia a competenza generale, i cui interventi, peraltro sempre tempestivi e sanzionatori, non hanno sortito l'effetto che viceversa era auspicabile. Il mancato effetto deterrente poi di un sequestro penale per gli stessi motivi effettuato nel 2011, ma solo riferito alle apparecchiature stereo, e l'avvenuta chiusura di quel procedimento con una oblazione hanno indotto l'Autorità Giudiziaria, su proposta e richiesta di Polizia e Carabinieri, ad emettere il provvedimento di sequestro preventivo quale misura cautelare e provvisoria, per impedire che il reato possa aggravare o protrarre le conseguenze di esso ovvero agevolarne la commissione di altri".

Sequestro preventivo su ordinanza emessa dalla Procura della Repubblica di Orvieto. Motivo: movida troppo rumorosa.  Rumore, musica a volume troppo alto e schiamazzi notturni sarebbero – a quanto si apprende – i motivi dell’apposizione dei sigilli al bar “Clandestino”, sulla centralissima Corso Cavour, avvenuta oggi, mercoledì 19 giugno, ad opera degli uomini del Commissariato di Orvieto.

Il bar in questione non è nuovo a simili provvedimenti: più volte è stato richiamato al rispetto del regole e più volte è stato costretto a chiudere quando per provvedimento di sospensione della licenza, quando per altra ordinanza.

- See more at: http://www.orvieto24.it/2013/06/nuovi-sigilli-per-il-bar-clandestino-sequestro-preventivo-del-locale-per-movida-rumorosa/#sthash.WMyLl7yL.dpuf

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 marzo

Orvieto basket in trasferta a Foligno, sfida tra le big del campionato

Proiezione del documentario "Un monte d'acqua" e dibattito sull'impatto della geotermia

"Propaganda and Ideology in Rome". A Orvieto gli studenti del master in Storia antica della University College London

Orvieto Basket. Delusione reatina per l'Under 17

Avviate le attività di riproduzione per le specie ittiche. Divieti di pesca, ecco dove

Sale il livello dei fiumi, Paglia e Chiani "osservati speciali"

Azzurra, Cagliari – Orvieto 82-70 ma la salvezza è molto più vicina. Ultimo appuntamento della regular season

Dal Vinitaly una prospettiva per dare maggiore evidenza al vino di Orvieto e al Territorio

"La fotografia si tinge di rosa". Dopo il contest, arriva la mostra

Caccia ai ladri nell’Orvietano, scappano a piedi dopo un lungo inseguimento

City Camps a Ficulle con l'Associazione Culturale Linguistica Educational

Edilizia: sindacati, settore "massacrato". Il rinnovo del contratto integrativo è un'occasione per il rilancio

Terza edizione de "La Città del Corpus Domini" nel segno della bellezza

Con l'Umbria che si sveglia presto. Sette punti per un contratto elettorale dell'Orvietano con la presidente Marini

Intercity 581, l'Autorità di Regolazione dei Trasporti si attiva verso Rfi e Trenitalia

Il Libro Parlante apre col botto: il 12 aprile incontro con David Grossman

Operazione "Silver and Gold", primi riconoscimenti della refurtiva

Piena fiducia del Sindaco all'Assessore alla Cultura

Tevere in piena a Marsciano, cade in un fosso e annega