cronaca

"Condizioni di lavoro critiche nel carcere di Orvieto". Anche il sindacato OSAPP vicino ai colleghi

sabato 23 giugno 2012
"Condizioni di lavoro critiche nel carcere di Orvieto". Anche il sindacato OSAPP vicino ai colleghi

"Confermo quanto dichiarato dai colleghi orvietani circa la criticità delle condizioni di lavoro al Carcere di Orvieto." A tornare sull'aggressione agli agenti nel Carcere di Orvieto è Simone Fanti, assistente di Polizia Penitenziaria e Segretario regionale OSAPP (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria).

"Non è più ammissibile - afferma Fanti - accettare detenuti costituiti o assegnati dal Prap di Perugia o dal Dap di Roma, quando si conosce in anticipo le loro condizioni di salute o la loro personalità. Ci troviamo di fronte ad una vera e propria emergenza che, con l'approssimarsi dell'estate, rischia di esplodere da un momento all'altro.

Dover assicurare l'esatta applicazione delle leggi, garantire la sicurezza, ecc, sono impegni che con questi numeri non si possono mantenere a lungo. Noi del OSAPP più volte abbiamo lamentato le insostenibili condizioni di lavoro ma tutto è rimasto lettera morta. Mancanza di personale con il controsenso della volontà di aprire un nuovo padiglione a Terni e creare un centro DAPNET presso il Provveditorato di Perugia, senza che ci sia la nuova assegnazione del necessario personale.

Ritornando ai fatti di Orvieto, dove, tra l'altro, sono io una delle due unità di Polizia Penitenziaria finite in Ospedale, con una prognosi iniziale di 20 giorni, vorrei sottolineare che l'aggressione subita era da preventivare. Trattandosi di una persona detenuta che già dal primo momento del suo ingresso all'istituto di Orvieto ha dato segni di soffrire il regime carcerario di Orvieto questo vista anche la sua condizione psichica. Al momento ho temuto il peggio per il collega, che poi è stato soccorso e inviato all'ospedale tramite l'ambulanza, perché nelle fasi concitate dell'aggressione ha realmente sbattuto e con violenza la testa contro il blindato della cella.

Al collega - conclude - ho telefonato personalmente rappresentando i miei più sinceri auguri per una pronta e completa guarigione. Esprimo, poi, ringraziamenti all'On. Trappolino per le sue parole di vicinanza e per l'impegno preso"

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità