cronaca

L'Ordine degli Avvocati di Orvieto scrive al Ministro Severino: "costi, risparmio di spesa, efficienza. Orvieto vince su tutta la linea"

sabato 26 maggio 2012

L'Avvocato Sergio Finetti, in qualità di Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Orvieto, nell'ormai disperato tentativo di salvare il Tribunale di Orvieto dalla chiusura, ha ritenuto opportuno, unitamente ai membri del Consiglio dell'Ordine di inviare al Ministro Severino, al Dr. Biritteri ed agli altri Organismi ed Autorità in indirizzo, una lettera con la quale si vengono a perorare le ragioni del Foro di Orvieto.

"Ciò anche in considerazione - spiega Finetti - della virtuosità del Tribunale di Orvieto, che lo stesso Consiglio Nazione Forense individua tra i primi cinque Tribunale Italiani per la produttività."

Infatti - e l'Ordine orvietano lo mette nero su bianco nella missiva inviata - "l'attenzione si è concentrata sull'aspetto della ridefinizione del Tribunali ordinari tenendo conto dei risparmi di spesa e dell'efficienza.

Qualche dato sul Foro di Orvieto e su quello di Spoleto elaborato dal Consiglio Nazionale Forense:

1) Pendenze civili al 1.7.2010 1520 (Orvieto) - 4852 (Spoleto)

2) Pendenze penali al 1.7.2010 502 (Orvieto) - 3502 (Spoleto)

3) Costi tribunale e procura
2009 euro 155.964 Orvieto
2010 euro 147.622 Orvieto
2011 euro 131.540 Orvieto - 900.000 Spoleto

4) Ricavi da CU Civile
2009 euro 148.200 Orvieto
2010 euro 172.000 Orvieto
2011 euro 187.092 Orvieto

5) Distanza km Orvieto/TR km 80
abitanti circondario 60.000

5) Distanza km Spoleto/TR km 30
abitanti circondario 89.000

Per l'Avvocatura di Orvieto "i numeri parlano chiaro". Nella missiva indirizzata, fra gli altri, al Ministro Severino, l'Ordine degli Avvocati di Orvieto propone un sommario raffronto tra i due Tribunali e conclude che "il Tribunale di Orvieto ha una grande efficienza sia nel Penale che nel Civile e riesce a ridurre le pendenze, non costituisce alcun costo per la Pubblica Amministrazione anzi i ricavi sono superiori ai costi di gestione, ha una durata media dei procedimenti pari a giorni 321 (Spoleto 3 anni)."

Le soluzioni proposte sono l'accorpamento di Spoleto con Foligno e Orvieto con Todi. Gli avvocati orvietani alzano le lance contro la decisione di intangibilità decretata nei confronti del Tribunale di Spoleto e hanno intanto indetto uno sciopero delle presenze in udienza dal 4 all'8 giugno.


Questa notizia è correlata a:

Tribunale di Orvieto. Sacripanti: "mettere in campo ogni sforzo per contrastarne la chiusura"

Commenta su Facebook