cronaca

San Venanzo. Scuole chiuse lunedì 13 febbraio

domenica 12 febbraio 2012

Il sindaco Francesca Valentini vista la copiosa nevicata che ha colpito il territorio comunale a più riprese, negli ultimi dieci giorni, le instabili e perturbate condizioni atmosferiche che continuano ad imperversare e che creano notevole disagio alla circolazione stradale nonché l’avviso di condizioni meteorologiche avverse contenuto nella Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Protezione Civile n. 12022 dell’11 febbraio 2012;

VISTE le previsioni che giungono dalla Regione dell’Umbria – Servizio Polifunzionale – Protezione Civile, dalle quali si evince che le temperature per le prossime 24-36 ore rimarranno costantemente sotto lo “0” e pertanto è facilmente ipotizzabile il verificarsi di gelate notturne facilitate dalla presenza della neve in tutte le sue evoluzioni naturali;

CONSIDERATO che, in presenza di ghiaccio o neve sulle strade, la riduzione al minimo indispensabile della circolazione veicolare e pedonale, determina un innalzamento del livello di sicurezza per la pubblica e privata incolumità;

TENUTO CONTO  che comunque le strade, nelle condizioni sopra descritte, determinano notevoli ritardi sia dei mezzi deputati al trasporto della popolazione scolastica (Scuolabus) che dei veicoli privati;

RITENUTO pertanto, al fine di salvaguardare l’incolumità degli studenti e del personale docente e non docente nonché al fine di salvaguardare la pubblica e privata incolumità, di dover disporre la chiusura delle Scuole di ogni ordine e grado del Comune di San Venanzo nella giornata di Lunedì 13 Febbraio 2012;
VISTO l’art. 54 del Decreto Legislativo 267/2000 che attribuisce al Sindaco il potere di emettere ordinanze contingibili ed urgenti al fine di salvaguardare la incolumità pubblica;

O R D I N A

La chiusura cautelativa di tutte le Scuole di ogni ordine e grado del Comune di SAN VENANZO , nella giornata di Lunedì 13 Febbraio 2012.


Questa notizia è correlata a:

Orvieto. Scuole chiuse lunedì 13 febbraio

Commenta su Facebook