cronaca

Arresti, sequestri, indagini ma anche prevenzione. Bilancio 2011 ancora al top per la Stradale di Orvieto

sabato 14 gennaio 2012
di Monica Riccio
Arresti, sequestri, indagini ma anche prevenzione. Bilancio 2011 ancora al top per la Stradale di Orvieto

Tempo di bilanci per la Polizia Stradale di Orvieto. A mettere nero su bianco le cifre, le attività di investigazione, gli arresti, i sequestri e i recuperi di refurtiva, ma anche l'impegno nei controlli del territorio, nonché le attività di prevenzione e informazione ai cittadini, è stato il comandante della sottosezione orvietana della Polstrada, sostituto commissario Stefano Spagnoli, nel corso, questa mattina, del tradizionale incontro di inizio anno con la stampa locale.

Un anno, quello che si appena concluso, che vede ancora la squadra di Spagnoli ai massimi vertici di operatività, con ottimi riscontri sia nelle attività investigative che in quelle di prevenzione, un comando, composto da 47 agenti, dell'età media di 40 anni, che gode di ottima salute e si configura, a pieno titolo, tra le sezioni più efficienti d'Italia.

Sezione giudiziaria
Il 2011 ha visto la Stradale di Orvieto operare 18 arresti (48 erano stati nel 2010 grazie al successo della maxi operazione "cutters" che in manette ne portò da sola 23); tra i maggiori successi riportati dagli uomini di Spagnoli nell'anno 2011 sono da ricordare gli arresti operati per contrabbando di sigarette (3,5 quintali rintracciati sulla A1), trasporto di cocaina (mezzo chilo di "neve" sulla A1), maxi trasporto di hashish (3,5 quintali sulla A1), furti in autogrill (sgominata famiglia di ladri e terzetto autogrill), danneggiamenti ad autobus in gita (colpi e botte all'autista).
Grande ed importante l'attività investigativa condotta dagli uomini del reparto.

(il comandante Spagnoli con la dirigente della Polstrada di Terni, dott.ssa Katia Grenga)

Sequestri e rinvenimenti
16 sono stati i veicoli illecitamente detenuti sequestrati nel 2011, 15 quelli sequestrati per problemi amministrativi, 4 sottoposti a sequestro preventivi per un totale di 35 mezzi posti sotto sequestro.
Rinvenuti e sequestrati circa 40 mila euro in denaro liquido, 1,5 kg. di oro in gioielli (operazione su cui gli agenti stanno ancora investigando). Sono stati recuperati 5 mezzi escavatori, 1 moto, 6 autovetture rubate. Nel 2010 l'ammontare della merce e refurtiva recuperate era stato di circa 6 milioni, nel 2011 le cifre si attestano intorno ai 9 milioni di euro (2 milioni di euro merce varia, 7 milioni di euro di sostanze stupefacenti).

(il maxi sequestro di sigarette)

Denunce
Nel 2011 sono state emesse 56 denunce a piede libero (con avvenuta identificazione) e 102 a carico di ignoti. 20 sono le denunce emesse per guida in stato di ebbrezza (nel 2010 erano state 17) e 6 per guida sotto l'effetto di stupefacenti (nel 2010 erano state 10) per un totale di 26 denunce di questo tipo delle quali 19 sono state emesse a seguito di incidenti stradali.

Infortunistica
275 sono stati i sinistri nel 2011 (325 nel 2010), 17 su viabilità ordinaria e 258 sull'Autosole. Nel 2010 gli incidenti mortali erano stati 6, con 7 decessi e 5 prognosi riservate. Nel 2011 gli incidenti mortali sono stati 4, con 5 decessi e 6 prognosi riservate. Per quanto riguarda la sola viabilità ordinaria nel 2011 si sono verificati 8 incidenti, nessun decesso, 19 feriti; nel 2011 i dati confermano un peggioramento della situazione con 17 incidenti, 1 decesso e 23 feriti.

Controlli amministrativi
Nel 2011 sono state ritirate 78 patenti (nel 2010 furono 79), 81 carte di circolazione (123 nel 2010) e decurtati punti per un totale di 6222 (5160 nel 2010). Nel 2011 sono state elevate 3814 contravvenzioni (nel 2010 6587). 32 veicoli sono stati posti sotto sequestro perché privi di assicurazione. 11 sono stati i controlli in officine, autoscuole e carrozzerie (15 nel 2010) per un totale di contravvenzioni di circa 11 mila euro (10 mila nel 2010).

Le pattuglie messe su strada dalla sottosezione di Orvieto hanno percorso in un anno 710.677 km.

 

(convegno CRI/Lions sulla sicurezza stradale)

Un attività dunque esercitata ai massimi livelli di professionalità e a ampio raggio che ha visto anche momenti formativi e istituzionali di grande prestigio (tra gli altri il Convegno Croce Rossa Lions sulla sicurezza stradale, l'impegno nelle scuole orvietane). A margine della conferenza stampa di questa mattina, il comandante Spagnoli ha annunciato inoltre che la sezione orvietana della Polizia Stradale potrà tornare, entro breve tempo, alla sede storica nei pressi del casello autostradale. La sede restaurata, ampliata e dotata di sistemi informatici all'avanguardia, sarà inaugurata nei primi giorni del mese di Febbraio.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 gennaio