cronaca

Escalation di rapine nel Perugino. Due dei presunti responsabili bloccati dalla Stradale di Orvieto

mercoledì 19 ottobre 2011
di Monica Riccio
Escalation di rapine nel Perugino. Due dei presunti responsabili bloccati dalla Stradale di Orvieto

Negli ultimi tempi una preoccupante escalation di furti e rapine nel Perugino ha visto innalzarsi i già numerosi controlli sulle strade della Regione da parte delle forze dell'ordine.

Da circa due settimane, dunque, la Polizia Stradale di Orvieto, agli ordini del Sostituto Commissario Stefano Spagnoli, ha intensificato l'attività di prevenzione e controllo in particolar modo nei pressi dei caselli di Chiusi e Orte che, insieme a quello di Valdichiana, - non di competenza della sottosezione orvietana, - sono i punti in cui più facilmente può avvenire l'immissione sulla Autosole dalla zona di Perugia e dalla E45.

La scorsa notte, una pattuglia in vigilanza ordinaria ha intercettato una Mercedes Classe A con a bordo due uomini. Nei pressi del casello di Orte, gli uomini della Polstrada, intuendo qualcosa di strano nell'andamento della vettura, hanno intimato l'alt al mezzo. Il conducente non solo ha ignorato lo stop degli agenti ma ha addirittura accelerato nella sua corsa in direzione della Capitale. Niente da fare per la pattuglia lanciata al loro inseguimento, il continuo zig-zagare dell'auto per oltre 50 chilometri non ha permesso agli agenti di bloccare i due, e neppure un rallentamento nel traffico inscenato ad hoc dai colleghi di Roma Nord ha potuto fermare la folle corsa della Mercedes.

C'è riuscito invece un mezzo pesante finito per caso sulla traiettoria della macchina in fuga. Nel terribile schianto che ne è seguito i due, - due cittadini albanesi di 31 e 29 anni, senza fissa dimora, di cui uno gravato da alcuni precedenti, - sono rimasti feriti e trasportati d'urgenza uno presso l'ospedale di Monterotondo, l'altro in quello di Sant'Andrea.

Ciò che però gli agenti hanno trovato a bordo del mezzo incidentato ha reso il quadro subito molto più chiaro. Un computer, un televisore al plasma, un tom-tom, un frullatore, ma anche alcuni abiti, diversi generi alimentari tra cui un prosciutto. E poi un trapano, vari arnesi atti allo scasso, dal piede di porco alle forbici, fino alle tenaglie. Insomma tutto l'occorrente giusto per introdursi in casa altrui. E una casa pare che i due l'abbiamo sul serio visitata: nel redigere l'inventario di tutta la merce rinvenuta, gli agenti avrebbero infatti trovato un dettaglio che ha permesso loro di risalire alla proprietaria di parte della refurtiva. Si tratterebbe di una donna di Massa Martana che nella notte dell'11 ottobre scorso aveva subito un furto, durante il sonno, ignoti ladri le avevano infatti sottratto oro e gioielli.

La donna, impaurita per l'accaduto, si era temporaneamente trasferita dai genitori, così i ladri hanno visto bene di tornare in azione, sempre nello stesso appartamento, una seconda volta, ma stavolta, del tutto indisturbati, hanno fatto razzia di tutto il possibile. Ma l'aver incontrato a Orte, alle 4.20 di notte, una pattuglia della Stradale di Orvieto, per i due, carichi dell'avvenuto furto, è stato fatale. Uno dei due uomini è stato già dimesso e associato alla casa circondariale di Rieti, l'altro rimane piantonato all'ospedale, sotto osservazione. L'auto su cui viaggiavano, semidistrutta nell'impatto, faceva parte di un gruppo di quattro rubate a Deruta lo scorso settembre.

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 novembre

Il disco dei Cherries alza il sipario sulla nuova stagione del Teatro Santa Cristina

Il Vetrya Corporate Campus si amplia. Nuove aree e servizi aperti alla comunità

"Stop discarica". Assemblea pubblica al Centro Anziani di Ciconia

Il Comitato Civico per il Diritto alla Salute-Art.32 chiede un'adeguata risposta sanitaria

La rosa, le spine

Motore in avaria, aereo rientra in aeroporto: paura per famiglia orvietana

Ramona Aricò ci crede ed incoraggia la Zambelli Orvieto

"Gli Etruschi parlano". Presentato a Paestum il progetto in realtà aumentata

Non applicazione della quota variabile della Tari alle pertinenze

"Le città del futuro", anche Vitorchiano a Montecitorio

A "Cuochi d'Italia", Valentina Santanicchio si aggiudica la vittoria sul Veneto

Danza e teatro, al Boni "Tempesta" e "La Giara. Un meraviglioso regalo"

A Villa Umbra, gli stati generali su scuola e sistema di istruzione e formazione professionale

Accattonaggio molesto, CasaPound avvia una raccolta di firme

Accesso ai bandi europei, si rafforza la collaborazione tra scuola ed Anci Umbria

"Legalità, mi piace". Oltre 300 studenti delle superiori partecipano all'evento di Confcommercio

False "Catene di Sant'Antonio" di WhatsApp. L'appello di Polizia Postale e Sportello dei Diritti

Il questore di Terni in visita al Comune di San Venanzo

Il Comune stanzia 116.000 euro per asfaltature e installa pannelli luminosi con limiti a 50 km/h

Lotta al tumore al pancreas, il Comune s'illumina di viola

Via ai lavori di pavimentazione sulla strada statale 205 "Amerina"

Civita di Bagnoregio e Gubbio, due casi di studio per Orvieto

Weekend intenso per l'Orvieto FC. Esordio in campionato per i Giovanissimi

Giornata dei Diritti dell'Infanzia, l'artista Salvatore Ravo realizza un murale per la Festa dell'Albero

Nuova ondata di furti, impegno congiunto tra istituzioni e carabinieri

Alessandro Carlini presenta "Partigiano in camicia nera. La storia vera di Uber Pulga"

Due giorni di appuntamenti per la sesta edizione per "Olio diVino"

La "Festa dell'Olio" di Montecchio compie 42 anni

A 12 anni dalla scomparsa, Orvieto ricorda Padre Chiti. Il programma delle celebrazioni

Dal Bianconi al Rivellino, piovono spettacoli nella Tuscia dei teatri

Le ragioni del No. Incontri a Orvieto, Acquapendente e Castel Giorgio

La Fondazione per il Csco è di nuovo accreditata quale agenzia formativa presso la Regione

Al Teatro dei Calanchi è di scena "Abdullino va alla guerra"

Bandiera verde a "Il Secondo Altopiano", qualità e impegno quotidiano per l'agricoltura naturale

Alessandro Benvenuti torna al Boni da protagonista con lo spettacolo "Chi è di scena"

Approvata la convenzione per istituire l'Ufficio speciale ricostruzione post sisma 2016

La Scuola dell'Infanzia di Pantalla dedica un'aula alla "maestra Barbara"

Le eccellenze dell'Umbria in vetrina alla Borsa internazionale del turismo enogastronomico

Iniziati i lavori alla scuola di Giove, 205 studenti trasferiti a Guardea e Penna in Teverina

Psr 2014-2020, operativi i cinque Gal dell'Umbria, a disposizione 32 milioni di euro per sviluppo locale

XXXIV Trofeo delle Regioni, convocati otto nuotatori della Uisp Orvieto Medio Tevere

Geotermia, chiesto un incontro al Mise. Nevi: "L'Umbria non ha bisogno di rinvii"

Geotermia, il centrosinistra si spacca. Fiorini: "Giunta e seguaci hanno già deciso"

Scuola, approvato il Piano provinciale offerta formativa e programmazione 2017-2018

Undicesima seduta del 2016 per il consiglio comunale. In 23 punti l'ordine del giorno

A Ficulle torna "Olio diVino". Due giorni di degustazioni, musica e convegni

Gestione dei rifiuti, Rotella (Porano Bene Comune) interroga l'amministrazione

Geotermia al Bagnolo. Ambientalisti cauti: "C'è poco da esultare"

Cambio al vertice della Cro. Comitato risparmiatori: "Disponibili al confronto"