cronaca

Mobili e oggetti antichi. Due romani, ladri specializzati, tentano furto in villa ma i Carabinieri rovinano la festa

mercoledì 24 marzo 2010
di monica
Mobili e oggetti antichi. Due romani, ladri specializzati, tentano furto in villa ma i Carabinieri rovinano la festa

Doveva essere un colpo facile. Una villa, deserta, nel cuore della notte, non lontana dalla strada ma sufficientemente isolata nella zona di Benano tra i comuni di Castel Giorgio e Castel Viscardo, arredata di mobili e suppellettili pregiati, con i padroni di casa, romani, lontani. E invece niente è andato per il verso giusto per due "Arsenio Lupin" romani, C.P., 48 anni, e R.G., 67, - disoccupati, entrambi di origine campane ma residenti nella provincia di Roma, - colti sul fatto questa notte dagli uomini del nucleo radiomobile della compagnia carabinieri di Orvieto.

I due, già conosciuti dalle forze dell'Ordine per reati specifici, veri e propri ladri specializzati, intorno alle 3 di questa notte si sono introdotti nella villa forzando la porta principale, subito dopo aver tagliato i fili dell'impianto d'allarme di cui la proprietà era dotata. Fuori una station vagon di grossa cilindrata era pronta a caricare il bottino. Una volta penetrati nell'abitazione, hanno pensato di far visita anche all'appartamento vicino, una sorta di dépendance, e lo hanno fatto a colpi di piccone sulla parete divisoria. Ma il taglio dei fili dell'allarme non è stato eseguito a regola d'arte, il sistema ha lanciato comunque l'allerta in direzione dei carabinieri di Orvieto che sono arrivati in pochi minuti cogliendo, di fatto, i due con le mani nel sacco. Uno dei due è stato immediatamente fermato, l'altro è stato rinvenuto nascosto sotto ad un divano ed entrambi sono stati tratti in arresto. Per i due la notte è finita quindi in cella nel carcere di Via Roma e con un foglio di via obbligatorio per tre anni emesso dal Questore.

Commenta su Facebook