cronaca

Permane lo stato di emergenza per l’acqua. Alluminio in calo ma i risultati di laboratorio non sono ancora soddisfacenti per revocare i divieti

mercoledì 13 gennaio 2010
Permane lo stato di emergenza per l’acqua. Alluminio in calo ma i risultati di laboratorio non sono ancora soddisfacenti per revocare i divieti

Le risultanze delle analisi di laboratorio effettuate dall'Arpa e trasmesse all'Asl n. 4 di Terni sui prelievi di acqua registrano un calo della presenza di alluminio ma, per ora, non sono ancora soddisfacenti al fine di consentire la revoca dei divieti già stabiliti.
Questa mattina nella sede dell'ATI di Terni, alla presenza dei rappresentanti dell'ATI stesso, dell'Arpa Umbria, dell'Azienda ASL n. 4 di Terni, del Comune e ASL di Orvieto e del Servizio Idrico Integrato, si è svolta una riunione tecnica per valutare le risultanze degli ulteriori campioni prelevati ed i riscontri tecnici effettuati sugli impianti.
Al fine di tutelare la salute pubblica, i tecnici dell'Arpa e dell'Asl continuano a monitorare la situazione. Intanto, dal punto di vista tecnico, al fine di mitigare sin dai prossimi giorni i disagi per i cittadini, si sta già procedendo alla immissione di risorse idriche disponibili del nuovo pozzo di alimentazione di S. Biagio ove risulta assenza di alluminio.

Commenta su Facebook