cronaca

Bilancio 2009 per la Compagnia Carabinieri di Orvieto. Impegno a 360 gradi per gli uomini dell'Arma

martedì 12 gennaio 2010
di Monica Riccio
Bilancio 2009 per la Compagnia Carabinieri di Orvieto. Impegno a 360 gradi per gli uomini dell'Arma

Dal bilancio delle attività svolte dalla Compagnia Carabinieri di Orvieto nell'anno appena concluso, bilancio illustrato questa mattina alla stampa dal comandante, Capitano Andrea Lachi, emerge una situazione della città di Orvieto pressoché identica a quella tracciata un anno fa circa, in riferimento ai dati dell'anno 2008. Un 2009 sostanzialmente in linea con l'anno precedente con cifre che poco si discostano, delineando un quadro di relativa staticità nell'andamento dei reati e delle attività di repressione e controllo portate avanti dalla Compagnia di Orvieto e dagli uomini della aliquota operativa coordinati dal Tenente Marco Salomone.

Orvieto non è certamente l'"isola felice" che in molti vorrebbero ma, dati alla mano, non si può parlare di emergenze particolari sul fronte della sicurezza anche se i reati consumati passano da 880 del 2008 a 1000 nel 2009 ma è da registrare un lieve miglioramento nella scoperta degli stessi, 520 nel 2008 a fronte di 580 nel 2009. 35 sono le persone arrestate nel corso del 2009 (34 nel 2008). Un tentato omicidio nel 2009 con la condanna dell'uomo cingalese a 4 anni di reclusione per aver accoltellato la moglie nella loro casa di Porano. 450 le persone denunciate a piede libero (460 nel 2008), 72 truffe di cui 35 scoperte a fronte di 64 episodi di raggiro nel 2008 di cui scoperti 27. Sono 4 le rapine consumate nel territorio di competenza della Compagnia Carabinieri di Orvieto, erano 3 nel 2008. 265 i furti nel 2009 rispetto ai 260 del precedente anno con 8 arresti e 44 deferiti rispetto a 4 arresti e 31 deferiti nel 2008. Sul fronte della lotta contro la droga sono stati messi a segno dagli uomini dell'Arma 6 arresti e 23 denunce a piede libero, rispettivamente 8 e 27 nel 2008, segnalate 60 persone (50 nel 2008).

I reati in aumento riguardano la sfera dei danneggiamenti e le truffe telematiche agli anziani, in linea con quanto emerso dai dati presentati dal Comando Provinciale di Terni. Cifre inesistenti per quanto riguarda i reati di usura, sia per il 2009 che per l'anno precedente. Anche lungo tutto il 2009 è proseguito il monitoraggio su società e ditte per tenere sotto controllo eventuali investimenti ad opera di organizzazioni criminali. Per quanto riguarda i reati a sfondo sessuale, nel 2009 sono stati registrati 3 episodi (il pensionato di Fabro accusato di molestie su una piccola vicina di casa, un fatto avvenuto a bordo di una treno che però non ha interessato nessun orvietano e la vicenda della giovane rumena molestata da un connazionale).

Circa l'attività quotidiana di prevenzione e controllo sono state poste in essere 8800 pattuglie a fronte delle 9300 del 2008. Senza apprezzabili variazioni è la situazione delle presenze degli extracomunicatori sul territorio, circa 2800/3000 sono le persone regolarmente censite. Per quanto riguarda la prostituzione 12 sono le donne fermate, di cui 9 destinatarie di foglio di via. Un incidente mortale a fronte dei 3 del 2008, 71 sinistri con feriti rispetto ai 56 del precedente anno.

Commenta su Facebook