cronaca

Chiarimenti in merito alle contestazioni rivolte alla pista. La Libertas pronta a ribattere

giovedì 10 dicembre 2009

In un comunicato diffuso oggi dalla segreteria della Libertas Orvieto, associazione che si occupa della gestione della pista sul ghiaccio, si fa luce in merito ai punti contestati riguardo all' istallazione della pista del ghiaccio in Piazza Duomo, dal cittadino Pasqualino Praiola, residente al numero 11 di Pazza del Duomo, Orvieto, in un articolo riportato da un quotidiano locale.

Viste le recenti affermazioni di un residente di Piazza Duomo, - recita la nota stampa, - l'associazione organizzatrice dell'iniziativa sportiva, ricreativa e culturale " Pista di Patinaggio Sul ghiaccio ", per voce del suo presidente Carlo Moscatelli, intende precisare, con poche e coincise parole quelle che è stato realmente allestito sulla Piazza, evitando inutili strumentalizzazioni, a nostro avviso, senza nessun fondamento.

1) La pista non è più grande di quella istallata a Piazza Duomo nella prima edizione della manifestazione, in quanto, anche quest'anno si ritrovano le identiche misure ovvero: 14x 30 metri.
2) Esiste una certificazione in possesso degli organizzatori riguardo al rumore prodotto dai motori. Il documento prodotto dalla società installatrice della struttura " INSPORT srl", attesta che l'emissione rumorosa è in regola con le vigenti normative. I motori sono gli stessi istallati in altre 300 località di Italia.
3) Riguardo al materiale "glicole" utilizzato nella struttura, è in mano all'associazione una scheda tecnica documentale che attesta la legalità dell'uso del prodotto vista la sua diffusione anche nel settore alimentare. Inoltre, si precisa che quello utilizzato in questa occasione, è diluito al 30%, e a certificarlo è un ulteriore documento.
4) Nel caso di istallazione della pista di pattinaggio su ghiaccio all'esterno, la massa di aria circostante non può essere influenzabile dalle frigorie prodotte. La temperatura si propaga per un massimo di 1-2 metri di larghezza e 80-100 centimetri di altezza senza influenzare comunque l'ambiente circostante.
5) La struttura in questi giorni di allestimento, è stata sempre sorvegliata da personale addetto dell'organizzazione, 24 ore su 24. Inoltre, sono in funzione delle telecamere a circuito chiuso 24 ore su 24.
6) Il " fastidio" o il "disturbo" prodotto dai genitori o bambini che sostano nei pressi della pista, che impediscono, con la loro presenza il carico e scarico di beni di proprietà del residente in questione, non è esistente. Una foto scattata dagli organizzatori alla struttura, ritrae il signore in questione, scaricare e caricare beni dalla sua auto con ampio spazio ai margini. Inoltre, nel citato spazio della piazza passa ogni giorno, il camion deputato alla raccolta rifiuti.
7) L'impianto elettrico è a norma comprovata da certificazione di conformità.

Con quanto riportato, - si conclude, - la Libertas Orvieto intende dare elementi utili ai cittadini che hanno appreso una scorretta documentazione, su quanto è stato allestito in Piazza Duomo.

Ringraziando tutti coloro che fatto si che anche quest'anno partisse l'iniziativa, e a tutti coloro che hanno voluto fino all'ultimo ostacolarla, augura una " BUONA PATTINATA A TUTTI".

 


Questa notizia è correlata a:

Apre la pista sul ghiaccio. Risolti gli ultimi cavilli burocratici

Commenta su Facebook