cronaca

Il Vescovo Giovanni Scanavino in visita al Consiglio Comunale. Laici e cattolici insieme per il bene comune

venerdì 20 novembre 2009
di Mauro Sedda

Una calorosa accoglienza da parte di tutto il Consiglio Comunale, ha salutato ieri sera l'annunciata visita del Vescovo di Orvieto-Todi, Mons. Giovanni Scanavino alle autorità civiche nell'ambito del lungo cammino che è al centro della Visita Pastorale nell'Unità Pastorale S. Maria Assunta e S. Giuseppe.
A porgere il saluto di benvenuto a Mons. Scanavino è stato il Presidente del Consiglio Comunale, Marco Frizza che nel suo messaggio ha sottolineato la consapevolezza e la volontà di tutte le forze politiche presenti nell'Assemblea Civica ad adoperarsi per la comunità tutta.

Frizza ha affermato che "nell'esortazione pastorale di Padre Giovanni prevale la tensione umanistica. Da quando la politica ha smesso di occuparsi dell'uomo e ha come obiettivo la scelta del presente, è fondamentale guardare oltre la pianura della quotidianità. E' importante però mantenersi nella giusta direzione. Cogliamo, in particolare, l'appello a favore dei giovani lanciato da Mons. Giovanni Scanavino. I giovani che necessitano di attenzione da parte delle Istituzioni nazionali e locali per tornare ad essere protagonisti della città. Su questi giovani, loro malgrado, pesano il debito pubblico e il debito pensionistico del sistema paese per questo occorre realizzare con essi un nuovo patto generazionale".

"Con il Vescovo di Orvieto-Todi - ha dichiarato da parte sua il Sindaco, Antonio Concina - abbiamo condiviso molte tappe di questo suo cammino pastorale attraverso le molte espressioni della comunità locale. Abbiamo potuto riscontrare come in ogni luogo che Egli ha visitato, ha incontrato consenso e simpatia da tutti indistintamente, anche in quei luoghi come il Carcere dove si acutizzano le privazioni, le sofferenze umane. Consenso e simpatia anche da chi non è cattolico. La sua visita pastorale è stata molto impegnativa e faticosa ma ha riservato attenzione per ciascuno. Lo ringraziamo per questo e per averci incontrato in questa sede civica".

Dal canto suo, Mons. Giovanni Scanavino ha ringraziato per l'accoglienza sottolineando che il confronto fra il suo ruolo e quello dell'Amministrazione comunale non sia poi tanto diverso.
"Sul piano ideale - ha detto - siamo tutti molto uniti. Il problema semmai è quello di trovare sul piano ideale-storico, l'unità d'intenti che cerca il bene comune. Il mio intento, a livello esplicitamente religioso, è il richiamo alla nostra Chiesa perché si assuma tutte le responsabilità che Cristo le ha affidato per costruire una unità sempre più nuova e unita. L'Eucarestia è il dono più grande che Cristo ci ha lasciato, dono che è anche la responsabilità più grande. Il simbolo di quello che ci ha dato. Il Crocifisso è il segno dell'offerta totale della sua vita per l'umanità".

"Abbiamo tutti un compito enorme - ha aggiunto - siamo tutti sulla stessa barca perché lo scopo della politica come lo scopo della Fede ha come oggetto immediato e urgente l'Unanimità, anche quella che ci è più vicina. Anche se i mezzi possono essere notevolmente diversi ma non completamente diversi, dovremo trovarci tutti con lo stesso entusiasmo a realizzare scopi comuni. Anche se veniamo da filosofie, mentalità o storie diverse. Lo scopo è uguale per tutti: è il bene di tutti".

"Per quanto riguarda i giovani - ha proseguito - utile sottolineare che essi non possono essere trascurati, dobbiamo sforzarci di vedere le loro aspettative di vita e di lavoro. Dobbiamo lavorare per tutelarli. Le Forze dell'Ordine ci dicono che per alcuni aspetti questa realtà è ancora tutelata grazie anche ad una tradizione contadina che ci rinnova il valore della famiglia che tiene duro di fronte alla disgregazione. Ma non possiamo abbassare la guardia. La mia visita alle aziende e ai cantieri di lavoro mi ha aiutato a capire che siamo in un territorio che ha risorse incredibili a livello intellettuale, creativo, tecnologico. Questa confluenza stupenda di fattori deve spingerci a fare tutto quello che possiamo per crescere. Penso ad esempio, all'esigenza di dare un futuro importante e nobile all'artigianato artistico e alle botteghe artigiane investendo proprio sui giovani. Sarebbe un peccato non spendere la nostra politica per queste motivazioni di sviluppo. E' vero cozziamo con le difficoltà finanziarie della crisi in atto, ma spero che potremo continuare a collaborare insieme dandoci una mano per trovare le soluzioni adatte. Vi ringrazio per la benevolenza. Esorto tutti ad andare oltre la litigiosità. Se ci preoccuperemo di affrontare i problemi tutti insieme, daremo una grande e bella lezione di novità".

Commenta su Facebook

Accadeva il 25 maggio

Il tramonto della Rupe, la storia di Margherita Aldobrandeschi tra le "Donne di potere"

Da Bolsena a Orvieto per la 22esima edizione della Marcia della Fede

Sosta vietata

Festa grande per i 40 anni del gruppo sportivo "Colonnetta Calcio"

"Allerona Petit Tour". Tra i sentieri e le strade del vino in mountain bike

Piloti orvietani pronti alla sfida sulle Alpi Carniche

I Comuni del Sistema Bibliotecario "Lago di Bolsena" e il ricordo della Grande Guerra

Ciao Sergio, "Sit tibi terra levis"

Eseguiti altri interventi di pulizia della rupe. "Linea dura contro chi abbandona rifiuti"

Via ai lavori lungo la Strada della Stazione. Prorogati quelli in Via Alberici e in Via Ghibellina

Buone pratiche per la prevenzione dei fenomeni infortunistici, protocollo d'intesa tra Usl e Inail

Il Centro socio-riabilitativo "Capotorti" partecipa a "Marelibera" 2018

Giacomo Gusmano nominato presidente della Sezione di Terni dell'Ancri Umbria

Angelo D'Acquisto a Taormina. Lo chef rappresenta l'Umbria a "Cibo Nostrum"

Pino Strabioli alla giornata di chiusura del progetto scuola "A spasso con Abc"

Carenza di personale sanitario. Zeno (Pci): "La situazione è grave"

Nasce "Cantiere Orvieto". Emilio Casalini presenta "Cantieri di Narrazione Identitaria"

Gino Roncaglia presenta il libro "L'età della frammentazione. Cultura del libro e scuola digitale"

Meeting di cosplayer, arrivano i protagonisti di "Assassin's Creed" e "Il Trono di Spade"

"UmbriaMiCo - Festival del Mondo in Comune". Sei città, un intreccio di eventi

"Rilanciare la stagione della prevenzione strutturale per aumentare la sicurezza"

L'Orvietana libera Fatone, non sarà lui il tecnico per il prossimo campionato

Civita di Bagnoregio protagonista alla Biennale di Architettura di Venezia

Chi vincerà le elezioni regionali in Umbria

Premio "OrvietoSport" 2015. Tutti i premiati, le menzioni speciali

"Orvieto in Fiore", anche senza sole. Al S.Maria della Stella il Palio della Palombella

Grazia Di Michele in visita a "Oltre la finestra". Allestimento prolungato fino al 2 giugno

Falsi maiali biologici, nel mirino un allevamento orvietano

Al Palazzo dei Congressi convegno su "Cento Anni di Grande Guerra in Italia"

Servizi intensificati in occasione della Pentecoste. Denuncia e foglio di via per due nomadi

L'Asd Tennis 90 organizza l'edizione 2015 del Circuito dell'Olio

Francigena Marathon da Acquapendente a Montefiascone. Oltre 700, gli iscritti online

La tre giorni didattica inserita nel progetto "Approccio multidisciplinare al sito archeologico di Carsulae" fa centro

Carta costituzionale e bandiera italiana ai 18enni per la Festa della Repubblica

Castel di Fiori profuma per l'edizione 2015 di "Archeoflora"

Seconda edizione per il mercatino delle eccellenze

Cena elettorale a San Venanzo, al centro del dibattito il degrado della SS 317

In tanti alla "Giornata della Salute". Parola d'ordine: prevenzione

Amanda Sandrelli al Mancinelli per "Oscar e la dama in rosa"

Posti ancora disponibili per il seminario teatronaturale#01

Oggi i funerali di Beatrice Orsini

Incontro al Palazzo dei Sette su "Droga, doping e adolescenza. Che fare?"

Al Palazzo del Popolo, via al convegno "I linguaggi del corpo alla luce del contributo delle Neuroscienze e della Esperienza Ipnotica"

Sottoscritti i contratti di locazione del Belvedere e di comodato gratuito per l'ex scuola di Corbara