cronaca

Si gela in classe, proteste di alunni, insegnanti e genitori del Classico

venerdì 23 ottobre 2009
di monica

Se gli ultimi due giorni di pioggia e scirocco hanno fatto registrare un consistente alzamento delle temperature, l'inizio settimana è stato al contrario davvero duro con freddo e gelo e termometro in picchiata un po' fuori stagione. Disagi un po' dovunque nell'Orvietano dove le ditte manutentrici di caldaie ed impianti di riscaldamento hanno fatto le ore piccole per far fronte alla ripresa delle accensioni. Con una apposita ordinanza anche il Comune di Orvieto, come molti nel resto dell'Umbria, ha provveduto ad autorizzare l'accensione anzitempo degli impianti nelle scuole di ogni ordine e grado. Molti degli impianti sono partiti regolarmente mentre sono rimasti "al freddo e al gelo" i ragazzi del Liceo Classico, temporaneamente trasferito presso i locali della Palazzina Comando della ex caserma Piave a causa di lavori di manutenzione delle aule di Piazza Ippolito Scalza. E così alunni ed insegnanti hanno patito il freddo pungente nelle aule, senza riscaldamento. Di qui proteste, alunni che si sono rifiutati di entrare in classe, professori che hanno trovato difficoltà a far regolare lezione. Tutto, come sembra, per un problema con la ditta fornitrice del gasolio, problema che, pare si sia risolto solo nella giornata di ieri. Da oggi quindi tutti al calduccio e lezioni di nuovo regolari.

Risolto il problema agli impianti di riscaldamento. Le scuse della Amministrazione Provinciale

Problema riscaldamento al Classico, Precisazione dell'Assessore Calcagni

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 marzo