cronaca

Nuove modalità di accesso e uscita degli Scuolabus per le scuole medie di Ciconia. E presto in arrivo le pensiline

venerdì 23 ottobre 2009
Nuove modalità di accesso e uscita degli Scuolabus per le scuole medie di Ciconia. E presto in arrivo le pensiline

Alle scuole medie di Ciconia cambia da lunedi prossimo 26 ottobre la dislocazione delle fermate in ingresso e in uscita degli Scuolabus in servizio presso il plesso scolastico "Scalza e Signorelli".
Tale modifica, concordata dall'Assessorato ai Servizi Scolastici d'intesa con la dirigente dell'istituto, comporterà l'utilizzo dell'accesso secondario della scuola su via degli Ippocastani dove recentemente sono state realizzate alcuni lavori di messa in sicurezza dell'ingresso stesso: sono stati ripristinati la pavimentazione interna del giardino scolastico e il marciapiede esterno in via degli Ippocastani ed è stata eliminata la cunetta per la raccolta delle acque facendo si che la discesa degli alunni dagli scuolabus sia a livello con il marciapiede. E' confermata, invece, la fermata in via dei Tigli, del solo scuolabus che accompagna un alunno disabile in orario differito rispetto all'orario di inizio delle lezioni.

"Questa nuova disposizione - dice l'Assessore all'Istruzione Pubblica e Servizi Scolastici, Cristina Calcagni - consentirà da un lato una maggiore sicurezza per i nostri studenti essendo via degli Ippocastani una via secondaria e poco trafficata, dall'altro lo snellimento del traffico già pesante nella mezz'ora dalle 8 alle 8,30 su via dei Tigli. Il provvedimento era già stato illustrato al Consiglio di Zona il 24 settembre u.s. a seguito di una prima misura di transennamento dell'ingresso principale che ora consente l'attraversamento pedonale ad unico senso sulle strisce pedonali, anch'esse completamente rifatte".
"La modifica dell'ingresso ed uscita scuolabus presso la scuola 'Scalza e Signorelli' di Ciconia - aggiunge l'Assessore - è il primo provvedimento inerente la rivisitazione che si sta effettuando su tutte le situazioni critiche della viabilità in corrispondenza dei centri nevralgici dei plessi scolastici. Nei prossimi quindici giorni un altro provvedimento interesserà la scuola elementare di Ciconia che ha visto per molto tempo gli abitanti 'chiusi' dall'ingorgo di auto e scuolabus in corrispondenza degli orari di ingresso/uscita degli alunni".

"Quello degli Scuolabus - prosegue - è sicuramente un servizio di eccellenza del nostro Comune, condotto con grande sensibilità e disponibilità dai 12 autisti che dal prossimo anno indosseranno una divisa con lo stemma comunale, questo perché sia i bambini che i genitori si affidano ad un servizio pubblico che deve essere riconoscibile. E' una duplice operazione educativa verso i bambini ed il personale che sottolinea il rapporto di fiducia che deve esserci fra cittadini - specie se piccoli - e il Comune. Le divise saranno realizzate con il contributo economico di alcuni istituti di credito, così come l'acquisto delle pensiline per le fermate degli Scuolabus".

"Altra novità significativa dei servizi scolastici - conclude infatti l'Assessore Calcagni - è che ogni fermata principale degli scuolabus del territorio sarà attrezzata con una pensilina per proteggere i bambini dagli agenti atmosferici durante l'attesa del mezzo. Entro il 2009 saranno installate le prime 5 pensiline e nel corso del 2010 le restanti. I criteri di scelta rispetto alle pensiline che varranno installate per prime sono: 1) il maggior numero di bambini in attesa alla fermata principale, 2) l'impossibilità di un riparo alternativo sotto le pensiline dei servizi ATC non presenti in prossimità del punto di raccolta, 3) i tempi d'attesa più lunghi per la salita e la discesa degli alunni. Questa iniziativa, oltre che tutelare i minori, da maggiori rassicurazioni ai genitori che per impegni di lavoro non possono accompagnare i figli a scuola affidandoli alle istituzioni, le quali hanno il dovere di garantire pari opportunità a tutti".

 

 

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 gennaio

Madame Bovary

Indagine della Procura, le puntualizzazioni di Enel

Giorno della Memoria, ricordare per prevenire. Iniziative della Cgil a Perugia e Terni

Conferenza su "Il mito di Giulia Farnese: amori, potere, storia…"

Robotica e agricoltura di precisione con il Progetto Pantheon

Orvieto FC, la prima squadre batte il GubbioBurano secondo in classifica

Per la Zambelli Orvieto è un momento magico, conquistata Montecchio Maggiore

Orvietana, sconfitta pesante contro il San Sisto

Finisce in carcere per una rapina in banca messa a segno due anni fa

Sicurezza, trecento controlli in due settimane sul territorio

Rti avanza richieste economiche al Comune, Tardani interroga il sindaco

Lia Tagliacozzo presenta il libro "La Shoah e il Giorno della Memoria"

L'Istituto per la Storia dell'Umbria Contemporanea per il Giorno della Memoria

In biblioteca lettura di "Sonderkommando Auschwitz" di Shlomo Venezia

Dal Castello Baronale alla Cappella Baglioni, fino al caffè a Villa Lais

Contro Azzurra Orvieto, Campobasso resiste ma non passa

Una brutta Vetrya Orvieto Basket lascia la vetta a Perugia

Violenza di genere, firmato il protocollo d'intesa per la realizzazione del sistema regionale di contrasto

"A spasso con ABC", giornata finale per i narratori del futuro

Sul palco del Rivellino, Anna Mazzamauro è "Nuda e Cruda"

Iniziative in tutta l'Umbria per San Francesco di Sales, patrono di giornalisti e comunicatori

"Col trattore in Complanare", in 140 a Ciconia per la benedizione dei mezzi agricoli

Il consiglio regionale FIE Umbria conferma alla presidenza Giulia Garofalo

Rumori di lavori in corso a Palazzo Monaldeschi, Olimpieri (IeT) interroga il Comune

Al Concordia, serata dedicata al teatro con "Il Canto del Gallo"

Comitato Scansano Sos Geotermia: "Il pericolo non va esportato in Maremma"