cronaca

'Moderati per Orvieto': dal ceppo Popolari-Udeur nasce un nuovo raggruppamento civico

sabato 22 settembre 2007
di laura
Giovani, documentati, rampanti, eloquenti. Nell'Orvieto “fluida”, in un clima sempre più sgretolato e da basso Impero, subito dopo l'avvio della Costituente Socialista, mentre la destra ripete i suoi attacchi gridati e la sinistra insegue la “cosa rossa” e, all'ombra di Veltroni, DS e Margherita consumano gli ultimi riti di un auto da fé interno su nomine/candidatura per una “cosa” di centro sinistra che di fatto ancora non esiste – il Partito Democratico – nasce, dal centro puro - quello dei Popolari/Udeur - un nuovo raggruppamento: un Comitato civico che, senza mezzi termini, dichiara che sfocerà, alle prossime Amministrative, in una lista di programma. A guidarlo l'On. Gino Capotosti, uno dei parlamentari eletti in Umbria come espressione del territorio di Narni, che ne sarà a capo con la qualifica di Commissario regionale; con lui Marco Guerriero e Luigi Manieri, che ne saranno rispettivamente il Segretario e il Portavoce. 33 anni Capotosti, 28 Manieri, 36 Guerriero e, ad assicurare il traghetto tra l'esperienza del passato e la nuova complessità del presente, la figura a molti nota di Franco Ercini, il fratello non meno politico del compianto Sergio. Così, mentre nel grande e nel piccolo (nazionale e locale) si parla di “semplificazione”, ecco spuntare, nel grande e nel piccolo di fronte all'indubbia crisi della politica, anche il “rischio”, peraltro legittimo, di una proliferazione di raggruppamenti e movimenti più o meno civici, che si richiamano alla politica o all'antipolitica. “Moderati per Orvieto”, Comitato civico presentato questa mattina al Caffè Montanucci, è politico ma va subito al sodo, non si sofferma troppo sulle definizioni ideologiche o teoriche. Giusto un accenno alla solida radice della Dottrina Sociale della Chiesa, fatto da Luigi Manieri, e poi, snocciolati anche con qualche possibile ricetta, i temi e i problemi di sempre: gestione del patrimonio - ex Piave ed ex Ospedale in testa - turismo, economia industriale e agricola, comunicazioni, dal ruolo dell'autostrada, al porto di Civitavecchia, all'aeroporto di Perugia a quello, ancora ipotetico, di Viterbo; Orvieto non solo nell'Umbria ma anche e soprattutto nella Tuscia. Idee non ancora bene definite sul possibile ruolo dell'ex Ospedale, ma molto più chiare sulla ex Piave che, secondo le stime condotte dall'On. Capotosti costituisce, dopo la dismissione dei militari, un mancato introito di 130 miliardi di vecchie lire per l'economia generale della città. Una buona idea, secondo "Moderati per Orvieto", potrebbe essere quella di trasformarla in un College internazionale: “In ogni caso – afferma Capotosti – siamo all'ultimo termine; con la Caserma nelle condizioni in cui è, o la trasformiamo in fretta in un volano di sviluppo o la decadenza sarà difficilmente arrestabile”. Proprio sulle ex caserme, comunque, sarà organizzata una delle prime iniziative con le quali il neo Comitato intende misurarsi pubblicamente con la città: forse un Convegno con urbanisti di spicco. Quanto al turismo, secondo "Moderati per Orvieto" va affrontato il vecchio e annoso problema del “mordi e fuggi”. Orvieto è una città in cui – si lamentano gli operatori della ricettività – i turisti passano, e ne passano molti, ma non si fermano. Grandi potenzialità non sfruttate dunque, come anche accade in agricoltura e, ha sottolineato Manieri, soprattutto nel mondo del vino, che dotato di ottimi impianti infrastrutturali denuncia notevoli sofferenze quanto alla commercializzazione. E da incentivare, anche, una maggiore presenza di industrie, anche se sulla loro natura i “Moderati per Orvieto” non sono ancora in grado di pronunciarsi precisamente. “Questa è una presentazione estemporanea – ha precisato Luigi Manieri – ma a seguire saremo premiati dai risultati della nostra attività”. Parlando del suo mettersi in gioco, il giovane Manieri ha messo in evidenza come, la sua decisione, sia improntata al voler reagire a una situazione politicamente problematica con il coraggio di voler “mettere la faccia” accanto a un giovane deputato, umbro e coetaneo, piuttosto che lasciarsi andare a una generica e diffusa lamentazione. Rilanciata anche, da Franco Ercini, l'idea di Orvieto patrimonio dell'UNESCO, ancora non arrivata a compimento nonostante anni di proclami. E da tutti confermato il netto radicamento al centro, questa singolarità tutta italiana che trova spiegazione anche nella forte tradizione cattolica del nostro Paese, “che scarta a priori - come ha risposto a un'espressa domanda l'On. Capotosti – alleanze con la sinistra radicale”. Non escluse invece, a seconda degli scenari, possibili alleanze con il centro sinistra. Insomma, a seconda di come andranno le cose, “Moderati per Orvieto” potrebbe diventare, dal centro, anche una sponda per il PD: un elemento di riflessione prezioso, questo, per chi andrà a votare per le Assemblee costituenti, nazionale e regionale, del partito nuovo. Quanto a Marco Guerriero, noto e competente sportivo, Orvieto potrebbe dare il meglio di sé anche come Città dello Sport. E' vero; ma quello che mi viene in mente, in questo inizio di autunno tra nuovi e vecchi problemi e polemiche più o meno serie che incalzano, tra partiti che vengono e altri che vanno, è che Orvieto, con le sue tante sigle, forse ambisce ad essere troppe città – narrante, solidale, slow, eco, dello sport per tutti e dell'Unesco – e non riesce ancora ad incarnarne, invece, nemmeno una completamente e coerentemente. Ma, al di là delle perenni pietre, Orvieto la fanno gli Orvietani: amministratori e non. Al nuovo Comitato civico, in ogni caso, auguri: la sfida, anche dal centro, non è davvero facile. Con una bella espressione francese: Bon courage!
Pubblicato da Pasquino il 22 settembre 2007 alle ore 19:05
Lei gentile Direttora,ha augurato a questa nuova speranza "bon courage!".
Io ,che abbiano le doti del film "The Butterfly Effect".
Anche se...!
Ma perOrvieto,sono disposto a fare anche "qualche" sacrificio,in attesa di altri nuovi arrivi,perche' come lei ha scritto,la citta abbia un solo vero volto e non da basso impero.
Buona Domenica.


Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 ottobre

Mogol si racconta ad Alessandra Carnevali: "Il mio mestiere è vivere la vita"

Ripartono le attività del Lions Club Orvieto. Anno lionistico 2016/17 dedicato ai giovani

All'Unitre torna "Solo solo canzonette?". La quarta puntata del format è dedicata agli anni '80

Incontro sul Soccorso Alpino e Speleologico Umbria "Sasu" promosso dal CAI

I ladri colpiscono ancora. Nel mirino bar e tabaccherie ai piedi della Rupe

Il Comitato per il No di Parrano diventa sempre più grande

Il patto scellerato

Viabilità, lavori per 250mila euro sulle strade regionali 79 e 61

L'associazione Ippocampo presenta i corsi di teatro per bambini, ragazzi e adulti

Editoria, preadottata la nuova legge regionale. Via alla partecipazione

Nuova seduta per il consiglio provinciale. L'ordine del giorno dei lavori

Tutto pronto per "Zafferiamo". Colori, aromi e sapori invadono Città della Pieve

Umbria Jazz Winter #24, dal 20 ottobre via alle prevendite. Tutto il Programma

Nuove attività all'Unitre. Il plauso del sindaco Gianluca Filiberti

Stella al Merito Sociale al giornalista orvietano Stefano Corradino

Informazione locale, Asu: "Bene la preadozione del Ddl regionale"

"Orvieto sotto le stelle", quaranta auto storiche per la terza edizione

Nuovo incontro ISAO: Agostino Paravicini Bagliani e "Il Bestiario del Papa"

Testate giornalistiche digitali locali, Anso protagonista a Dig.it

Sciopero FS, Trenitalia regionale: "Frecce e servizi locali regolari"

Teatro Null, si riparte. Laboratorio di Teatro al Palazzo della Cultura

Legambiente fa le pulci alla differenziata dell'Umbria. "E i Comuni che fanno?"

Il volo nascosto

Il Grand Tour di Dodecapoli arriva a Vigevano. Ambra Laurenzi e Laura Ricci alla Cavallerizza del Castello Ducale per la rassegna letteraria “Italia Italiae”

Continua la raccolta tappi. I risultati dei primi due anni della benefica iniziativa

Bagni, frazione dimenticata. Grido d'allarme dei Comunisti Italiani: "non c'è più nemmeno il cartello di località!"

Lei lo lascia, lui la insegue, lei chiama il 112. In manette trentottenne di Ficulle per stalking

Approvato il progetto preliminare per i lavori di completamento della Biblioteca "Luigi Fumi"

Energia da fonti rinnovabili, la Giunta individua alcune aree giudicate non idonee alla installazione di impianti

Linux Day #6. Approfondimenti su didattica e sicurezza informatica al Centro Studi

Il Gal Trasimeno-Orvietano finanzia 14 progetti "Cultura che nutre" nelle direzioni didattiche del territorio

Più potere alle donne. A Orvieto forum nazionale delle amministratrici del Partito Democratico

1° Forum nazionale delle Amministratrici democratiche - Programma

Turreni in merito alla falsa lettera attribuita al presidente Frizza: "Sfido il PD a denunciare la mia presunta incompatibilità"

Le produzioni di ArTè. Gli appuntamenti di Ottobre nei vari teatri

Confermare la cassa integrazione alle lavoratrici della Grinta. La CGIL torna sulla vicenda del tessile orvietano

I parlamentari umbri del PD chiedono un rapido intervento del Ministro della Giustizia: "fatti non parole per le carceri umbre"

"Sogni di Autori Vari". Parte il progetto finanziato dalla Fondazione CRO dedicato a ragazzi e ragazze con diversa abilità

"Sogni di autori vari" - Il progetto e le modalità di accesso ai corsi

Una diffusa esigenza di cambiamento

Presentato ad Allerona il progetto Parchi Attivi

Bilancio: Il riequilibrio del poco o niente

Ma secondo il PdL siamo a un passo dal risanamento

Meteo

mercoledì 18 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 15.5ºC 72% buona direzione vento
15:00 22.0ºC 34% buona direzione vento
21:00 11.5ºC 78% buona direzione vento
giovedì 19 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 16.7ºC 58% buona direzione vento
15:00 21.3ºC 35% buona direzione vento
21:00 10.8ºC 77% buona direzione vento
venerdì 20 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.5ºC 53% buona direzione vento
15:00 21.5ºC 32% buona direzione vento
21:00 11.1ºC 69% buona direzione vento
sabato 21 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.4ºC 49% buona direzione vento
15:00 21.9ºC 42% buona direzione vento
21:00 12.9ºC 86% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni