cronaca

Sì unanime dell'Assise cittadina di Orvieto alla possibilità di aprire a Viterbo il terzo scalo aeroportuale del Lazio

giovedì 14 giugno 2007
Prende sempre più piede l'ipotesi di Viterbo come terzo scalo aeroportuale del Lazio. La scelta, da tempo suffragata dall'intensa attività di un comitato creato ad hoc, verrà comunicata tra qualche settimana. Indubbio che, come Forza Italia Orvieto sostiene da tempo, possa rivelarsi strategica anche per il territorio orvietano. Prendendone atto ufficialmente, nella seduta di ieri il Consiglio Comunale di Orvieto ha approvato all’unanimità un ordine del giorno, sottoscritto da tutti i gruppi consiliari, con il quale si impegna “il Sindaco e la Giunta a porre in essere, con la vicina realtà di Viterbo, tutte quelle attività amministrative per far sì che la realizzazione dell’aeroporto nella città laziale, molto vicina alla nostra città, possa sviluppare l’economia dell’area”. L’ordine del giorno muove dalla considerazione che la realizzazione di un aeroporto civile nella città di Viterbo può contribuire sensibilmente allo sviluppo economico e turistico in generale e, in particolare, a quello del territorio interregionale della Tuscia, rispetto al quale si puntualizza che, grazie alla vicinanza geografica, Orvieto è senza dubbio la città umbra che più di altre potrebbe beneficiare della realizzazione di uno scalo aeroportuale civile e commerciale nel capoluogo viterbese. Nel dibattito che ha preceduto l’approvazione del documento, che è stato inoltrato alle Istituzioni interessate già oggi, il Sindaco Mocio ha ringraziato i gruppi consiliari per l’iniziativa assunta, “perché – ha detto - va nella direzione delle linee di indirizzo del Sindaco tese al rafforzamento dell’Area Vasta naturale di Orvieto, anche nella direzione delle grandi connessioni con il Lazio e la Bassa Toscana e in special modo con la piattaforma logistica e con il centro intermodale di Orte, oltre che con il Porto Turistico di Civitavecchia, che nell’ultimo anno ha raddoppiato le presenze di turisti su navi da crociera superando il porto di Barcellona in termini di importanza".

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 marzo