cronaca

Intitolato a Renato Bonelli, si inaugura sabato il Belvedere sull'Umbro-Casentinese

venerdì 20 aprile 2007
Sarà inaugurato domani, sabato 21 aprile, il Belvedere di Orvieto, la struttura al km 2,500 della Strada Umbro-Casentinese realizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio Orvieto. "La Fondazione - ha affermato il Presidente Arch. Torquato Terracina presentando l'evento - sensibile alle esigenze del turismo moderno, di movimento e di impiego del tempo libero che la nostra città richiama con le sue bellezze naturali, con il suo patrimonio storico e con sue proposte culturali, ha voluto donare alla nostra città questo impianto di grande interesse pratico e funzionale". L'area del Belvedere di Orvieto si estende per oltre tre ettari e ha permesso la realizzazione di una zona di parcheggio per autobus e autovetture, percorsi fotografici e zone di relax, un punto per le informazioni turistiche in cui verranno messi a disposizione materiali informativi sulla città, noleggiate audio guide, curate le prenotazioni alberghiere e per la visita dei monumenti, venduti i volumi editi dalla Orvieto Arte-Cultura Sviluppo Srl, e un punto ristoro, in cui verranno anche esposti e venduti prodotti tipici del territorio orvietano. E' in corso di organizzazione anche un servizio per effettuare dei minitour della Città a bordo di pulmini. La realizzazione della struttura è stata avviata nel 2002, quando in occasione delle celebrazioni per il centocinquantesimo anniversario della Fondazione, fu donato al Comune il terreno sull'Umbro-Casentinese e venne posta la prima pietra per la realizzazione della struttura. I lavori di costruzione del Belvedere si sono conclusi nel 2004 e sono stati finanziati interamente dalla Fondazione che, successivamente,ha sottoscritto con il Comune di Orvieto un contratto di comnodato gratuito per trenta anni. La Fondazione, oltre a provvedere alla sistemazione e all'arredo della struttura, ha sistemato l'area verde con l'incremento delle piante e l'installazione di arredi per il tempo libero. La struttura, pienamente funzionante già da domani, sarà inaugurata con una cerimonia ufficiale per le autorità alle 11,30 del mattino e con una pubblica festa a partire dalle 16,30 del pomeriggio. Secondo le statistiche ufficiali, oltre 70.000 viaggiatori stranieri transitano ogni anno lungo l'Umbro-Casentinese, "fermandosi ammirati - ha dichiarato l'Arch. Terracina - per fotografare il panorama magnifico della nostra Orvieto che nel tempo è stato goduto e immortalato da numerosi artisti. Solo per citare i principali Turner, Schelley, Byron, D'Annunzio e il pittore Prencipe, che da qui immortalò la visione di Orvieto con una storica incisione. L'auspicio è che questa nuova struttura rappresenti il biglietto da visita della nostra Città - ha concluso - e consenta di dare ulteriore sviluppo al nostro territorio così ricco di storia, bellezze naturali e cultura". Il Largo del Belvedere sarà intitolato al Prof. Renato Bonelli, l'insigne architetto e studioso orvietano che tanto amava Orvieto e questa sua veduta.

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 maggio

L'Alta Tuscia riscopre i gioielli. Invito a Civita, Palazzo Monaldeschi e la Serpara

Due ori e tre bronzi per la Scuola Keikenkai al 2° Campionato Europeo di Karate Iku

Staffetta dei Quartieri. All'ombra del Duomo si corre la 51esima edizione

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello col Casal De' Pazzi

"Focus on pain" a Palazzo Alemanni. Seconda edizione per il congresso medico

Piazza del Popolo, parcheggi a disco orario non più a pagamento

"L'Eucarestia nell'arte cristiana". Conferenza Rotary in Duomo

Corso da tecnico audio e corso di informatica musicale al "Tuscia in Jazz 2016"

Alla Galleria Falzacappa Benci di passaggio i pellegrini di Giorgio Pulselli

A Guardea ed Alviano le musiche di Piovani e Morricone per il Concerto di Primavera

"Basta un Sì per cambiare l'Italia". Incontro a Sferracavallo con Luca Castelli

La Kansas State University sempre più presente sul territorio orvietano

Legambiente denuncia gravi profili di illegittimità del calendario venatorio

Il Coro degli Alpini dei Monti Lessini in concerto

Filippo Orsini relaziona su "Bartolomeo d'Alviano, Todi e l'Umbria tra XV e XVI secolo"

"Una buona stagione per l'Italia. Idee e proposte per la ricostruzione del Paese e dell'Europa"

Alla scuola Frezzolini di Sferracavallo s'inaugura la biblioteca "Sheradzade"

Nasce l'Albo sostenitori "Orvieto Cittaslow". Ecco da chi è composta la commissione

Divieto di pesca per consumo alimentare sul Paglia, scatta l'ordinanza del sindaco

"Etruschi 3D". Presentata la mostra multimediale curata dall'Associazione Historia

Che cos'è "Etruschi 3D"