cronaca

Un po' di arancione, un po' di emozione: nuovo look per la sede dei DS orvietani in Via Pianzola

domenica 18 giugno 2006
Confort, spazi interni rivisitati e ampliati, pareti candide, arredamento caldo e solare tutto giocato sui toni dell’arancio e dell’azzurro. E’ stata inaugurata nel tardo pomeriggio di venerdì 16 giugno la ristrutturata sede dei Democratici di Sinistra in Via Pianzola a Orvieto. A tagliare il nastro il segretario della Direzione Regionale Fabrizio Bracco, il coordinatore dell’Unione Intercomunale Giorgio Posti e il segretario dell’unione Comunale di Orvieto Marino Capoccia. Presenti, a festeggiare dal Regionale, anche Paolo Baiardini e Piero Mignini; e poi gran parte dello staff dei Democratici di Sinistra dell’Orvietano, molti iscritti e qualche simpatizzante. La storica sede orvietana di Via Pianzola fu acquistata, come ha ricordato Giorgio Posti, tra il 1957 e il 1958 “con il contributo e i sacrifici di molti compagni, al prezzo di circa due milioni e mezzo di lire nell’epoca in cui si guadagnavano mediamente 25 mila lire al mese”. Si ristrutturarono, allora, il pianterreno che era una stalla, e il primo piano senza troppo intervenire sulla divisione dei locali. La nuova ristrutturazione ha invece abbattuto alcune pareti e ricavato così un grande spazio per un ufficio comune e due uffici di minori dimensioni; è stata inoltre ristrutturata la mansarda dove è stata realizzata un’accogliente sala riunioni per circa 20 persone. Il segretario regionale Fabrizio Bracco, oltre a congratularsi per gli accoglienti spazi – viviamo nel mondo dell’immagine, ha detto, una sede ben sistemata e ben messa è la spia della condizione di salute del partito – ha ricordato come tutte le sedi umbre di proprietà, venti, siano state acquistate negli anni ’40 e ’50 grazie ai sacrifici degli iscritti. “Sono luoghi simbolici – ha sottolineato, un patrimonio significativo del partito. Auguro la classica bonne chance e ringrazio il direttore dei lavori Marco Frizza.” Non sono poi mancati, da parte del segretario regionale, passaggi politici, con l’esortazione a mobilitarsi per il referendum definito “subdolo” del 25 e 26 giugno e un riferimento ai nuovi impegni che si impongono, dopo la recente svolta delle politiche, per il governo del paese e delle città. Un cenno anche allo sbocco ormai prossimo del cammino intrapreso, alla fine degli anni ’80 e negli anni ’90, per la costruzione del nuovo soggetto riformista. Un augurio è andato ai Ds orvietani anche per l’imminente avventura della triplice festa dell’Unità, che decollerà giovedì 22 e sarà contemporaneamente la Festa diessina dell’Orvietano, dell’Unione Regionale e las Festa Nazionale sull’Europa. Un bel momento di emozione ha infine attraversato tutti i presenti quando il 93enne Attilio Cerchecci, leggendario compagno della Rocca presente con la moglie Elena, ha donato al partito un suo quadro dipinto nel 1945, “all’epoca – ha affermato – in cui nei campi si lavorava tutti insieme, come in questo quadro che rappresenta la vecchia mietitura; in cui forse c’erano meno particolarismi e più amore. Un amore che ci vuole, che dovrebbe ritornare”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 dicembre

Trentini (Cisl): "Giubileo della Misericordia, occasione per un turismo di qualità"

Incarichi legali, Olimpieri (IeT) chiede spiegazioni a Germani

Natale...in cultura con l'anteprima del "Premio Letterario Città di Lugnano"

"I Presepi del Borgo" impreziosiscono Benano. Le iniziative in arrivo

E' polemica sui rifiuti, Germani non molla. Dubbi sulla posizione della Regione

Nardecchia, la classifica, i giovani, le aspettive: "L'unità d'intenti speriamo ci porti lontano"

La Itw Lkw in Regione: "Impianto geotermoelettrico compatibile"

Geotermia, Sindaci e Comitati: "Pericolo inquinamento falde e microsismicità"

Dicembre 2015, tutti gli eventi a Orvieto e nell'Orvietano

"L’uomo dello scandalo" è il tema del 27esimo Presepe nel Pozzo

I pendolari Orvieto-Terni ringraziano

"I contratti di fiume e di lago come metodo partecipato ed innovativo di gestione sostenibile del territorio"

Vetrya Orvieto Basket inaugura il girone di ritorno con l'ostico Fratta Umbertide

Ladra a caccia di turisti beccata in centro, sul suo conto 30 segnalazioni

Seconda "Notte dei Regali" in arrivo. Musica dal vivo e sconti nei negozi aperti

Via ai controlli sugli impianti termici. Sono 70mila in tutta la provincia

Con "Aspettando... Jazzù" il centro storico si colora di musica

Geotermia, le posizioni di Leonelli e Ricci

La tomba etrusca a Città della Pieve si presenta al pubblico

Caos discarica, FdI-An, FI e IeT chiedono le dimissioni dell'assessore Cecchini

Forza Italia prende le distanze dalla minoranza consiliare sull'Urban Vision Festival

"Linux Party" all'Istituto comprensivo Orvieto-Baschi

Disservizio alla linea dati. Il Comune di Allerona scrive a Telecom Italia

"Gioia al mondo": l'augurio in musica del Coro Polifonico di Castel Viscardo

Gallinella (M5S): "Il neopresidente della commissione regionale consenta azione incisiva"

Il Panathlon Club presenta la pubblicazione "Orvieto. Giochi senza frontiere"

"Natale alla Cava", disciplina del traffico e della circolazione stradale

Mercatino CittaSlow in Piazza della Repubblica. C'è anche il Pastificio Rummo

"Un dono per un dono". Mercatino della Croce Rossa in Piazza Gualterio

Mostra collettiva d'arte per gli studenti del Gordon College

Il M5S Acquapendente e Alta Tuscia irride il Pd sul nodo ospedale

L'Isao inaugura l'anno accademico con il "Concerto di Natale" per pianoforte e orchestra

Mostra di Presepi all'ex Convento S. Giovanni Battista di Celleno

Video e progetti all'assemblea degli ex alunni del Liceo Classico "F. A. Gualterio"