cronaca

A Castel Giorgio fitto calendario per i festeggiamenti del copatrono

giovedì 20 aprile 2006
Iniziano domani 21 aprile 2006, a Castel Giorgio, i festeggiamenti per il Copatrono del paese, San Giorgio. Ad aprire la serie di eventi del venerdì di avvio sarà uno spettacolo teatrale che andrà in scena alle ore 21, presso la chiesa parrocchiale, diretto dal Maestro Mario Facchini, con l’aiuto di una collaudata équipe dell’associazione teatrale Castelgiorgese. Sarà rappresentata la sacra Passione di Cristo, in una emozionate elaborazione teatrale alla quale prenderanno parte oltre 60 figuranti. Il titolo, “Passio vel Christi”, vuole ricordare la vita e la passione di Cristo secondo lo spirito delle prime rappresentazioni della letteratura teatrale francese, tra X e XIX secolo. L'intento del recital è quello di attualizzare la Passione di Cristo come esempio di sofferenza e di resurrezione a nuova vita. Il dramma che si consuma è un classico, ma si conclude con la consegna di un messaggio cristiano molto contemporaneo. Nel pomeriggio di sabato 22, alle ore 18 nella Sala Consiliare, è prevista l’inaugurazione della mostra di artisti locali “San Giorgio e il Drago”. Un evento che ha chiamato pittori e scultori a raffigurare il Santo con diverse forme artistiche. Ad esporre le loro opere saranno Leonardo Ambrosini, Valter Ambrosini, Giancarlo Bracaccia, Massimo Chioccia, Olga Tsarkova, Satvat S. Della Puppa, Lorenzo Medaglia, Corrado Nucci, Tiziana Nucci, Giuseppe Pacetti, Stefania Portarena, Stefano Simoni, Matelda Talarico e Claudio Vermi. Alle 21.30 è prevista la tradizionale accensione del “focarone” in piazza del Municipio, accompagnata da due cantastorie maremmani, Silverio e Silvana, cantautrice lei, poeta lirico lui. I loro testi si ispirano al paesaggio e alle tradizioni della Maremma, alla natura e alla nostalgia di una campagna che sta mutando. Silvana è una grande interprete della canzone d’autore, una voce che viene da dentro e che arriva diretta al cuore di chi l’ascolta. Nel suo repertorio anche l’aspra e selvaggia interpretazione di "Maremma amara", oltre al testo dedicato a Tiburzi, il "brigante buono", canto che il regista Paolo Benvenuti ha scelto come colonna sonora per il film sul brigante ucciso alle Forane. Nella mattinata di domenica 23 aprile, alle 10.30 sarà celebrata la messa in onore del Santo, a cui seguirà la processione accompagnata dalla Banda Giuseppe Verdi. Nel pomeriggio, a partire dalle 15.30, gara ciclistica valevole come 2a prova del campionato regionale Endas; alle 19.30, estrazione di una tombola di mille euro e alle 21.30 spettacolo musicale con l’orchestra Olivelli. Nella giornata di lunedì 24 aprile si svolgerà invece la tradizionale fiera di merci e bestiame. L'organizzazione degli eventi dei festeggiamenti di San Giorgio è stata curata in collaborazione da Comune, Pro-loco, Associazione teatrale, Chiesa parrocchiale. Nella foto, un momento dello spettacolo 'Passio vel Christi'

Commenta su Facebook