cronaca

Sciopero e mobilitazione dei dipendenti del Gruppo Italiano Vini

mercoledì 21 settembre 2005
Momento difficile per i lavoratori del comparto agricolo del Gruppo Italiano Vini, che stanno vivendo un momento di aspro confronto con la Direzione delle Risorse Umane per una serie di richieste negate che nulla avrebbero di particolarmente oneroso per lazienda.
Si tratterebbe di trovare una soluzione per effettuare il servizio mensa, di definire la quantit di salario variabile e i parametri a cui legare gli obbiettivi, diritti che unazienda come il GIV non dovrebbe assolutamente sottovalutare.
Si tratta di lavoratori affermano la FLAI CGIL e la FAI CISL - che pi di altri svolgono le proprie mansioni in condizioni a dir poco disagiate, la maggior parte di loro ha un contratto a tempo determinato, con livelli di inquadramento spesso al di sotto di quanto previsto dalla contrattazione nazionale: nulla di nuovo, per il mondo dellagricoltura, dove per uno strano contrappasso, pi si artefici della buona riuscita di un raccolto, peggiori sono le condizioni di vita.
Basti pensare a tutto quello che accaduto nel mondo vitivinicolo negli ultimi dieci anni continuano a sottolineare i sindacato - fino ad arrivare al paradosso tutto italiano dove da una parte vediamo societ finanziarie o facoltosi privati che fanno incetta di vigneti in tutto il territorio nazionale, perch il vino diventato un business non da poco, dallaltra un governo che pensa anche di tagliare la disoccupazione agricola e di precarizzare ulteriormente il mondo del lavoro, in un comparto, come quello agricolo, dove a fronte di una mancanza cronica di manodopera specializzata si risponde con salari risibili e ricorso al lavoro nero.

Le segreterie nazionali di FLAI CGIL e FAI CISL hanno dunque proclamato, per le giornate del 23 e 30 settembre 2005, uno sciopero a sostegno della lotta dei lavoratori appartenenti al comparto agricolo del Gruppo Italiano Vini, di cui fanno parte anche i dipendenti della sede della cantina BIGI di Orvieto.
Esprimendo la loro solidariet ai lavoratori del comparto agricolo, la BIGI di Orvieto decisa a mettere in campo azioni di mobilitazione per il giorno 30 settembre, qualora rimangano inascoltate le richieste avanzate.

Il Gruppo Italiano Vini rappresenta, nel panorama vitivinicolo nazionale e internazionale, una delle realt pi solide ed affermate, tanto che vi sar presto unimportante trasformazione societaria, che vedr il passaggio graduale del gruppo da Scarl (Societ cooperativa a responsabilit limitata) a Societ per Azioni.
Oltre alle cantine storiche, come BIGI, FONTANA CANDIDA, LAMBERTI, FOLONARI, MELINI, sono entrate a far parte del Gruppo, negli ultimi anni, realt importanti come RAPITALA In Sicilia, FEUDO MONACI in Puglia, e altre realt minori che fanno parte di un progetto denominato GIV SUD.
Una realt che totalmente d lavoro a pi di trecento dipendenti, senza calcolare lindotto: un gruppo affermano le OO.SS. in conclusione - che ha fatto della politica del confronto e del rispetto delle parti un elemento di crescita di cui il sindacato ben cosciente.

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 ottobre

"Come difendersi da truffe e raggiri". Incontro all'Unitre con il maggiore Rovaldi

Un progetto di formazione per operatori del sociale porta "attimi di resilienza" a Parrano

"Sulle Tracce del Mistero. Una settimana dedicata a ignoto, mistero e paranormale"

Terminati i lavori sulla SR 205 Amerina, sistemate barriere di sicurezza e paramassi

Fissate al 26 ottobre le elezioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi

Carta Tutto Treno Umbria sospesa, Sacripanti (GM): "Il sindaco si attivi"

Karate, la Scuola Keikenkai in partenza per i Mondiali Iku a Kilkenny

Venticinque candeline per Umbria jazz Winter, nel segno di Thelonious Monk

Cambio al vertice di Ance Umbria. Stefano Pallotta succede a Massimo Calzoni

Orvieto per Tutti: "Varco di Via Malabranca, nuovo provvedimento disomogeneo"

Infoteam della Scuola Sottufficiali dell'Esercito per la Giornata Tricolore

#UjW25, ricco programma di star per celebrare un grande anniversario

Umbria Jazz Winter, storia di passioni e successi

Quattro passi tra le meraviglie di Viterbo. Visita guidata nel centro storico

Turismo, Anci e CAI rilanciano quello sostenibile dei 110 mila chilometri di sentieri italiani

Cammini ed escursioni, intesa tra Pro Loco e CAI per la valorizzazione

Modifiche allo statuto dell'Associazione "Lea Pacini", prima la Commissione costituente

Umbria Jazz Winter # 25, un connubio indissolubile con la Città del Duomo

Quattro giorni nel Villaggio del Teatro con Isola di Confine

"Campioni in Cattedra". I più piccoli intervistano il campione di pallavolo Jack Sintini

Accanto al Duomo, Ippolito Scalza "perde" la testa

Mogol si racconta ad Alessandra Carnevali: "Il mio mestiere è vivere la vita"

Ripartono le attività del Lions Club Orvieto. Anno lionistico 2016/17 dedicato ai giovani

All'Unitre torna "Solo solo canzonette?". La quarta puntata del format è dedicata agli anni '80

Incontro sul Soccorso Alpino e Speleologico Umbria "Sasu" promosso dal CAI

I ladri colpiscono ancora. Nel mirino bar e tabaccherie ai piedi della Rupe

Il Comitato per il No di Parrano diventa sempre più grande

Il patto scellerato

Viabilità, lavori per 250mila euro sulle strade regionali 79 e 61

L'associazione Ippocampo presenta i corsi di teatro per bambini, ragazzi e adulti

Editoria, preadottata la nuova legge regionale. Via alla partecipazione

Nuova seduta per il consiglio provinciale. L'ordine del giorno dei lavori

Tutto pronto per "Zafferiamo". Colori, aromi e sapori invadono Città della Pieve

Umbria Jazz Winter #24, dal 20 ottobre via alle prevendite. Tutto il Programma

Nuove attività all'Unitre. Il plauso del sindaco Gianluca Filiberti

Stella al Merito Sociale al giornalista orvietano Stefano Corradino

Informazione locale, Asu: "Bene la preadozione del Ddl regionale"

"Orvieto sotto le stelle", quaranta auto storiche per la terza edizione

Nuovo incontro ISAO: Agostino Paravicini Bagliani e "Il Bestiario del Papa"

Testate giornalistiche digitali locali, Anso protagonista a Dig.it

Sciopero FS, Trenitalia regionale: "Frecce e servizi locali regolari"

Teatro Null, si riparte. Laboratorio di Teatro al Palazzo della Cultura

Legambiente fa le pulci alla differenziata dell'Umbria. "E i Comuni che fanno?"

Il volo nascosto

Il Grand Tour di Dodecapoli arriva a Vigevano. Ambra Laurenzi e Laura Ricci alla Cavallerizza del Castello Ducale per la rassegna letteraria “Italia Italiae”

Continua la raccolta tappi. I risultati dei primi due anni della benefica iniziativa

Bagni, frazione dimenticata. Grido d'allarme dei Comunisti Italiani: "non c'è più nemmeno il cartello di località!"

Lei lo lascia, lui la insegue, lei chiama il 112. In manette trentottenne di Ficulle per stalking

Approvato il progetto preliminare per i lavori di completamento della Biblioteca "Luigi Fumi"

Energia da fonti rinnovabili, la Giunta individua alcune aree giudicate non idonee alla installazione di impianti

Linux Day #6. Approfondimenti su didattica e sicurezza informatica al Centro Studi

Il Gal Trasimeno-Orvietano finanzia 14 progetti "Cultura che nutre" nelle direzioni didattiche del territorio

Più potere alle donne. A Orvieto forum nazionale delle amministratrici del Partito Democratico

1° Forum nazionale delle Amministratrici democratiche - Programma

Turreni in merito alla falsa lettera attribuita al presidente Frizza: "Sfido il PD a denunciare la mia presunta incompatibilità"

Le produzioni di ArTè. Gli appuntamenti di Ottobre nei vari teatri

Confermare la cassa integrazione alle lavoratrici della Grinta. La CGIL torna sulla vicenda del tessile orvietano

I parlamentari umbri del PD chiedono un rapido intervento del Ministro della Giustizia: "fatti non parole per le carceri umbre"

"Sogni di Autori Vari". Parte il progetto finanziato dalla Fondazione CRO dedicato a ragazzi e ragazze con diversa abilità

"Sogni di autori vari" - Il progetto e le modalità di accesso ai corsi

Una diffusa esigenza di cambiamento

Presentato ad Allerona il progetto Parchi Attivi

Bilancio: Il riequilibrio del poco o niente

Ma secondo il PdL siamo a un passo dal risanamento